Tassi di interesse oggi: aggiornati in tempo reale i tassi BCE, Fed, BoJ, BoE, BoA, BoC

Da sei tassi fondamentali discendono tutti i tassi d’interesse del mondo. Il mercato valutario, il petrolio e le altre materie prime, l’oro e le altre materie preziose, i mercati immobiliari, i prodotti agricoli, l’intera economia mondiale danza al ritmo di questi tassi. Ma in particolari frangenti, la danza si inverte e sono i tassi internazionali a ballare al ritmo di petrolio, oro e ritmo di crescita dell’economia.

Sempre aggiornati in tempo reale a seguire troverai ordinati per importanza la raccolta dei sei tassi d’interesse dell’economia mondiale:

  1. Tasso FED: tasso d’interesse overnight della Federal Reserve, la banca centrale degli Stati Uniti d’America (USD);
  2. Tasso BCE: tasso d’interesse overnight della BCE (European Central Bank), la banca centrale dell’Unione Europea (EUR);
  3. Tasso BOJ: tasso d’interesse overnight della BOJ (Bank Of Japan), la banca centrale del Giappone (JPY);
  4. Tasso BOE: tasso d’interesse overnight della BOE (Bank Of England), la banca centrale della Gran Bretagna (EUR);
  5. Tasso BOA: tasso d’interesse overnight della BOA (Bank Of Australia), la banca centrale dell’Australia (AUD);
  6. Tasso BOC: tasso d’interesse overnight della BOC (Bank Of Canada), la banca centrale del Canada (CAN).

 

 

tassi-interesse-internazionali-oggi-aggiornati-tempo-reale.jpgTassi d’interesse interbancari in Europa

I tassi BCE, Fed, BoE, BoJ, BoA, BoC di oggi. I tassi d’interesse internazionali che influenzano l’economia mondiale e da cui discendono tutti gli altri tassi del mondo.

Tassi di interesse oggi: aggiornati in tempo reale i tassi BCE, Fed, BoJ, BoE, BoA, BoCultima modifica: 2010-04-08T22:09:00+02:00da giulia.gossip
Reposta per primo quest’articolo

30 pensieri su “Tassi di interesse oggi: aggiornati in tempo reale i tassi BCE, Fed, BoJ, BoE, BoA, BoC

  1. Ciao Mass,attualmente il guadagno è consistente, e lo sarà ancora per un po’, ma sul medio termine e lungo termine non è possibile dare un giudizio certo della tua operazione. Fai attenzione perchè in caso di impennata dell’euribor non solo il guadagno si ridurrà notevolmente ma i rapporti rischiano di ribaltarsi.Se succedesse e protraesse a lungo c’è il rischio di perdere il guadagno precedente e addirittura di rimetterci.Inoltre considera che in quel frangente un’ulteriore rinegoziazione non sarà così vantaggiosa come in questo caso…Tuttavia per il momento il cambio è stato ottimo e spero che rimanga tale per sempre 😉

  2. ciao rag….ho cambiato un mutuo da tasso fisso a variabile .col fisso avevo iris a 4.75+1.00 di spread e adesso euribor 1.20+spred 1.15 ho risparmiato x il momento al circa 320 euro al mese.la mia domanda vale la pena o no?grazie rag……………………………

  3. Ciao Giulia,perchè in termini di sicurezza non è il massimo? non è tutto “garantito”?Ciao,Mariop.s. vuol dire che proverò a torturarti… se me lo permetti… 😉 ho “metodi” che in genere funzionano sempre… 😉

  4. Ciao Mario,per l’azionario non avrai un suggerimento nemmeno sotto tortura, perchè attualmente non ci sono certezze sul singolo titolo meno che meno sui fondi comuni, che anzi sconsiglio vivamente perchè riducono i rendimenti con i loro assurdi costi di gestione.Per l’oro quando torna ad essere intorno gli 800 è molto interessante, ma anche ora non è male.Tuttavia l’80% in conto deposito e 20% in liquidità non è il massimo nemmeno in termini di sicurezza. Ti consigli di collocare un po’ di fondi quantomeno in obbligazionario (anche se questo non è certo il momento migliore perchè i rendimenti sono molto bassi) e oro.BUONA E FELICE PASQUA ANCHE A TE!!!

  5. Ciao Giulia,la tua risposta e ricca di informazioni utili. Grazie.Però genera tante domande interessanti per me:- Quale è la soglia che stai attendendo per comprare oro in etf?- Dove e come li compri, c’è un articolo che mi sono perso (o non ricordo perchè ho dormito 3 ore 😉 che lo spiega?- Per obbligazionatio e azionario cosa consigli?- io li ho sempre evitati dopo brutte esperienze tramite consulenti non capaci, e ora ho 80% conto di deposito e 20% liquidità…Ciao,Mario

  6. Ciao Mario,la performance illustrata è comprensiva del calcolo sul cambio euro/dollaro in quanto gli etf sono quotati in euro e dunque è già tutto inglobato.Per quanto concerne l’acquisto degli etf, sì l’ho fatto e mi sono trovato bene, ora l’oro sta calando e non vedo l’ora di ricomprarlo non appena finita la discesa.Per la percentuale io consiglierei una percentuale che controbilanci l’esposizione sull’azionario e l’obbligazionario. Ad es 30% obbligazionario nazioni estere, 15% azionario, 15% etf oro.Il restante 40% lo spalmerei fra liquidità, conti di deposito e obbligazionario nazionale a breve periodo (1 e 2 anni) in funzione degli interessi + convenienti e delle necessità di liquidità mensile che ciascuno ha.

  7. Ciao Giulia,perdona la mia ignoranza economica… 😉 nel tuo esempio del 50% hai tenuto conto anche dell’andamento euro-dollaro del periodo?Tu ci hai investito una parte del tuo capitale? E nel caso, mentre in conto di deposito svincolato posso anche metterci il 90% del capitale… in un investimento sull’oro che % di capitale è consigliabile metterci non volendo essere aggressivi?Ciao,Mario

  8. Caro Mario,per comprendere meglio i rendimenti per chi ha investito nell’oro all’indomani della crisi dei mutui sub-prime, ragioniamo in etf che a mio avviso è il modo più semplice e comodo per investire nell’oro.Chi ha comprato 1000 quote di GBS, uno degli etf sull’oro quotato alla borsa di Milano, ad esempio in settembre 2007 dopo che la crisi dei sub-prima era esplosa nell’agosto 2007 avrebbe speso poco meno di 5.000 euro. Vendendo lo stesso numero di quote nel febbraio 2009 avrebbe ricevuto in cambio circa 7.500 euro.Più del 50% di rendimento in meno di due anni… non male come investimento non è vero? Soprattutto se si tiene presente che in tempo di crisi, l’oro è uno dei beni rifugio per eccellenza, ragion per cui il rischio investimento è ragionevolmente basso, e comunque sempre inferiore che investire in titoli azionari o in obbligazioni corporate.Mentre la maggior parte dei nostri trader, che notoriamente ne capiscono poco e sono in gran parte in cattiva fede, dopo ogni crollo della borsa continuavano a sostenere che quello era il momento di entrare e di investire in azioni e robe del genere. Di quei crolli ne sono succeduti a raffica 6 in meno di due anni e ogni volta attaccavano a macchinetta il registratore: “mai così convenienti i corsi azionari, comprare, comprare, comprare…”. In pochissimi a consigliare l’oro, anzi nessuno fra i più quotati e in vista…Lo stesso nostro primo ministro di allora, On. Silvio Berlusconi, che pur non essendo un trader professionista si sbilanciò pubblicamente in consigli borsistici, sostenne che acquistare azioni di Eni e Enel sarebbe stato un ottimo affare perchè a prezzi estremamente convenienti. Dopo quegli annunci le azioni sono ancora calate mediamente di oltre il 30%… Lo stesso Tremonti non fece una miglior figura tassando poco dopo banche e società petrolifere con la Robin Hood Tax (estate del 2008). Per poi fare marcia indietro e rifinanziare tutte le banche con i famosi Tremonti bond (gennaio 2009) … No comment.Ma fermiamoci qui per non uscire dal seminato e non sembrare un blog politicamente impegnato. Cosa che non è, essendo Crisi Finanziari apolitica e apartitica. Anzi se vogliamo proprio dirla tutta: per Crisi Finanziaria sinistra e destra sono state parimenti miopi e incapaci di interpretare il vento della crisi che veniva dall’America. Per cui il nostro giudizio negativo in ambito economico e finanziario non va nei confronti di uno specifico partito politico, ma nei confronti dell’intera classe politica italiana.Ricordo infine che sin dall’apertura di questo blog, Crisi Finanziaria aveva consigliato di investire nell’oro come miglior investimento anti-crisi (vedi il post di questo blog: lezione #2 per guadagnare sulla crisi finanziaria).

  9. Ciao Giulia,link utilissimi… e secondo te tenendo conto del cambio euro-dollaro dell’epoca quanto si sarebbe guadagnato circa in % in euro?Ciao,Mario

  10. A tal proposito ti segnalo questi due utili post sull’oro, spero ti piaceranno ;)http://crisi-finanziaria.myblog.it/archive/2008/12/10/quotazione-oro.htmlhttp://crisi-finanziaria.myblog.it/archive/2008/11/15/grafico-oro-gold-real-time-chart-tempo-reale-oggi.html

  11. eh eh Mario,comprare oro all’indomani delle torri gemelle… non male come operazione!!! Comunque sarebbe andato bene farlo semplicemente dopo che è scoppiato il bubbone dei mutui sub-prime… a quel tempo valeva attorno ai 700 dollari ora si aggira attorno ai mille non male come investimento nell’arco meno di un anno 😉

  12. Che fessa la banca europea… meno di un anno fa non faceva che alzare i tassi, l’ultimo rialzo al 4,25 è dello scorso estate, e ora è in caduta libera…Che tristezza Trichet con la sua cricca di burocrati banchieri incompetenti, se avessimo messo Kakà come presidente della BCE avremmo avuto più possibilità di fare la cosa giusta al momento giusto…Trichet buuuuuuu

  13. Grazie Giulia,come immaginavo… ma vediamo se Manuela ci stupisce con qualche buona notizia!Ciao,Mariop.s. e io continua a pentirmi di non aver comprato titoli sull’Oro dal 12 Settembre 2001…

  14. Ciao Mario e Manuela,per me l’operazione di cambio in dollari australiani x usufruire di maggiori interessi non è così vantaggiosa come può sembrare.Innanzitutto la differenza fra il tasso BCE e il tasso della Banca Centrale Australiana non è poi così elevato, per intenderci esistono molti altri stati nazionali con un differenziale più elevato, inoltre l’esiguo guadagno può essere facilmente annullato dalla dinamica dei cambi euro-dollaro australiano.In ultima analisi un differenziale dell’1,75% può essere ripagato da investimenti molto meno rischiosi e con tassi superiori al 3,25% (obbligazioni governative in euro, obbligazioni governative in dollari, oro, conti di deposito italiani,…).

  15. Ciao Mario, per il momento mi sto concentrando su come acquistare i dollari canadesi, fineco ha la piattaforma forex, ma non penso che dal di lì si prendano anche gli interessi…Appena ho novità ti aggiorno ciao

  16. Ciao Manuela,bella idea, mi era venuto in mente… ma dovevo controllare l’andamento del cambio dollaro australiano con l’euro… tu l’hai fatto?Giulia tu puoi aiutarci…?Ciao,Mario

  17. Sì verissimo Mario, veramente utile avere questi indici sempre aggiornati. Consiglio di mettere questo post fra i link utili ;)buona domenica a tutti !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.