Esenzione irpef 2012: no tax area, esenzioni e detrazioni per la Dichiarazione dei Redditi ’12

esenzioni-irpef-2012-no-tax-area-detrazioni-denuncia-redditi-12.jpg

 

Tutte le esenzioni IRPEF

Relativamente alla Dichiarazione dei Redditi 2012, le soglie reddituali di esenzione totale dell’IRPEF per ciascuna categoria di reddito sono le seguenti:

 

Lavoro dipendente per l’intero anno:  8.000 euro 

– Lavoro dipendente per meno di un anno:  4.800 euro 

– Lavoro non dipendente:  4.800 euro 

Redditi di attività sportive dilettantistiche: 7.500 euro 

Pensione con età uguale o superiore a 75 anni: 7.750 euro 

Pensione con età inferiore ai 75 anni: 7.500 euro 

Rendita catastale prima casa e relative pertinenze:  nessuna soglia 

Redditi di terreni: 185,92 euro 

Redditi agrari: 500 euro 

Redditi dominicali di terreni: 500 euro

Redditi di fabbricati:  500 euro 

Altri redditi non rapportati al periodo di lavoro:  4.800 euro

Esenzioni e detrazioni per i famigliari a carico

L’area di esenzione si allarga in caso di uno o più familiari a carico grazie alle relative detrazioni per i familiari a carico.

Si ricorda che si considera familiare a carico qualsiasi familiare a cui si provvede e avente un reddito personale non superiore a 2.840,51 euro.

Tutte le esenzioni IRPEF per la dichiarazione dei redditi 2012: la no tax area sul reddito.

Esenzione irpef 2012: no tax area, esenzioni e detrazioni per la Dichiarazione dei Redditi ’12ultima modifica: 2012-05-04T16:45:00+02:00da giulia.gossip
Reposta per primo quest’articolo

36 pensieri su “Esenzione irpef 2012: no tax area, esenzioni e detrazioni per la Dichiarazione dei Redditi ’12

  1. Ho un figlio quarantenne, che vive per conto suo, disoccupato da due anni, al quale riconosco degli importi per la collaborazione saltuaria che mi dà (è molto bravo in matematica). Se ho ben capito lui non è obbligato a far denuncia dei redditi 2012 in quanto si tratta di attività non esercitate abitualmente o da lavoro autonomo e l’importo totale erogato non supera 4.800 euro. Pertanto mi farà una nota di addebito per il suddetto importo. Da parte mia su tale importo dovrò versare la ritenuta del 20%? E in tal caso, potrò scaricare detta ritenuta dalla mia denuncia di redditi?

  2. vorrei sapere se nel calcolo del limite di reddito per ottenere la detrazione fiscale per moglie a carico, nel caso di un appartamento di proprietà della stessa locato, si calcola l’importo del fitto o il valore catastale.

  3. ho lavorato dipendente 8 mesi nel 2012 ..nel cud ho 8756 euro di reddito..se presento il 730 ho lo stesso il rimborso della ritenuta irpef?? o supero un limite di rimborso ?o devo pagare ?

  4. ho lavorato dipendente 8 mesi nel 2012 ..nel cud ho 8756 euro di reddito..se presento il 730 ho lo stesso il rimborso della ritenuta irpef?? o supero un limite di rimborso ?

  5. mi chiedo xche non ci sia da anni un adeguamento della cifra che permette a un figlio studente di rimanere a carico se fa qualche lavoro 1) lo si disincentiva a lavorare2) lavora x niente xche e’ piu conveniente che il genitore abbia la detrazione e ne scarichi le tasse universitarie e le spese mediche3) siamo sicuri che con 2840 euro un ragazzo possa non essere a carico ?grazie se potra servire a qualcosa

  6. Ho 50 anni e percepisco una pensione di invalidita dal Belgio di circa 25000 euro, se rientro in italia e faccio la dichiarazione dei redditi quanto dovro pagare di irpef se ho a carico mia moglie che non lavora e una figlia di 16 anni? avendo una appartamento di proprieta come prima casa qui in italia?Devo aggiuingere che non ci sono trattunute alla fonte su questo tipo di pensione in BelgioGazie della vostra risposta

  7. @miki ha scritto domenica, 03 febbraio 2013ciao miki in questa pagina trovi tutte le condizioni per l’esenzione totale dell’Irpef:http://goo.gl/i6b6Onel caso in cui tu ricadessi nelle condizioni elencate devi fare la denuncia dei redditi per riavere indietro la ritenuta Irpef dell’Enasarco.purtroppo ti sarà rimborsata solo fra qualche anno… siamo in Italia: le tasse si pagano anticipatamente mentre i rimborsi posticipati :(Spero di esserti stato utile. Contribuisci anche tu alla nostra iniziativa di reciproco supporto, è sufficiente dare una mano a un lettore o segnalare le pagine di questo blog tramite i tuoi siti internet, i social network (facebook, twitter, G+, …) e il passaparola :)a presto, ciao!

  8. Ho acquisito il diritto alla pensione Enasarco annua di € 6.349,64, non ho altri redditie sono vedovo, Ho diritto alla esenzione totale IRPEF? e cosa devo fare eventualmente per ottenerla? Attualmente sul prospetto Enasarco mi viene addebitato il 23% pari a € 105,67 grazie

  9. la nostra banda musicale intende chiedere la collaborazione artistica per direttore di banda a un dipendente pubblico insegnante di musica presso le scuole medie locali.Da un primo colloquio è emersa la richiesta di compenso esente da ritenute poichè l’importo è contenuto in € 4000 circa annue. Abbiamo chiesto all’associazione di categoria Anbima un parere la quale afferma che il maestro della banda deve rilasciare una ricevuta assoggettata alla ritenuta del 20% da compensare in sede di dichiarazione mod.730 godendo il soggetto di altri redditi – art. 69 c. 1 TUIR

  10. @Valentina ha scritto mercoledì, 05 dicembre 2012ciao Valentina, il calcolo non è così semplice come potrebbe sembrare. Per un calcolo affidabile ti consiglio di rivolgerti a un caf o a un patronato o se hai un amico commercialista o consulente del lavoro puoi sentire con loro di certo non ti chiederanno nulla 😉

  11. Buon pomeriggio, Io ho una casa di proprieta dal 2009 e ho lavorato nel 2010 solo 4 mesi in 2 posti diversi sono in possesso di un solo cud .. E non ho mai fatto dichiarazione dei redditi in quanto non ho mai lavorato piu di 3 mesi da quando ho la casa. Ora per calcolare il mio reddito come posso fare? Se il valore catastale e di 23113.86 già del 10% E il cud che ho e di 700€ piu o meno .. Calcolando che l’altro lavoro svolto avevo come stipendio 900 piu o meno quanto potrebbe essere il mio reddito annuo?? Vivo all Estero e qui ho lavorato 40 giorni in regola .. Spero possiate aiutarmi grazie Valentina

  12. Salve, mia moglie percepisce 520€ di affitto a canone agevolato. totale annuo 6240€. Viene applicata la NO TAX AREA per questo reddito ed in quale misura?Vi ringrazio in anticipo della Vs. collaborazione

  13. Salve,mia moglie non lavora quindi non percepisce alcun reddito ed è a mio carico fiscalmente. Dall’anno prossimo i suoi genitori gli intesteranno un locale commerciale con un affitto annuo di circa 5000 euro.Mia moglie quando dovrebbe pagare di IRPEF all’anno?

  14. Ho lavorato come dipendente nei mesi di Gennaio/Febbraio/Marzo terminando il giorno 20 la sostituzione per maternita’ di una impiegata. Il reddito netto 2012, con la liquidazione di quasi 10 mesi iniziati a luglio 2011, ha superato di poco i 5.000,00 Euro. Prima domanda: sono gia’ fuori dalla no tax area? (4.800 Euro per lavoro dipendente inferiore ad un anno). Dovro’ quindi pagare le tasse per la differenza?Seconda domanda: nel caso facessi in questi mesi una prestazione occasionale, ai fini della no tax area, dovrei sommare i profitti così derivanti al reddito lordo di cui sopra… o la prestazione occasionale viaggia per conto in esenzione fino a 4.800 Euro? (lavoro non dipendente)In altre parole, per essere più chiaro, visto che per chi lavora un anno come dipendente la no tax area e’ di 8.000,00 Euro… per chi in un anno fa per una parte il dipendente e per l’altra prestazioni occasionali diventa 4.800+4.800 oppure si ferma prima?

  15. Quest’anno, per la prima volta, non ho compilato l’UNICO 2012. Abitualmente svolgo attività di consulenza in proprio, ma nel 2011, causa crisi, non ho avuto alcun reddito. Sono capofamiglia di un nucleo di 4 persone, moglie e due figli. Siamo attualmente tutti disoccupati. Unica fonte di reddito sono i dividendi relativi ad una partecipazione non qualificata in una azienda italiana, percepiti dopo il prelievo alla fonte del 20%. Si tratta di circa 50.000 euro. Ho casa di proprietà, su cui pago IMU e Tarsu regolarmente. Ho fatto riferimento a quanto disposto dall’art. 3, comma 3 lettera a) del nuovo TUIR, espressamente richiamato dal comma 1 dell’art. 47. Così facendo, non ho potuto però detrarre tutte le spese detraibili sostenute. Ho fatto bene? Sono preoccupato in quanto ho necessità di ricevere, senza intoppi, un conguaglio richiesto per l’anno 2010 di circa 5.800 euro. Grazie

  16. @Francesco ha scritto martedì, 04 settembre 2012sia i 2.840,51 euro di reddito lordo del familiare a carico sia i 4.800,00 euro di soglia d’esenzione per il lavoratore non dipendente sono da considerarsi lordi ;)a presto, ciaops: lo spirito della nostra comunità è quello di darsi una mano a vicenda, aiuta anche tu un lettore o segnala questa iniziativa tramite i tuoi blog, siti internet, social network (facebook, twitter, G+, …) o con il semplice passaparola.Più siamo e più possiamo aiutarci a vicenda, grazie 🙂

  17. parlo dei: Si ricorda che si considera familiare a carico qualsiasi familiare a cui si provvede e avente un reddito personale non superiore a 2.840,51 euro.i 2.840,51 presi per prestazione occasionale. ma anche i 4.800,00 da lavoro non dipendente.. sono tutte cifre lorde o è il netto?

  18. @Franco ha scritto sabato, 02 giugno 2012ciao Franco, hai risolto il tuo problema? In caso negativo al cosa più semplice è chiamare il numero verde dell’Agenzia delle Entrate e farsi dare un loro parere.In questo modo il tuo commercialista non potrò obiettare nulla :)Qui trovi tutti i riferimenti del caso:http://crisi-finanziaria.myblog.it/archive/2010/08/03/numero-verde-agenzia-entrate-assistenza-fiscale-telefonica.htmlFacci sapere come è andata, ciao :)ps: lo spirito della nostra comunità è quello di darsi una mano a vicenda, aiuta anche tu un lettore o segnala questa iniziativa tramite i tuoi blog, siti internet, social network (facebook, twitter, G+, …) o con il semplice passaparola. Più siamo e più possiamo aiutarci a vicenda, grazie 🙂

  19. @Igor ha scritto mercoledì, 13 giugno 2012ciao Igor, ai fini irpef si considera la somma di tutti i redditi lordi percepiti.in questa pagina trovi il metodo di calcolo della tassazione IRPEF sui redditi percepiti:http://crisi-finanziaria.myblog.it/archive/2011/02/01/calcolo-irpef-2011-aliquote-scaglioni-detrazioni-deduzioni.htmlps: lo spirito della nostra comunità è quello di darsi una mano a vicenda, aiuta anche tu un lettore o segnala questa iniziativa tramite i tuoi blog, siti internet, social network (facebook, twitter, G+, …) o con il semplice passaparola. Più siamo e più possiamo aiutarci a vicenda, grazie 🙂

  20. @Monica ha scritto venerdì, 22 giugno 2012cara Monica, purtroppo la legge fiscale prevede la tassazione sulla somma lorda dei redditi. Concordo con te sul fatto che sia ingiusto e assurdo il metodo di calcolo ma purtroppo finchè eleggiamo dei politici incompetenti e che pensano solo al loro personale tornaconto non possiamo aspettarci molto dalle loro leggi…qui trovi come calcolare la tua ritenuta IRPEF:http://crisi-finanziaria.myblog.it/archive/2011/02/01/calcolo-irpef-2011-aliquote-scaglioni-detrazioni-deduzioni.htmlhai poi pagato i 1500 €?

  21. @toni ha scritto sabato, 07 luglio 2012ciao Toni, in questa pagina trovi come calcolare le detrazioni e le deduzioni ai fini IRPEF:http://crisi-finanziaria.myblog.it/archive/2011/02/01/calcolo-irpef-2011-aliquote-scaglioni-detrazioni-deduzioni.htmlps: lo spirito della nostra comunità è quello di darsi una mano a vicenda, aiuta anche tu un lettore o segnala questa iniziativa tramite i tuoi blog, siti internet, social network (facebook, twitter, G+, …) o con il semplice passaparola. Più siamo e più possiamo aiutarci a vicenda, grazie 🙂

  22. @Sablu ha scritto lunedì, 25 giugno 2012no, devi fare la denuncia dei redditi (modello 730 o unico semplificato in funzione del tuo contratto lavorativo) indicando i la somma dei tre singoli redditips: lo spirito della nostra comunità è quello di darsi una mano a vicenda, aiuta anche tu un lettore o segnala questa iniziativa tramite i tuoi blog, siti internet, social network (facebook, twitter, G+, …) o con il semplice passaparola. Più siamo e più possiamo aiutarci a vicenda, grazie 🙂

  23. @alfonso ha scritto sabato, 28 luglio 2012ciao Alfonso, se affitti l’immobile intestato come tua prima casa perdi automaticamente tutti i benefici fiscali previsti per legge.Solo i redditi sotto i 500 euro annui sui fabbricati godono dell’esenzione irpef totale.ps: lo spirito della nostra comunità è quello di darsi una mano a vicenda, aiuta anche tu un lettore o segnala questa iniziativa tramite i tuoi blog, siti internet, social network (facebook, twitter, G+, …) o con il semplice passaparola. Più siamo e più possiamo aiutarci a vicenda, grazie 🙂

  24. Devo porvi un quesito, sono disoccupato e quindi non ho alcun reddito ma posseggo un appartamento 1^ casa, ora se io andassi ad abitare con i miei genitori e affittassi la mia casa e volendo fare tutto in regola ovvero registrando l’affitto, perderei i benefici imu come prima casa? Inoltre c’è una cifra di affitto minimo al di sotto della quale non sono obbligato a dichiarare tale reddito ?Saluti, spero di avere una pronta risposta

  25. salve,ho due contratti a tempo determinato per un importo lordo annuo di circa 8500 €,mi hanno detto che non mi trattengono l’irpef in quanto i singoli redditi sono troppo bassi.Ho un appartamento di mia proprietà in affitto e quindi anche quello fa reddito.Volevo sapere se, l’irpef verrà trattenuto in sede di conguaglio con il prossimo 730.Vi ringrazio anticipatamente

  26. Grazie anticipatamente per il Vs. consiglio.quest’anno ho percepito un reddito di 11.814 cosi’ suddiviso1° cud con contratto a progetto 6687; 2° cud contratto a progetto 1126 e disocuppazione inps una tantum di 4000 eurototale reddito 11.814 il caaf ha fatto i conteggi e sono a debito di 1500 euro, ma è possibile che con due contratti precari e una disoccupazione IO MI RITROVO A PAGARE ALTRI SOLDI MI SEMBRA UN PARADOSSO!! PERCHE’ LE AZIENDE NON TI PAGANO L’IRPEF, e non è che in busta paga mi hanno dato di piu’ anzi…E LA DISOCCUPAZIONE?? CON RITENUTE IRPEF ZERO ! PERCHE’ POI FA CUMULO E VIENE TASSATA???Attendo un vostro riscontro grazie

  27. Possiedo una casa di civile abitazione, per il 50% di mia proprietà e per l’altro 50% di mia moglie, con la quale vivo in comunione di beni avendola anche a totale carico, non percependo ella alcun reddito.Il mio commercialista compilando il Mod.Unico, ha indicato tra le componenti di reddito anche quello della casa per l’importo corretto, provvedendo però a dedurne, al rigo 12, solo la metà ( corrispondente alla mia quota del 50&) di possesso.Gli ho fatto notare che l’immobile posseduto pur contribuuendo al determinareil reddito, non concorre a formare il reddito imponibile, ma non sa cosa rispondermi.Cosa posso obiettare ancora perchè riporti come deduzione per la residenza principale un importo pari alla rendita catastale del fabbricato?Cordialità

  28. Nell’anno 2011,ho percepito un reddito lordo(lavoro dipendente) di 4644,28,ho pagato mensilmente ( trattenuta sulla busta paga) l’irpef nella misura del 23%.Sono sposato ,non ho la comunione dei beni, mia moglie percepisce un reddito intorno ai 30000 € lordi, ed è titolare dell’abitazione principale dove dimoriamo, posso “io” beneficiare del imborso dell’IRPEF?

  29. Salve sono separata e percepisco un assegno mensile si 500 euro x 12 mesi quindi totale 6.000 euro annue, ho la casa assegnata con proprietà al 50 % con bassa rendita catastale, devo fare la dichiarazione dei redditi? Ed in oltre le mie 6.000 euro rientrano nella fascia di esenzione dell’irpef totale?Grazie

  30. Nel 2011 ho lavorato 3 mesi come co.co.co. percependo un compenso di 3000 euro, esentasse con l’ applicazione della detrazione per lavoro dipendente.Inoltre ho lavorato con due contratti di lavoro occasionale per un totale lordo di 5100 euro (1020 euro sono stati tranneuti come ritenuta d’ acconto).Mi aspettavo, con un reddito di 8100 euro, un corposo rimborso. E invece scopro che posso usufruire della detrazione da lavoro dipendente solo sui 3000 euro per i 90gg lavorati, dovendo quindi pagare l’ Irpef sui 5100 euro del contratto di lavoro occasionale.E’ correto?Grazie mille.

  31. il terreno attorno al mio edificio vincolato L.1089 è sempre stato giardino orto brolo e soggetto esso pure a vincolo, classificato perché in centro a un paese di campagna come vigneto e seminativo. A livello Ici era esentato, a livello Irpef abbiamo sempre pagato in base al reddito dominicale e agrario. Anche in centri più grossi esistono palazzi urbani come il mio con giardino,orto, parco e resti di brolo.Sono sempre più rari perché la speculazione edilizia li insidia e deturpa, ma perché per questi vale la lettura corretta delle parti costitutive e per il mio palazzo invece no e devo sempre pagare? Sono la “custode” pagante di un Bene culturale oneroso e faticoso da gestire, di cui devo curare la tutela da chi di fatto cerca di sopraffarne i confini e dall’indifferenza delle istituzioni e devo pagare secondo una rendita quando tutti sono in grado di comprendere che un complesso storico è un debito continuo e un pozzo senza limiti?

  32. Salve!Avrei una domanda da porre.Sono una studentessa fuori sede, ma a carico dei miei genitori, e saltuariamente lavoro come promoter, con contratti di prestazione occasionale.L’agenzia ha cominciato ad inviarmi le quietanze dei pagamenti con indicati gli importi del compenso e delle ritenute d’acconto.Il dubbio è: se non supero la soglia di 2.840,51 euro, mio padre dovrà comunque dichiarare il mio lavoro e quindi pagarci le tasse?Vi ringrazio!Ilaria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.