Regime dei Minimi 2015: requisiti di reddito e soglie massime per i titolari di Partita IVA

Dal primo gennaio debutta il nuovo Regime dei Minimi 2015 che consente ai titolari di Partita Iva che soddisfano specifici requisiti di accedere alla gestione semplificata/agevolata  della propria contabilità fiscale e di essere esentati dalla maggior parte degli adempimenti burocratici attualmente in vigore.

I vantaggi del Regime dei Minimi 2015

Addio all’odiata IRAP e soprattutto alla giungla di scaglioni, aliquote e addizionali IRPEF. Il tutto è stato sostituito da una sola imposta, unificata e fissa, pari al 15% del proprio reddito imponibile.

Inoltre il titolare di Partita Iva in Regime dei Minimi 2015 usufruisce dell’esonero dalla maggior parte degli adempimenti burocratici annessi alla gestione della propria contabilità.

In estrema sintesi niente più:

registri e contabilità Iva (incluso dichiarazione e comunicazione annuale)

ritenute fiscali

– obblighi di sostituto d’imposta

studi di settore

– gestione e presentazione spesometro

– gestione e comunicazione delle operazioni verso paesi black list

Tutto sommato un gran bel risparmio di tempo e di denaro per i lavoratori autonomi conformi ai requisiti del Regime dei Minimi 2015.

Regime dei Minimi 2015, requisiti di reddito

Soglia di reddito massimo del Regime dei Minimi 2015

Per accedere al regime fiscale a forfait 2015 è necessario che il titolare di Partita IVA abbia un reddito non superiore a specifiche soglie che variano in funzione della tipologia del lavoro autonomo che svolge.

Riportiamo a seguire i massimali di reddito per ciascuna attività lavorativa:

Reddito Massimo Attività lavorativa Redditività
€ 15.000 Attività professionali, scientifiche, tecniche, sanitarie, di istruzione, servizi finanziari ed assicurativi 78%
€ 15.000 Costruzioni e attività immobiliari 86%
€ 15.000 Intermediari del commercio 62%
€ 20.000 Commercio ambulante di altri prodotti 54%
€ 20.000 Altre attività economiche 67%
€ 30.000 Commercio ambulante di prodotti alimentari e bevande 40%
€ 35.000 Industrie alimentari e delle bevande 40%
€ 40.000 Commercio all’ingrosso e al dettaglio 40%
€ 40.000 Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione 40%

Approfondimenti

Notizie sul “Regime dei Minimi 2015” dal sito www.pmi.it

Sole 24 Ore: i requisiti per accedere al nuovo “Regime dei Minimi 2015”

Miglior Risparmio: soglia di esenzione IRPEF 2015, No Tax Area

Regime dei Minimi 2015: requisiti di reddito e soglie massime per i titolari di Partita IVAultima modifica: 2014-12-22T03:39:21+01:00da giulia.gossip
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Regime dei Minimi 2015: requisiti di reddito e soglie massime per i titolari di Partita IVA

  1. Pingback: Semplificazioni Fiscali 2015: guida vademecum al Decreto Legge n.175

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.