Incentivi 2010: moto, scooter, internet e nautica i nuovi contributi statali da novembre ’10

eco-incentivi-2010-scooter-moto-contributi-2011.jpg

Da mercoledì 3 novembre 2010 ripartono gli eco-incentivi 2010 a sostegno di prodotti e tecnologie più ecologiche e rispettose dell’ambiente.

La riedizione degli eco-contributi di stato riguarda solo le categorie che sono andate “a ruba” lo scorso aprile e che hanno visto esaurire i fondi messi a disposizione dal governo dopo neanche un mese dal lancio dell’iniziativa.

Addirittura per moto e scooter ecologici i fondi allocati erano terminati dopo appena due settimane.

Il rinnovo degli incentivi ecologici di novembre 2010 è riservato a:

Moto e scooter ecologici categoria Euro 3 e  con cilindrata non superiore ai 400cc o 70kW di potenza

Moto e scooter elettrici o ibridi

Macchine agricole movimento terra con le stesse caratteristiche dei precedenti incentivi

Nautica: motori fuoribordo e stampa degli scafi con le stesse caratteristiche dei precedenti incentivi

Internet: abbonamenti a banda larga per i giovani sotto ai 30 anni

Regole e requisiti per ottenere gli incentivi sono identici a quelli dello scorso aprile come anche l’ammontare del finanziamento statale su ciascun prodotto. Sono semplicemente stati rifinanziati i fondi messi a disposizione dal governo che già da maggio erano completamente esauriti.

Speciale nuovi incentivi novembre 2010

Riportiamo la registrazione della trasmissione radiofonica Salvadanaio” di Radio24 del 22 ottobre 2010 dedicata integralmente alla riedizione di novembre degli incentivi ecologici 2010. Ti consigliamo di ascoltarla perchè troverai le risposte a molti casi pratici, uno dei quali magari potrebbe essere simile al tuo:

Salvadanaio di Radio 24: lo speciale sulla riedizione di novembre degli eco-incentivi 2010

Se hai ancora dubbi o domande non esitare a porcele. Scrivile nei commenti di questo post, la nostra comunità cercherà di rispondere il più velocemente possibile.

Tempistiche dei nuovi eco-incentivi 2010

Gli incentivi entreranno in vigore da mercoledì 3 novembre 2010 sino a venerdì 31 dicembre 2010, salvo proroghe o nuovo esaurimento dei fondi.

Modalità di fruizione

Il ministero per lo sviluppo economico ha messo a disposizione un call center curato da Poste Italiane che fornisce ai consumatori e ai rivenditori tutte le informazioni e le istruzioni per richiedere gli incentivi ecologici 2010.

Nella pratica comune sarà il consumatore a rivolgersi al rivenditore chiedendo l’incentivo di stato. Il rivenditore verificherà la congruità per via telematica o telefonica e comunicherà al cliente la disponibilità dell’incentivo. L’incentivo si tradurrà al cliente finale in uno sconto sul prezzo di acquisto. Il rivenditore recupererà lo sconto applicato attraverso il servizio di assistenza incentivi 2010 da Poste Italiane. Più complessa e farraginosa la procedura d’acquisto di immobili incentivati in cui è previsto anche il controllo della certificazione di efficienza energetica da parte dell’ENEA.

Domande e consigli

In questo articolo abbiamo raccolto le domande più frequenti e i consigli sugli eco-incentivi 2010.

Notizia di settembre 2010

Questo settembre Crisi Finanziaria aveva anticipato la notizia del rinnovo degli incentivi più gettonati, qualche giorno dopo il sottosegretario del Ministero dello Sviluppo Economico, Stefano Saglia, aveva spiegato alla commissione Attività Produttive della Camera che “qualora i fondi incentivi 2010 non saranno totalmente utilizzati entro la loro naturale scadenza di fine dicembre, saranno redistribuiti nell’anno successivo”.

Tale eventualità era altamente probabile dato che dei 300 milioni di euro complessivamente riservati agli incentivi ecologici 2010, solo il 60% erano stati assegnati.

Questa la notizia anticipata in settembre:

“Il criterio di redistribuzione non è ancora stato definito dal Ministero dello Sviluppo Economico, che attualmente è ancora senza ministro. Tuttavia è molto probabile che i principali beneficiari saranno innanzitutto le categorie che quest’anno hanno visto i fondi esaurirsi per primi.

In ragione di questo principio, moto, scooter e internet sono in pole position per ricevere gli incentivi 2011. In particolare c’è grande attesa per gli incentivi su due ruote, dato che quest’anno sono andati esauriti dopo neanche 2 settimane. Per la precisione sono stati solo 24.570 i fortunati italiani che hanno potuto beneficiare degli incentivi per l’acquisto di moto e scooter ecologici.

Mentre fra gli incentivi inaspettatamente meno gettonati nel 2010, troviamo gli incentivi per l’acquisto di case a elevato risparmio energetico (sinora sono tati utilizzati solo il 21%), le gru a torre (14%) e i macchinari industriali a elevata efficienza energetica (0,2%).

In realtà gli incentivi casa sono stati sfruttati solo in piccola parte, non certo per lo scarso interesse destato, ma a causa di complicati requisiti temporali e contrattuali che hanno impedito l’accesso a un elevato numero di compravendite sebbene conformi dal punto di vista delle classi di risparmio energetico.

Fra i fondi ancora disponibili troviamo 19 milioni di euro per gli elettrodomestici cucina (il 38% degli stanziamenti originariamente a disposizione) e i mobili cucina ( 17% non assegnati). Mentre l’incentivo più rischiesto è stato quello relativo alle lavastoviglie con oltre 150 mila contributi statali assegnati.

Impossibile conoscere con esattezza requisiti e modalità di richiesta degli incentivi 2011, anche se probabilmente non si discosteranno di tanto da queli di quest’anno.”

Speciale Incentivi Ecologici 2010

A seguire la raccolta dello speciale eco-incentivi curato da Crisi Finanziaria.

L’elenco di tutti gli incentivi del decreto attuativo del 26 marzo 2010

Le agevolazioni per l’acquisto della casa ecologica previste dal decreto incentivi 2010

Strategia, domande e risposte per ottenere gli incentivi ecologici 2010

Call Center per la richiesta degli incentivi ecologici 2010

Le agevolazioni per l’acquisto della casa ecologica previste dal decreto incentivi 2010

La procedura per richiedere gli incentivi ecologici 2010 sulle casa ad elevata efficienza energetica

Il decreto incentivi 2010 abolisce la DIA per i lavori di manutenzione straordinaria

– Testo integrale del Decreto legge attuativo 40/2010 pubblicato in Gazzetta Ufficiale in data 26 marzo 2010 su incentivi statali ecologici, approvato dal Consiglio dei Ministri in data 19/3/2010 e firmato dal Ministro dello Sviluppo Economico Claudio Scajola in data 26/3/2010

I fondi residui degli incentivi ecologici 2010 saranno utilizzati a partire da novembre 2010 per incentivare i settori con maggiore richiesta dei consumatori. Moto, scooter, nautica, macchine agricole movimento terra e internet a banda larga.

Incentivi 2010: moto, scooter, internet e nautica i nuovi contributi statali da novembre ’10ultima modifica: 2010-10-29T18:41:08+02:00da giulia.gossip
Reposta per primo quest’articolo

12 pensieri su “Incentivi 2010: moto, scooter, internet e nautica i nuovi contributi statali da novembre ’10

  1. SALVE PER GLI INCENTIVI SUGLI IMMOBILI AD ALTA EFFICENZA ENERGETICA LO STATO VERIFICATO COSA SIGNIFICA? CHE E’ STATO VERIFICATA LA DOCUMENTAZIONE ED E’ REGOLARE?E POI DOPO LO STATO VERIFICATO CHE FASE C’ E’?GRAZIE MILLE

  2. ciao Emanuele, non conosco incentivi x acquisto pc x lavoratori a progetto, mentre conosco gli incentivi x l’acquisto di chiavette internet se hai meno di 30 anni. quest’ultimi sono in esaurimento x cui meglio se ti rivolgi al + presto all’operatore mobile che ti interessa.

  3. salve, complimenti per il blog. Desieravo sapere se eravate a conoscenza di incentivi per l’acquisto di pc per chi ha un contratto a progetto. Riguardo gli incentivi per internet è possibile utilizzarli per acquistare una chiavetta internet? Grazie e complimenti ancora per blog!!

  4. @ alessia ha scritto giovedì, 11 novembre 2010Ciao alessia, per gli incentivi 2011 dipenderà da quanto indicato sul relativo decreto legge, ma in linea di massima non ci dovrebbero essere problemi ad usufruirne anche per un secondo anno.Ma il vero problema è che al momento non si sa nemmeno se gli incentivi 2010 saranno rinnovati anche nel prossimo anno… Al momento non è affatto scontato.

  5. ciao, vorrei sapere se avendo usufruito nel 2010 degli incentivi statali per internet, potrò eventualmente usufruirne di nuovo, sempre per internet, nel 2011… sperando che li rimettano…Grazie, Ale

  6. @ Marco ha scritto domenica, 10 ottobre 2010Ciao Marco, pagare in anticipo l’intero importo della merce ordinata non solo non è normale ma non è nemmeno la procedura prevista dal ministero per la richiesta degli incentivi ecologici. Il regolamento degli incentivi ecologici 2010 parla chiaro (almeno a questo proposito), prevede che tu paghi a ritiro della merce e che l’importo sia già scontato, sarà poi il rivenditore a recuperare lo sconto mediante l’incentivo governativo.Se hai pagato l’importo intero prima di ottenere l’incentivo dovrai aspettare un bel po’ e soprattutto dovrai affidarti all’onestà del rivenditore, perchè il governo rimborsa il rivenditore e non te direttamente…Cavolo Marco, era meglio se ti informavi più prima di acquistare la lavastoviglie…Dai un’occhiata a questo articolo, qui trovi tutte le informazioni per ottenere gli incentivi senza anticipare un euro e soprattutto per ottenere l’incentivo al momento del pagamento della merce:http://crisi-finanziaria.myblog.it/archive/2010/03/27/decreto-eco-incentivi-2010-elettrodomestici-cucine-moto-casa.html

  7. @ PIPPO PIAZZA ha scritto venerdì, 22 ottobre 2010Ha ragione PIPPO! Sto governo pensa solo a pagare gli stipendi a parlamentari ed amici. Qua ancora il ministero non ha pagato i vecchi incentivi anticipati dai negozianti e già pretendono che noi anticipiamo degli altri soldi!!! Ma come si fa ad essere così poco seri?Complimenti per il blog e per l’alto livello delle discussioni, continuerò a seguirvi in particolar modo gli amici esperti di finanza e fisco.ciao

  8. IL PUNTO DI DOMANDA è COME FAREMO A PRATICARE L’ECOINCENTIVO NUOVO VISTO CHè NON ABBIAMO RICEVUTO AD OGGI NEMMENO UN EURO A DISTANZA DI 7 MESI ,COME PENSATE CHè NOI AZIENDE ANDREMO A PRATICARE LO SCONTO DEL 10% .

  9. Vorrei sapere un’informazione: se dovessi acquistare un ciclomotore nel 2010 usufruendo degli ecoincentivi sulle due ruote, è possibile poi immatricolare il mezzo nel 2011?Grazie

  10. Ma vi sembra normale che i negozi ELDO (per la precisione quello di via Tuscolana, a Roma) per far usufruire dell’incentivo pretendano dal consumatore il pagamento ANTICIPATO dell’elettrodomestico????!!!!! Stasera volevo comprare una lavastoviglie, mi hanno fatto riempire tutti i vari moduli ecc, ed al momento di pagare alla cassa mi hanno detto che dovevo, anticipatamente, pagare *l’intero importo* della lavastoviglie, e non solo dare un acconto. Naturalmente, se non ci fosse stato di mezzo l’incentivo statale, avrebbero accettato il solito acconto.Non ho parole!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.