Terremoto e Tsunami in Giappone: video della distruzione portata dall’onda anomala di 10 metri che ha colpito la costa est giapponese. 11 marzo 2011

Sendai, costa est del Giappone: una scossa di terremoto di 8,9 gradi della scala Richter squarcia il fondale dell’Oceano Pacifico al largo delle coste giapponesi.

Dal sisma si scatena un terrifcante tsunami che colpisce il litorale orientale del Giappone con onde alte 10 metri, che strappano dalle loro fondamenta interi edifici, ponti, alberi e quant’altro incontrano lungo l’inesorabile marcia di oltre cinque chilometri nell’entroterra nipponico.

E’ il più gigantesco e devastante tsunami nella storia del Giappone. I giornalisti giapponesi l’hanno battezzato Godzilla.

Emergenza nucleare in Giappone: il reattore numero uno e il numero tre della centrale nucleare di Fukushima sono collassati, l’edificio in cemento armato del reattore numero uno è esploso. Le autorità nipponiche hanno proclamato lo stato permanente di emergenza nucleare ed evacuato tutta la popolazione nel raggio di 30 chilometri. Secondo l’agenzia Kyodo in prossimità della centrale nucleare è aumentato in modo significativo il livello di radiazioni e vi sarebbero state più fughe di radioattivitài.

Secondo l’ambasciata italiana in Giappone sarebbero 28 gli italiani di cui si sono perse le tracce.

Purtroppo la conta delle vittime supera già il migliaio di persone, decine di migliaia fra dispersi e feriti.

L’epicentro del cataclisma

La mappa interattiva dell’epicentro del terremoto, origine del devastante tsunami che ha colpito le città della costa nord-orientale del giappone:

I testimoni del disastro

il terremoto è stato così forte che il pavimento di casa oscillava come il ponte di una nave nel mezzo della tempesta

una gigantesca onda ha sommerso strade, parcheggi, campi coltivati, strappando a se tutto quanto incontrava

un muro d’acqua alla sommità del quale galleggiavano uno addosso all’altro camion, capannoni, case, navi, rimorchiatori, tronchi d’albero… mi sono salvato rifugiandomi sul tetto di casa ma ho visto la fine del mondo

mentre all’orizzonte alberi, tralicci, case, magazzini, palazzi e ponti cadevano lentamente come le pedine di un domino, l’aria ha iniziato a ululare, un odore acre e salmastro ci è venuto addosso insieme alle urla delle persone che venivano travolte

“ho visto un treno in corsa sparire letteralmente inghiottito dall’onda, temo che per i passeggeria non ci sia stato scampo”

La banca dati dei dispersi

Subito dopo il passaggio dello tsunami Google ha messo on-line un utile servizio che consente a chiunque di inserire notizie sulle persone ritrovate o disperse e allo stesso modo di ricercare informazioni su di loro.

Il servizio “cerca-persone” è accessibile direttamente da qui:

La diretta twitter

In tempo reale da Twitter notizie, testimonianze e commenti sul disastro nipponico:

Il video dell’onda anomala che ha devastato la costa est del Giappone trascinando per chilometri edifici, grandi imbarcazioni e mezzi di trasporto

Terremoto e Tsunami in Giappone: video della distruzione portata dall’onda anomala di 10 metri che ha colpito la costa est giapponese. 11 marzo 2011ultima modifica: 2011-03-11T08:59:00+01:00da giulia.gossip
Reposta per primo quest’articolo

7 pensieri su “Terremoto e Tsunami in Giappone: video della distruzione portata dall’onda anomala di 10 metri che ha colpito la costa est giapponese. 11 marzo 2011

  1. Link per l’articolo, INFO Terremoto in Giappone – Tel & Siti Utilihttp://cuoreverde.exblog.jp/15650997/Num. Tel & Siti Utili sul Terremoto Disponibili in inglese/italianoad es. Allarme, ricerca persone, info voli, servizi interpretariato gratuito per telefonoInfo in italiano anche sull’Esplosione dei Centrali alle 15.36 (ore locali) – ha distrutto solo il cemento che copriva il primo reattore. Per i dettagli, leggi l’articolo.

  2. @ bea ha scritto venerdì, 11 marzo 2011Attenzione bea, non è detto che lo spostamento d’asse sia avvenuto nella stessa direzione, considera che se fosse avvenuto in direzione opposta (ma può essere avvenuto in qualsiasi direzione) praticamente l’asse terrestre sarebbe tornato all’inclinazione originaria. Inoltre lo spostamento non è in gradi bensì in centimetri… 24 gradi di spostamento dell’asse cambierebbero le stagioni oltre che polo nord, polo sud, equatore e tropici e causerebbe con ogni probabilità l’estinzione di gran parte delle forme di vita evoluta del pianeta terra… altro che Godzilla… manco Goldrake riuscirebbe a spostare di 24 gradi l’asse terrestre 😀

  3. dunque alcuni anni fa l’asse ha avuto uno spostamento di circa 14 gradi +10 adesso fanno 24 …non è poco e mi domando se un terremoto alla fine ci porterà al punto di non ritorno?

  4. sì aceto, in Italia si sarebbe salvato solo chi vive sulle Alpi e gli Appennini. Comunque anche in Giappone i morti saranno molti di più delle poche centinaia di cui si parla ora.Godzilla ha ferito gravemente il Giappone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.