Euribor oggi: il tasso Euribor aggiornato in tempo reale per il calcolo del mutuo

I tassi Euribor di oggi
aggiornati in tempo reale

 
Tasso interesse Euribor Irs Eurirs
Quest’ultima tabella non è aggiornata quotidianamente (fonte: Il sole 24 ore)

Cos’è l’Euribor?

L’Euribor è il tasso di riferimento dei mutui a tasso variabile sottoscritti con banche e istituti finanziari italiani.

Euribor è l’acronimo di EURo Inter Bank Offered Rate (tasso interbancario di offerta in euro). L’Euribor corrisponde alla media ponderata sul tasso d’interesse applicato quotidianamente nelle transazioni finanziarie in euro tra le principali banche europee.

I tassi Euribor variano di giorno in giorno. Si tratta di variazioni generalmente molto basse, tipicamente dell’ordine del centesimo di punto percentuale.

L’Euribor è stato introdotto ufficialmente il 30 dicembre 1998, con validità a partire dal 4 gennaio 1999 contestualmente all’entrata in vigore dell’Euro. L’Euribor è fissato ogni giorno alle ore 11 CET dalla federazione bancaria europea, altresì detta EBF (European Banking Federation).

L’Euribor è un indicatore molto affidabile del costo del denaro a breve termine, e dunque è utilizzato come tasso base per applicare gli interessi variabili, come quello dei mutui o dei prestiti. Infatti l’Euribor è il riferimento dei mutui ipotecari a tasso variabile. Ad esempio, un mutuo a tasso variabile può essere offerto con cedola trimestrale al tasso euribor a tre mesi più uno spread dell’1.25%.

Il valore dell’Euribor viene ricavato dalla media dei tassi di deposito interbancario tra le banche appartenenti al “paniere” dei 50 principali istituti di credito europei. Il valore dell’Euribor non dipende dall’ammontare del capitale prestato ma solo dalla durata del prestito.

Esistono numerosi tassi Euribor in funzione della durata di riferimento del prestito. Le durate variano da una settimana a un anno.

L’Euribor tipicamente cresce con la durata del prestito: l’Euribor a 1 anno è maggiore dell’Euribor a 6 mesi, che a sua volta è maggiore di quello a 3 mesi.

E’ assai raro che i tassi Euribor a breve termine siano più alti di quelli a medio-lungo: questo accade tipicamente a causa del pessimismo degli investitori che si attendono un calo nel lungo termine della redditività e della creazione di valore economico ossia l’arrivo o il perdurare della crisi economica.

L’Eurirs

L’Eurirs è il corrispettivo dell’Euribor per gli interessi a tasso fisso, qui trovi informazioni su cos’è l’Irs e l’Eurirs e puoi consultare i tassi Eurirs aggiornati in tempo reale.

classifica-mutui-confronto.jpg

 

Classifica dei migliori mutui

La classifica aggiornata dei migliori mutui è disponibile in questa pagina:

Mutui a confronto: classifica dei migliori mutui variabili, fissi e cap

 

Altre risorse utili

Archivio storico tassi Euribor 2011

Archivio storico tassi Euribor 2010

Archivio storico tassi Euribor

Archivio storico tassi Eurirs

Tutti i tassi euribor aggiornati in tempo reale con i commenti su andamento e migliori mutui. Calcola la rata del tuo mutuo a tasso variabile e confrontala con le migliori offerte del mercato qui segnalate. La parola d’ordine è rinegoziare il mutuo a condizioni migliori!

Euribor oggi: il tasso Euribor aggiornato in tempo reale per il calcolo del mutuoultima modifica: 2010-04-03T19:24:00+02:00da giulia.gossip
Reposta per primo quest’articolo

311 pensieri su “Euribor oggi: il tasso Euribor aggiornato in tempo reale per il calcolo del mutuo

  1. Salve è la prima volta che scrivo in questo forum e volevo porre una domanda in merito all’euribor.nel marzo del 2009 ingolosito dai tassi variabili che scendevano passai da un fisso di 5.79 spread incluso a 0,95 ad un variabile con cap (MPS) a 5.5 ma con spread decisamente più alto a 1.9 ed euribor a 6 mesi. In ogni caso con un risparmio di circa 300 euro mese.In definitiva ciò che mi interesserebbe sapere è se posso chiedere di passare da euribor a 6 mesi ad un euribor a 1 mese decisamente più conveniente?Grazie per la vostra attenzione e buon anno a tutti

  2. Salve è la prima volta che scrivo in questo forum e volevo porre una domanda in merito all’euribor.nel marzo del 2009 ingolosito dai tassi variabili che scendevano passai da un fisso di 5.79 spread incluso a 0,95 ad un variabile con cap (MPS) a 5.5 ma con spread decisamente più alto a 1.9 ed euribor a 6 mesi. In ogni caso con un risparmio di circa 300 euro mese.In definitiva ciò che mi interesserebbe sapere è se posso chiedere di passare da euribor a 6 mesi ad un euribor a 1 mese decisamente più conveniente?Grazie per la vostra attenzione e buon anno a tutti

  3. Grazie Leo Gandhi x il tuo commento trovo molto interessante il tuo pensiero x il fallimento Italiano…(speriamo di no) anche se in fondo nn ci credo ma si sa tt e’ possibile ma poi se accadesse i tassi andrebbero alle stelle per nn parlare della benzina..gas..mi sa che dopo ci toccherebbe guidare come i Flintstones e. cmq credo che aspettero feb / marzo 2012 per decidere se bloccare o no un fisso.Auguro a tt un sereno mutuo, fingers crossed.Johnny_Bravo

  4. @Johnny_Bravo ha scritto lunedì, 26 settembre 2011Ciao Johnny_Bravo, per me hai fatto la cosa giusta a prendere il variabile e per il momento non lo cambierei con il fisso, perchè i tassi variabili dovrebbero rimanere così bassi per ancora un po’ di tempo. Anzi probabilmente si abbasseranno ulteriormente nei prossimi mesi per via della crisi.Ma se vuoi dormire sonni tranquilli allora il fisso fa per te perchè di questi tempi non sai mai cosa può succedere.Infatti se l’Italia fallisse (default del debito italiano), allora di sicuro uscirà dall’euro e svaluterà la sua nuova moneta, questo provocherà un’incredibile infiammata inflazionistica e i tassi si impenneranno.Beninteso i rischi di questo scenario “apocalittico” non sono altissimi, ma con gli incredibili casini che il nostro governo sta combinando tutto può succedere…ps: lo spirito della nostra comunità è quello di darsi una mano a vicenda, aiuta anche tu un lettore o segnala ad altri l’iniziativa tramite i tuoi blog, siti internet, social network (facebook, twitter, G+, …) o con il semplice passaparola. Più siamo e più possiamo aiutarci a vicenda, grazie 🙂

  5. Ciao a Tutti….. Io ho firmato ad AGOSTO 2010 un mutuo x 120.000 Euro con la Barclays dove ho sottoscritto un variabile Euribor 360 3mesi + spread 0,80 per anni 30. Mi hanno obbligato di aquistare una polizza assicurandomi contro infortuni/perdita’ lavoro/ e in caso morte il debito viene estinto.Ora tengo in piu’ nel contratto la possibilita’ di passare x 2, 5 o 10 anni al tasso fisso Eurirs-IRS che per esempio oggi 26/9/2011 il 5 anni sta al 1,86 il 10 anni al 2,41 dove chiaramente va aggiunto solo il mio spread di 0,80.Adesso chiedo un consigli a voi piu’ esperti che faccio passo ad un fisso? sono tentato di tuffarmi sui 10anni….la mia rata del mutuo ha iniziato intorno al 422,00 ora sto pagando 487,00 tasso + spread intorno al 2,37. Vorrei precisare che x ora la mia situazione economica mi permette di pagare anche una rata di 6-700 euro con il dovuto sforzo per questo ho preferito fare il mutuo per 30 anni, forse ho sbagliando x paura del variabile.Ringrazio in anticipo eventuali pareri / consigli.

  6. salve a tutti sono antonio da verbaniaessendo un dipendente del ministero, ho stipulato x 20 anni a partire dal 2009 un mutuo variabile con lo spreed del 0,85% .vorrei sapere, conviene tenerlo oppure cambiarlo con il tasso fisso???che aumento è previsto nei prossimi anni dell’euribor???

  7. hanno costruito un’offerta di qualità, non c’è che dire, in cariparma lavorano bene, fai i complimenti alla tua direttrice :)come immaginavo il premio della polizza è elevato, in giro si può trovare anche di meglio ma se poi lo spalmi (come è giusto fare) su tutti i ratei del mutuo la differenza mensile non sarà molto marcata.In ogni modo ti consiglio di sentire più banche e valutare più proposte, come già stai facendo, oltre a un buon termine di paragone avrai anche maggiori margini di contrattazione.In bocca al lupo caro Patrick, tienici aggiornati sugli sviluppi 🙂

  8. grazie mille sampei già fatto i complimenti in giro per i vostri consigli 😉 e continuerò a farli… Lunedi ho un appuntamento con un’altra banca vediamo un po li cosa mi propongono…qui in specifico ti presento la proposta cariparma con polizza….variabile(euribor 3M *+ 0,99%)Il mio capitale restante èal momento di135000..la direttrice mi consiglia però un nuovoprodotto semprevariabile alle stesse condizioni ma annesso ad unaPOLIZZAACQUISTOCAP consiste nel prefissare il cap per 15 dei25anni rimanenti conquesto stock price:1 anno 1,95%2 2.85%3 3.05%4 4.05%dal 5al 8 anno 4.90 %dal 9al15anno 4.95%ilpremio da pagare sarebbe di euro 10858 dilazionabilicon le stessecondizioni del mutuo quindi finanziato con un euribor3m+ 0,99%) in pratica sono dai 70 ai 79euro in mese in più per questa polizza..cosa ne pensi grazie ancora 😉

  9. @ patrick ha scritto giovedì, 07 aprile 2011Ciao patrick, mi sembra una soluzione migliorativa rispetto al tuo attuale mutuo, comunque vada pagherai di meno in questa fase e anche se l’euribor + spread 0,99 saliranno a quota 5.9 con il cap hai la garanzia di non andare a pagare di più del tuo attuale mutuo. Considera poi che mediamente il variabile è più conveniente del fisso per cui anche se sale prima o poi scenderà e su un arco temporale così lungo come quello del tuo mutuo tornarai certamente a un tasso inferiore al 5,9%Per cui bene così, ma attenzione ai costi della polizza in certi casi sono molto elevati e fuori mercato. Ti consiglio di confrontarli con polizze analoghe, perchè devi sapere che anche sulla polizza si può contrattare e pure con ampi margini.Ti consiglio di chiedere in giro e sul web un po’ di preventivi con cap e poi di andare dalla tua banca con la migliore offerta. Vedrai che spunterai un ulteriore sconto :)Non dimenticare che queste libere informazioni sono il frutto dell’impegno dei lettori del blog ad aiutarsi reciprocamente.Per favore dai una mano anche tu, aiutando un lettore o segnalando ad altri quest’iniziativa tramite i tuoi blog, siti internet, social network (facebook, twitter, …) o con il semplice passaparola.Più siamo e più possiamo aiutarci a vicenda, grazie.ciao 🙂

  10. ciao a tutti cosa ne pensate al mutuo cariparma variabile con spreed 0,99per un mutuo ancora di 25anni…ora ho un fisso al 5.90tra l’altro mi hanno proposto l’acquisto di polizza con cap alle stesse condizioni del mutuo..cosa mi consigliereste calcolando che il fisso cariparma ora è al 4,76 finito??? grazie mille ciao

  11. @ marco ha scritto lunedì, 07 marzo 2011Ciao Marco, purtroppo l’errore è stato a monte. Prendere un mutuo fisso al 6,18% nel 2009 non è stata la migliore delle scelte possibili. Probabilmente sei stato male consigliato o preso dal clima di panico da crisi finanziaria di quel periodo :(Io se fossi in te proprio in questo momento non farei la surroga. Per carità, per tutto il 2011 il variabile sarà comunque più conveniente del tuo attuale fisso e probabilmente anche per buona parte del 2012, ma non è per nulla scontato che questo sia valido anche per gli anni a venire.Io in questo momento starei a guardare l’evoluzione dell’attuale congiuntura, mi informerei il più possibile sulle opzioni disponibili, cercherei le migliori offerte della concorrenza. In definitiva hai aspettato a surrogare sino ad oggi quando il contesto era di gran lunga più favorevole alla surroga, perchè non attendere ancora un pochettino?Il fatto è che se le rivolte nei grandi paesi esportatori di petrolio continuano allora il petrolio salirà, l’inflazione pure, il tasso BCE pure e dunque anche l’Euribor.Mentre se la situazione si rasserenerà, il petrolio scenderà e con ogni probabilità anche l’inflazione. La crescita del BCE sarà più graduale e anche il rialzo dell’euribor sarà molto lento e tale da giustificare la surroga.E’ solo una mia personale opinione, ma io attenderei 🙂 Spero di esserti stato d’aiuto, ciao :)SampeiPS: ti ho potuto aiutare perchè un’altra persona di questo blog mi ha gentilmente aiutato. Partecipa anche tu a questa semplice iniziativa, è sufficiente aiutare un’altra persona dando un’informazione utile o segnalando le pagine di questo blog tramite i tuoi siti internet, social network (facebook, twitter, …) o con il semplice passaparola. Perchè più siamo e più possiamo aiutare 🙂 grazie

  12. Buongiorno, nel 2009 ho stipulato un mutuo a tasso fisso al 6,18 % x 30 anni, visti i tassi variabili di questo momento, pensavo di fare la surroga; il più conveniente mi sembra ING DIRECT che mi propone un variabile 25 anni Tasso variabile indicizzato all’Euribor un mese/365 + spread a euribor 2,26 + spred 1,35 o un Tasso variabile indicizzato al Tasso Ufficiale di Riferimento BCE + spread a BCE 2,70 + spred 1,70Secondo voi è una mossa azzardata, nel senso che rischio che i tassi aumentino e alla fine mi trovo a pagare una rata come quella che pago adesso col fisso? ed è meglio un BCE o un EURIBOR?Grazie

  13. @ Michele ha scritto martedì, 14 dicembre 2010Ciao Michele, le news ci sono purtroppo come penso tu sappia non sono buone: la BCE ha preannunciato che molto probabilmente ad aprile ritoccherà il tasso di riferimento e lo ritoccherà al rialzo. Inevitabile che questo avvenisse prima o poi… ma in pochi per non dire nessuno aveva previsto che sarebbe avvenuto così presto.Il preannunciato rialzo dei tassi BCE ha messo il “turbo” all’euribor che è balzato all’1,16% tornando così ai valori di giugno 2009.Con ogni probabilità l’euribor continuerà lentamente a crescere 🙁

  14. Vi consiglio tasso variabile tutta la vita, poi cmq sia con il decreto bersani e surroghe varie pui rinegoziare il tuo mutuo 100 volte e bloccare tetti max. Personalmente ho acquistato casa 5 anni fa’ e da comune ignorante in materia mi sono fatto consiglare dallo sfigato di turno che opera nella mia banca(unicredit) cmq sia 5 anni fa’ i tassi fissi variavano intorno il5,80% e i variabili inorno al 3,30% totale. Per tanto su un finanziamento di 124.000 mila euro in 25 anni a tasso fisso avrei dovuto pagare 787 euro mensili x un totale di interessi di euro 112.000 mila.Scegliendo il variabile nell’arco di questi 5 anni e con i tassi di 3 anni fa’ saliti ai max storici ho pagato la rata piu’ alta del mutuo x un tot di 729 euro. Praticamente in 5 anni di variabile non ho mai minimamente avvicinato la rata di 787 fisso e calcolando il tutto in 5 anni ho risparmiato 300 euro netti al mese perche’ ad oggi io pago 508 euro mensili x un totale attuale e approssimativo di 22 mila euro di interessi, su 124 mila finanziati. A voi la scelta.

  15. “Gandhi ha scrittoCiao Rik, purtroppo non hai indicato la durata residua del tuo mutuo, per cui rimanendo sul generico ti posso dire che nello scorso anno passare da un tasso fisso al 5.5% al variabile è stata un’ottima mossa sul breve (5 anni) e ci sono buone probabilità che lo sia anche sul medio termine (10 anni). Oltre è impossibile fare una stima seria, perchè nessuno può prevedere la dinamica dei tassi sul lungo. Come la crisi finanziaria ci insegna tutto può succedere sui mercati finanziarimondiali…Mentre per quanto riguarda la bontà delle condizioni della surroga non hai indicato l’euribor di riferimento (1,2,3,6 mesi …), con il solo tasso d’interesse applicato in questo momento non è possibile capire qual’è il tuo spread e dunque quali le nuove condizioni. Dacci questi dati e potremo paragonarli con le migliori offerte del mercato.Non dimenticare che queste libere informazioni sono il frutto dell’impegno dei lettori del blog ad aiutarsi reciprocamente.Per favore dacci una mano anche tu, aiutando un lettore o segnalando ad altri quest’iniziativa tramite i tuoi blog, siti internet, social network (facebook, twitter, …) o con il semplice passaparola.Più siamo e più possiamo aiutarci a vicenda, grazie.ciao :)Leo Gandhi”Grazie per la risposta, nel dettaglio la durata residua è di 25 anni e la surroga è fatta sull’euribor 3 mesi.

  16. @ alberto ha scritto venerdì, 24 settembre 2010Caro alberto, se le cose stanno come hai scritto è evidente che ti sono state applicate condizioni peggiorative rispetto agli accordi presi. Ora si tratta di capire cosa c’è scritto nel contratto del tuo mutuo e se veramente gli interessi che paghi hanno uno spread dell’1,8% anzichè dello 0,9%. Hai verificato cosa è scritto sul contratto che hai firmato?Leo Gandhips: lo spirito di questa comunità è quello di aiutarsi a vicenda, aiuta anche tu un lettore o segnala ad altri l’iniziativa tramite i tuoi blog, siti internet, social network (facebook, twitter, …) o con il semplice con il passaparola. Più siamo e più possiamo aiutarci a vicenda, ciao 🙂

  17. @ Rik ha scritto martedì, 21 settembre 2010Ciao Rik, purtroppo non hai indicato la durata residua del tuo mutuo, per cui rimanendo sul generico ti posso dire che nello scorso anno passare da un tasso fisso al 5.5% al variabile è stata un’ottima mossa sul breve (5 anni) e ci sono buone probabilità che lo sia anche sul medio termine (10 anni). Oltre è impossibile fare una stima seria, perchè nessuno può prevedere la dinamica dei tassi sul lungo. Come la crisi finanziaria ci insegna tutto può succedere sui mercati finanziarimondiali…Mentre per quanto riguarda la bontà delle condizioni della surroga non hai indicato l’euribor di riferimento (1,2,3,6 mesi …), con il solo tasso d’interesse applicato in questo momento non è possibile capire qual’è il tuo spread e dunque quali le nuove condizioni. Dacci questi dati e potremo paragonarli con le migliori offerte del mercato.Non dimenticare che queste libere informazioni sono il frutto dell’impegno dei lettori del blog ad aiutarsi reciprocamente.Per favore dacci una mano anche tu, aiutando un lettore o segnalando ad altri quest’iniziativa tramite i tuoi blog, siti internet, social network (facebook, twitter, …) o con il semplice passaparola.Più siamo e più possiamo aiutarci a vicenda, grazie.ciao :)Leo Gandhi

  18. Nel 2004 ho stipulato un mutuo a rata costante e a tasso variabile con tasso effettivo annuo agganciato all’euribor a 6 mesi + uno spread dello 0,90%.Ho invece scoperto nel prospetto dell’ammortamento che la mia banca calcola la rata semestrale aggiungendo all’euribor a 6 mesi uno spread di 1,80. Secondo voi mi stanno fregando?

  19. Salve, complimenti per il sito.Volevo solo un parere. Passato da un anno da fisso al 5.50 al variabile ora sono al 2.40.Mi è convenuto? E’ un buono spread? grazie

  20. @ daniele ha scritto sabato, 18 settembre 2010Ciao Daniele, essendo la tua una surroga non è mai facile poter esprimere un giudizio oggettivo sulle condizioni offerte senza conoscere nel dettaglio le condizioni del mutuo precedente e la pratica in generale…Comunque in linea di massima le condizioni non sono male, anche se teoricamente si può trovare certamente di meglio. Poi ripeto, occorre entrare nel caso specifico.Prima di procedere con l’attuale offerta ti consiglio di confrontarla con almeno un paio di quelle on-line. Sono quasi sempre le più competitive quando sono in promozione.Le migliori le puoi trovare anche in questo blog, fra le segnalazioni dei lettori e le promozioni pubblicitarie.In bocca al lupo per la surroga e tienici aggiornati sugli sviluppi, ciao!Leops: lo spirito di questa comunità è quello di aiutarsi a vicenda, aiuta anche tu un lettore o segnala ad altri l’iniziativa tramite i tuoi blog, siti internet, social network (facebook, twitter, …) o con il semplice con il passaparola. Più siamo e più possiamo aiutarci a vicenda

  21. Ciao a tutti,in cerca di mutui vi ho trovato:è fantastico,anch’io sono alla ricerca di qualcosa.Sto cercando una surroga e liquidità.Mi hanno proposto una surroga di 47.000 a 15 aa tasso var. con cop a 2.5 e liquidità aggiuntiva di 37.000 a 15 aa tasso var. senza cop a 2.25 sò chel’euribor a 3mm è di 0.63.Purtroppo sono strettissimo di tempo,secondo voi è buono il prodotto?Grazie a chi mi volesse rispondere.Cioa

  22. @ luisa ha scritto venerdì, 27 agosto 2010ciao luisa! Certo che ci ricordiamo di te 🙂 Siamo lieti che sei soddisfatta della rinegoziazione. Era la cosa giusta da fare in quel momento. Ora è già meno conveniente e gli scenari più complicati.Brutte nuvole all’orizzonte… speriamo che si dileguino, in tal caso continuerai a usufruire di un tasso d’interesse veramente conveniente :)Mentre se lo scenario macro economico si compromette allora tutto può succedere, anche un’impennata dell’euribor.Comunque l’eventualità è ancora remota (almeno a stare a quello che ci dice il governatore della Fed USA Ben Bernanke), per cui la cosa migliore è conservare la calma e la serenità ma rimanere sempre aggiornati sugli sviluppi :)In bocca al lupo per tutto cara Luisa e non dimenticare che questo blog si basa sul reciproco aiuto dei lettori, fai crescere la nostra iniziativa segnalandola ad altri, più siamo e più possiamo aiutarci a vicenda, grazie ciao :)PS: qui trovi maggiori info sulle nubi all’orizzonte a cui mi riferivo:http://crisi-finanziaria.myblog.it/archive/2010/08/24/hindenburg-omen-2010-cosa-e-perche-crisi-mercati-finanziari.html

  23. Ciao Crisi Finanziaria, ti ricordi di me? Rinegozia il mio mutuo a sett09 sottoscrivendo per altri cinque anni il tasso variabile…. E’ quasi passato un anno e i tuoi consigli sono stati buoni:sicuramente un’annata di risparmio confronto al fisso, adesso sono qui per avere un po’ di sostegno…. mi auguro che l’aumento del variabile non sia repentino come qualche anno fa. Perfavore tienimi aggiornata….

  24. Tasso Euribor oggi: sale a 0,891% da 0,89% di venerdì scorso e secondo molti analisti entro la fine dell’estate sarà sopra lo 0,9%…Già in autunno del 2009 avevamo previsto una lenta ma progressiva crescita dell’euribor nel 2010.L’euribor rimane comunque molto basso. Prestiti, finanziamenti e mutui variabili sono ancora molto più convenienti rispetto ai rispettivi a tasso fisso.Questo autunno daremo le indicazioni per il tutto il prossimo 2011 🙂

  25. Salve, mi consigliate un buon mutuo per fotovoltaico da 20.000 Euro decennale. La proposta migliore al momento è un variabile euribor 6 mesi e spread 1,90 % per un Taeg di 3,26 %.Grazie in anticipo.Giovanni

  26. @ torogrande ha scritto sabato, 31 luglio 2010Complimenti torogrande, hai fatto un’ottima operazione finanziaria. Spero di riuscire a fare anche io un’operazione simile alla tua. Ma io punto al tetto del 5,5%, stiamo a vedere se riesco.Vi terrò aggiornai cari amici di CF e non mancherò di segnalare la vostra lodevole iniziativa sui miei social, ciao!

  27. ciao nel mio caso il primo mutuo era a tasso variabile ero arrivato a pagare il 6,15%,poi ho surrogato con bnl a tasso fisso al 5.08%,ma vedendomi i tassi scendere ulteriormente ho aspettato un anno e ho fatto un altra surroga,con il monte dei paschi che anno un ottimo mutuo con il tetto,tasso variabile euribor 1 mese con tetto massimo al 5,80%,e nelle due surroghe non ho tirato fuori un euro,meglio di cosi non può andare.Spero possa servire di aiuto a qualcuno ciao

  28. La mia banca mi dava fino al 31.12.2009 l’1,5 di interesse annuo sul mio conto corrente.Dall’01.01.2010 mi da lo 0,01% – alla mia richiesta di riportarmelo ai livelli 2009 mi scrive : “per quanto riguarda il tasso di cc io posso andare a chiedere una deroga sullo stesso, pero’ le condizioni di mercato attuali ci permettono di poter concedere ai clienti un tasso a credito parametrato al 50% dell’Euribor, nel momento in cui i tassi dovessero iniziare a salire, in automatico il tasso aumenta di mese in mese.”Non ho capito niente !! Soprattutto non credo che il tasso Euribor sia crollato per ridurlo allo 0,01… -è un conto dove girano abbastanza soldi perchè è collegato ad una attività -Qualcuno saprebbe dirmi di media quanto danno le banche d’interesse sui c/c bancari e quanta è stata la media dell’Euribor negli ultimi tempi……………..Grazie

  29. Ciao Luca, la tua scelta è più che altro una scelta di serenità personale e dunque chi meglio di te può dare una risposta alla tua domanda. Personalmente io manterrei il tasso variabile, ma sono una persona a cui piace rischiare un po’ nella vita e un’amante delle serie storiche (storicamente l’euribor ha performato meglio dell’eurirs).Comunque tu decida ti consiglio di non fermarti alla prima offerta di surroga, in giro puoi trovare di meglio a partire dai mutui segnalati anche in questa pagina ;)Comunque tu decida, la serenità è sempre la cosa più importante, in bocca al lupops: lo spirito di questa comunità è quello di aiutarsi a vicenda, aiuta anche tu un lettore o segnala ad altri l’iniziativa tramite i tuoi social network, blog, siti internet o semplice passaparola. Più siamo e più possiamo aiutarci a vicenda, ciao 🙂

  30. Salve sono luca, io ho fatto un mutuo di 80 mila euro a 25 ann, tasso variabile, con un euribor a 6 mesi. Mi macano ancora 18 anni da pagare e un capitale residuo di 67 mila euro. Adesso la mia domanda che voglio farvi e: visto che adesso anke l’euris e basso ( in banca mi hanno calcolato compreso di spreed al 4,5%) passare al fisso può essere una soluzione? Visto ke pagherei una rata fissa di 445 euro? rispetto a la rata attuale di 372?(variabile)?Datemi un consiglio vi pregooooooooo!!!!!!!!!!!!!!! non so se fare questo passo…Ciao Luca

  31. @ Luca ha scritto sabato, 12 giugno 2010per me l’operazione è corretta, forse un po’ anticipata sui tempi io avrei aspettato il prossimo anno o al più la fine di quest’anno.Per il tasso, 4,5 non è perfido ma in giro si trova di meglio. Poi è chiaro che in caso di rinegoziazione o surroga del mutuo, nel tasso sono affogati molto spesso i costi dell’operazione.Per cui bene Luca, ma se vuoi l’ottimo rimanda un paio di mesi e nel frattempo cerca l’offerta più competitiva.in bocca al lupo, ciaops: in questa comunità ci si aiuta a vicenda, aiuta anche tu un lettore o segnala ad altri l’iniziativa. Più siamo e più possiamo aiutarci a vicenda, ciao 🙂

  32. Ciao a tutti ki mi sa dare un consiglio? Ho un mutuo variabile fatto nel 2003 a 25 anni variabile x un capitale di 80 mila euro…. adesso mi sono rimasti ancora 18 anni da pagare con un residuo di 67 mila euro….visto anke se so ke nn è il momento giusto ma….le previsioni tendono a salire vorrei passare dal variabile al fisso…mi hanno offerto un fisso al 4.5 con una rata mensile di 443€ insomma pagherei 60 euro in + rispetto a quello ke sto pagando al momento…mi sembra un buon passo da fare…mi dade un consiglio???????? grazieeeeeeeeeeLuca

  33. Ciao Giovanni,sì il tempo è sempre poco, ti capisco bene. Hai preso una decisione e dunque in bocca al lupo, ti auguro il meglio.Ottimo se inizi con l’euribor, vedrai che continuerà ad essere basso per tutto il 2010. I problemi della Grecia, la disoccupazione in europa e la lenta ripresa raffredderanno i tassi e l’inflazione ancora per un po’, poi si vedrà e magari avrai la fortuna di poter cambiare al momento giusto.Pazienza per lo spread, ciao.PS: continua a seguirci, più saremo e più potremo aiutarci 🙂

  34. Ciao Milas,grazie per la risposta.Purtroppo lo spread è alto, si doveva cercare meglio dell 1’25%, ma tant’è, per questioni familiari e di tempi stretti per ora ci teniamo questa rapina.Però credo di essermi spiegato male: il mutuo È variabile e se non si opta per il fisso la rata cambierà ogni 3 mesi per tutta la sua durata, godrò dei vantaggi dell’euribor a 3 mesi insomma.È vero che questa opzione comporta lo spread alto…Grazie ancora.

  35. > Giovanni ha scritto lunedì, 12 aprile 2010Ciao Giovanni,rifletti un attimo sulla tua decisione, perchè a mio avviso è poco conveniente. Alla fine dei conti quello che ti viene proposto è un mutuo variabile, dato che ogni 3 anni viene rivisto il tasso d’interesse, ma senza i vantaggi del variabile essendo l’eurirs 3 anni molto meno conveniente rispetto all’euribor.Dico questo perchè l’euribor cambia nel tempo e identicamente l’eurirs varia, e sta pur certo che se l’euribor aumenta di certo l’eurirs a 3 anni non sta fermo a guardare.Con quel mutuo che ti è stato proposto probabilmente da un abile agente c’è la possibilità, per nulla remota, di fare un mutuo variabile a 3 anni con tassi mediamente più alti dell’euribor 3 mesi.Questa è una possibilità, più o meno probabile, ma il tuo mutuo ha anche una certezza: quella di presentare uno spread molto alto.Le banche giocano proprio su questo fattore essendo la principale fonte di guadagno di un mutuo.Lanciano formule complesse e talvolta cervellotiche affogando dentro uno spread molto alto con la scusa che è una formula estremamente vantaggiosa e/o innovativa e/o efficiente e/o protettiva.Baggianate, emerite baggianate, i vantaggi sono tutti della banca.Infatti qualunque sarà la dinamica dei tassi futuri la banca è certa di guadagnarci lo spread concordato, mentre a te può andare bene se i tassi vanno come ti aspettavi (ma comunque dovrai riconoscere uno spread alto alla banca) ma può andare anche male se i tassi non vanno come previsto oltre a continuare a pagare uno spread alto.Consiglio sempre di fare mutui semplici (variabile, fisso o al più cap) e di spuntare lo spread più basso possibile. Questo è l’unico modo per avere un buon mutuo.L’insegnamento mi è stato dato proprio da Crisi Finanziaria, e in questo modo spero di restituire il favore.Ciao

  36. Ciao Paola,ti confermo che la proposta dalla tua banca è onesta. E’ sempre difficile giudicare in modo oggettivo le rinegoziazioni dei mutui perchè ognuna è un caso a sè, ma un 1,1% non è niente male se si considera che appunto è una rinegoziazione e dunque ci sono costi aggiuntivi a cui far fronte.In questi casi il parametro più importante insieme all’affidabilità del sottoscrittore è la vita residua del mutuo, che non hai specificato ma che immagino sia di 10 anni.Se così non è comunicaci la durata in modo da poterti dare una valutazione più centrata.Contribuisci anche tu alla nostra iniziativa di condivisione delle informazioni e conoscenze, più siamo e più possiamo aiutarci :)in bocca al lupo per il mutuo, ciao

  37. Buongiorno a tutti,per un mutuo di 15 anni di 105.000 euro mi sembra di capire che optare per il variabile sia oggi la cosa migliore, anche perchè tutte le previsioni che ho visto non si sono avverate dato che oggi l’euribor a 3 mesi è ancora allo 0.64% e rispetto all’eurirs a 15 anni al 3.71%, non c’è che dire!Ma a me hanno proposto un mutuo variabile con opzione al fisso con il riferimento all’eurirs a 3 anni, cioè ora all’1.86%.È vero che ogni tre anni bisognerebbe ricalcolare la rata, ma tra tre anni l’euribor sarà probabilmente sopra l’1.86% e la rata verrebbe ricalcolata sul nuovo eurirs a tre anni, presumibilmente più basso di quello a 15.Sperando che i dati siano corretti era mia intenzione bloccare subito il mutuo al tasso fisso che sarebbe del 3.36% (spread altino lo so) o al massimo farmi qualche mese con il variabile e cambiare appena i tassi si alzano.Mi piacerebbe avere dei consigli perchè in realtà non sono così sicuro di come possa sembrare…

  38. Buongiorno a tutti,prescindendo dal motivo che possa farmi scegliere un tasso fisso in luogo del variabile, la mia banca (dove attualmente ho un mutuo a variabile) mi ha proposto, per il passaggio al fisso, un mutuo con tasso su base IRS 10 anni + spread del 1,10 per un totale del 4,42% fisso con durata 20 anni.Vi sembra buono?Grazie a tutti!

  39. Salve a tutti.Come gia postato in precedenza, abbiamo acceso un mutuo del valore di 150.000€ da restituire in 30 anni con tasso variabile a scadenza mensile. Lo spread fissato per tutta la durata da contratto è dello 0.90%Lo scorso mese abbiamo pagato la prima rata per un’importo pari a € 543.35, adesso mi stavo chiedendo come poter verificare ogni mese, quale rata andremo a pagare per il nostro mutuo.Come devo calcolarlo? Esistono siti o tabelle excel per poter fare queste verifiche?Mi spiego meglio:secondo i calcoli excel che avevo fatto, lo scorso mese avremmo dovuto pagare una rata di 522,73€ ma invece abbiamo pagata una rata di 543,35 come ho scritto poco sopra.Credo di capire che ci sia qualcosa di sbagliato…..mi aiutate gentilmente?

  40. Ragazzi vi voglio ringraziare anche io, quasi due anni ero alla ricerca di un mutuo, ma ero in completa balia dei vari promotori delle banche ognuno mi consigliava un particolare mutuo che doveva essere il migliore di tutti. Il mio problema era innanzitutto capire se scegliere fra il variabile ed il fisso e poi barcamenarmi fra le varie offerte di quel tipo.Poi su segnalazione del mio caro amico Carlo vi ho trovato, ho iniziato a leggervi e a documentarmi seriamente e alla fine poco più di un anno fa ho fatto il mio primo mutuo casa.Ho deciso per un mutuo variabile secco e confrontando il maggior numero di proposte ho trovato delle condizioni veramente buone.Sono molto soddisfatto della scelta che ho fatto. Molti venditori di mutuo pronosticavano che l’euribor sarebbe certamente salito da allora a un anno… tsk tsk non solo non è salito ma è ulteriormente sceso. Segnando nuovi minimi di tutti i tempi mese dopo mese. Oggi lo spread fra fisso e variabile è impressionante e anche se nei prossimi mesi l’euribor smetterà a crescere penso proprio che per un po’ di anni ancora l’euribor sarà più vantaggioso rispetto all’eurirs. Poi per gli anni più lontani si vedrà, eventualmente se l’euribor darà segni negaivi penserò a surrogare o terrò duro in attesa di una nuova discesa, si vedrà. Intanto il grosso degli interessi si paga nei primi anni ed in questi anni ho usufruito dei tassi d’interesse più bassi di sempre 🙂 Inoltre ora ho la consapevolezza di come stanno le cose e di cosa c’è da fare.E tutto anche grazie a voi!Per cui grazie amici, grazie sia ai redattori che ai commentatori

  41. ciao Luisa! Tutto bene?Ma son domande da farsi le tue con un tasso euribor 3m a 0,64% e l’eurirs 20y al 3,82%? Chiaro che la scelta del variabile è stata ottima, e complimenti per il coraggio.Pensa che le previsioni dello scorso anno vedevano l’euribor in crescita già dalla fine del 2009 in poi. Invece non solo l’euribor non è salito ma addirittura è sceso dell’altro.Hai fatto un’ottima scelta e ti auguro che lo sia il più a lungo possibile. ciao

  42. Cara Raffa seguo sempre i tuoi interventi, per il mutuo è una speciale convenzione a cui ho potuto accedere per il mio lavoro (dirigente pubblico) e una serie di altre fortunate coincidenze. Sono perfettamente consapevole di essere stato fortunato e non vedo l’ora di andare a rogitare. Ho sempre il timore che alla fine vada storto qualcosa all’ultimo minuto. Non so se vi è mai capitato…Ancora poche settimane e poi è fatta :)Forza ragazzi non desistente, seguite sempre i consigli dei più saggi di questo blog, sono persone molto in gamba, nei mutui vince chi non si scoraggia e non demorde, vedrete che alla fine porterete a casa un ottimo mutuo 🙂

  43. Ciao a tutti è da un pò che manco vorrei avere la conferma da voi che siete sempre aggiornati se la mia scelta di mantenere il mutuo a tasso variabile è sempre la cosa migliore…. grazie già da ora.

  44. Ciao amici e amiche,vorrei ringraziare tutti voi da Stefania a Raffa e da Mauro ad Alessandro!Alla fine ce l’ho fatta!!! Ho spuntato un mutuo fantastico, tasso variabile euribor 3m con spread a 0,85%.Non ci posso ancora credere sono felicissimo, grazie a tutti voi, le vostre informazioni e consigli mi sono state utilissime!

  45. si questo lo sapevo ma io chiedevo il calcolo della rata se era sul capitale iniziale di stipula sempre oppure mese x mese si ricalcola la quota interessi? chiedo questo perche credo sia basilare x fare un mutuo visto che possiedo la formula semplificata x il calcolo della rata ed un quoziente è appunto il capitale residuograzie

  46. Ciao, rispondo ad Antonio, ho appena fatto un calcolo con il simulatore di mutuionline a ti riporto cosa dice x il Domus Block nella scheda mutuo:Il prodotto Domus Block è altresì disponibile nella versione con cap di tasso per metà durata del mutuo.Condizioni di tasso:Per la prima metà della durata del mutuo: tasso variabile determinato mensilmente sommando al parametro Euribor 1 mese (rilevato il penultimo giorno lavorativo bancario antecedente la decorrenza di ciascuna rata) uno spread pari a:durata 10 anni = 1,60%;durata 15 anni = 1,70%;durata 20 anni = 1,80%;durata 25 anni = 1,90%;durata 30 anni = 2,00%.Il tasso finito (Euribor 1 mese + spread) non potrà superare, per la prima metà della durata del mutuo, il tetto massimo (CAP) previsto in contratto, pari a:durata 10 anni = 5,40%;durata 15 anni = 5,50%;durata 20 anni = 5,60%;durata 25 anni = 5,70%;durata 30 anni = 5,80%.Per la seconda metà della durata del mutuo (periodo senza CAP): tasso variabile determinato mensilmente sommando al parametro Euribor 1 mese (rilevato il penultimo giorno lavorativo bancario antecedente la decorrenza di ciascuna rata) uno spread pari a:durata 10 anni = 1,55%;durata 15 anni = 1,65%;durata 20 anni = 1,65%;durata 25 anni = 1,75%;durata 30 anni = 1,75%. Io sto surrogando con MPS con uno spread dell 1.60 e con cap a 5.50 per 20 anni, sulla base del capitale residuo.

  47. ciao ragazzi volevo farvi 1 domanda se qualcuno conosce la risposta: Nei mutui a tasso variabile con cap tipo MPS e DOMUS block il calcolo della rata viene effettuata sul capitale residuo o sempre sul capitale di inizio stipula? Questo varierebbe se calcolato con il vero debito residuo la rata in negativo ossia anche a parita di euribor comunque la rata scenderebbe, di poco ma negli anni puo essere significativo.Mi hanno detto che MPS calcola sempre con il capitale residuo di stipula mentre domus no a questo punto il secondo è di gran lunga migliore!!grazie a chi vorra darmi qualche delucidazione

  48. Scusa Piero, ma l’opzione IRS ha 2 spread? Prima ti aggiujngono 0,05 e, oltre a questo uno spread dell’1,75? Tanto valeva dirti spread 1,8 sul fisso.A parte il fatto che a mio modesto parere, uno spread del genere è una rapina…Per darti un consiglio, ometti il tempo residuo del mutuo attuale… e quello che sei intenzionato ad adottare, col nuovo mutuo

  49. devo scegliere tra mutuo a tasso eur 365/3 m.2gg. lav. ante, maggiorato di un spread di punti percentuali1.7500 o irs 2anni .2gg. lav. ante ar. +0.05 data di decorenza della prima rata nel periodo(30/03/2010) , maggiorato di un spread di punti percentuali1.7500o lasciarlo con il reggime di tasso ad oggi che hotasso irs 6.00000% per i prossimi due anni cosa consigliate e perche?

  50. Ciao a tutti, ho scoperto un sito molto interessante per farsi un idea di come “potrebbero evolversi” i tassi futuri.Ritengo sia fatto molto bene e distingue tre scenari OTTIMISTA-MEDIO-PESSIMISTA.Dovreste dargli un occhio se siete intenzionati ad accendere un TASSO VARIABILE, (come ho fatto io e come consiglio se avete margini econonici per gestire i futuri aumenti…)Fatemi sapere se lo trovate interessante, io lo giudico veramente fatto bene!!!!http://www.mutuostudio.com/

  51. Ciao Alberto,per entrambe le domande che hai posto non esiste una risposata valida in valore assoluto. Infatti tutto dipende dalla futura dinamica dell’economia mondiale unitamente alla tua attuale e futura situazione economica.Dato che non so nulla della tua situazione economica e che ultimamente anche i più grandi esperti economici hanno serie difficoltà a fare previsioni attendibili sul futuro dell’economia mondiale la cosa migliore è risponderti alla luce dell’attuale dinamica dei tassi in Europa.Per cui caro Alberto la risposta alla tua seconda domana è: “attualmente l’euribor 3 mesi è certamente più conveniente del BCE e lo rimarrà almeno per tutto il 2010”.Mentre fra rata variabile e fissa a durata variabile ti consiglio quella variabile se non hai difficoltà a pagare anche in caso di significativi incrementi di rata, in caso contrario è sicuramente meglio la rata fissa. Chiaramente spread e tasso di riferimento debbono essere identici per entrambi i mutui altrimenti si sceglie semplicemente il mutuo con il taeg più basso.Spero di esserti stato di aiuto, contribuisci anche tu ad aiutare la nostra comunità a diffondere l’informazione economica libera.Linka questa pagina o inviala ad amici a cui può essere d’aiuto, ciao!

  52. ciao Antonio,se hai la fortuna di essere un dipendente pubblico puoi usufruire delle agevolazioni inpdap, mentre se on-line non trovi di meglio prova con le banche locali. Unicredit e Intesa sono inaccessibili per chi non ha particolari convenzioni… Ripeto io insisterei con le banche on-line, è strano che non ti hanno fatto buone offerte… Probabilmente le condizioni del tuo attuale mutuo incidono troppo sulla surroga. Se è così c’è poco da fare, anche per le banche tradizionali varrà lo stesso problema :(Prova a vedere anche fra i vari commenti degli altri lettori magari trovi quello che fa per te, te ne riporto alcuni qui:–Carissimi io ho rinegoziato il mio tasso fisso 5,68 per 25 aa dell’agosto 2007 a un variabile con euribor 6 mesi+1,70 di spread con antonveneta!–avevo un tasso fisso 4.75+spred 1.00 a tasso varriabile col euribor un mese 1.06+ spread 1.15 ho guadagnato al circa 350 euro al mese.la mia dmanda vale la pena o no? grazie–ciao a tutti, anch’io affronto il dilemma mutuo: variabile puro o variabile con Cap al 5,50? per il variabile puro l’offerta migliore che ho trovato è mutuo arancio (Taeg 1,78, di cui spread 1,30) mentre per quello con Cap l’offerta migliore è MPS (2,5 Taeg, di cui spread 2,05).–Salve a tutti,ho contatto un mutuo per 20 ani a tasso variabile euribor 360 a un mese + uno spread dell’1,10 con una protesione “cap del 5,20”.–Fammi sapere, ciao

  53. Eugenio prima di tutto grazie x la tua disponibilita ma non riesco a trovare nessun mutuo migliore del mio attuale anche on line i fissi sono tutti sopra al 5,3 e i variabili non conosco banche che si comportano come MPS tu chi conoscigrazie ancora!!

  54. Ciao Ilaria, sì la media percentuale dell’euribor riferita al mese precedente è la somma di tutte le rilevazioni dell’euribor relative al mese precedente diviso il numero di rilevazioni (il sabato, la domenica e le festività bancarie il dato non esce).Chiaramente le rilevazioni vanno sommate in modo omogeneo ossia tutti i 3m fra loro e identicamente tutti i 6m fra loro.Spero di essere stato sufficientemente chiaro, se così non fosse fammi sapere.ciao

  55. ciao antonio! Possibile che nessuno ti abbia offerto un mutuo migliore di MPS? Il 5,3% è un’enormità ai tassi vigenti.Le banche che possono fare di meglio sono numerose, meglio se chiedi un preventivo a ciascuna di queste in modo da poterli confrontare fra loro e scegliere in assoluto la migliore offerta di surroga.Per incominciare ti consiglio di partire dalle banche che fanno i preventivi di mutuo on-line, sono estremamente competitive e ti inviano la loro offerta rapidamente.Alcune delle migliori le trovi anche in questa pagina, all’inizio e al termine dell’articolo di Crisi Finanziaria.Buona fortuna e fammi sapere come è andataEugenio.

  56. Ciao Antonio!Cappero hai un muto al 5,3%! Sicuramente altino! Fai bene a surrogarlo, non avrai difficoltà a trovare condizioni migliorative se prendi un variabile con cap. E prima lo fai e meglio è. In questa pagina troverai ottime offerte di mutuo e se ne trovi ancora di migliori segnalamelo che anche io come te sto cercando condizioni migliori al mio attuale mutuo.

  57. buonasera, ho una domanda che mi tormenta da un po’.la media percentuale dell’euribor nel mese precedente, è una semplice media dell’euribor (a 3m o 6m) sulla base dei valori assunti nel mese precedente?Ciao a tutti!

  58. Ciao Mic,questa pagina del nostro blog è dedicata ai mutui a tasso variabile. Mentre la pagina dedicata ai mutui a tasso fisso la trovi qui:http://crisi-finanziaria.myblog.it/archive/2009/03/04/irs-eurirs-oggi-tasso-anni-5-10-15-20-25-30-andamento-mutuo.htmlIl tasso di riferimento per i mutui fissi è l’eurirs. Lo trovi sempre aggiornato in tempo reale sia in questa pagina che nella pagina dei mutui a tasso fisso.Esistono numerosi eurirs, per sapere quale è il tuo devi conoscere il periodo di riferimento. Tipicamente per il fisso coincide con la durata del mutuo, ma non è sempre così. Meglio se verifichi sul contratto.I consigli e le informazioni che la comunità di Crisi Finanziaria dà sono sempre gratuiti, aiutaci a diffondere l’informazione finanziaria libera linkando le nostre pagine o inviando ai tuoi amici i link dei nostri articoli che potrebbero essere utili ;)grazie, ciao

  59. Ragazzi mi date una mano a capire, io ho un mutuo alla francese…e cioe..un mutuo che e partito variabile, e oggi ( l ‘ho sottoscritto il 15/12/2009 mica scemi!che credono che siamo un popolo di maghi! chi ti puo dare una certezza a piu di2mesi di distanza con sti chiari di luna…)06/febraio/2010 per una previsione futura ho preferito il fisso .dove posso vedere il tasso uffiale aggiornato ,e cosa ne pensate in merito?vi ringrazio anticipatamente

  60. Un Grazie agli amici ETTORE E FEDERICO.purtroppo il contratto è quello 2,65% EURIBOR a 3mesi(360)+2% di spread,per un totale di 4,65E di interesse A presto

  61. signori buongiorno sono nuovo di questo forum e vorrei farvi subito una domanda se possibile!qui fate nomi anche di banche convenienti oppure non si può??vorrei fare una surroga ho un mutuo al 5.3% e credo che i mutui con cap siano molto convenienti voi che dite??

  62. sì nichi, ettore ha ragione in effetti i conti non tornano, deve esserti sbagliato in qualche cosa e comunque sia uno spread del 2% è veramente molto alto, come mai ha deciso di fare un mutuo così svantaggioso?In ogni modo esiste una sola soluzioni o surroga il mutuo e dai un bel calcio nel c. all’attuale banca che ti ha rifilato un mutuo-sola

  63. Ciao nichi, tu sei l’unica persona che io conosco ad avere sottoscritto un mutuo variabile nel 2009 e a pagare 4,65% di interessi. E’ altissimo!Ma sei sicuro di pagare così tanti interessi? Oltretutto i conti non tornano, nel 2009 l’euribor 3mesi si è stato per la maggior parte del tempo attorno al punto percentuale, mentre tu dici di avere un 2%…Mi sa che hai letto male il contratto…

  64. Un saluto a tutti.Volevo che qualcuno mi spiegasse come,e da quando si calcola L’EURIBOR a 3mesi/360.Avendo stipulato il 09/06//2009 mutuo variabile,con pagamento rate mensili.Mi è stato applicato un tasso di 2,650% per me alto.Il calcolo che la banca adopera è il seguente.Media aritmetica semplice dei valori medi mensili del parametro di riferimento relativi ai 3mesi precedenti ai mesi di DICEMBRE,MARZO,GIUGNO,e SETTEMBRE. per EURIBOR 3MESI(360).GRAZIE a chi gentilmente mi risponde poichè la banca alle mie richieste fa orecchie da mercante.Lo spread è del 2%+2,650 tot.4,650.

  65. Un saluto a tutti.Volevo che qualcuno mi spiegasse come,e da quando si calcola L’EURIBOR a 3mesi/360.Avendo stipulato il 09/06//2009 mutuo variabile,con pagamento rate mensili.Mi è stato applicato un tasso di 2,650% per me alto.Il calcolo che la banca adopera è il seguente.Media aritmetica semplice dei valori medi mensili del parametro di riferimento relativi ai 3mesi precedenti ai mesi di DICEMBRE,MARZO,GIUGNO,e SETTEMBRE. per EURIBOR 3MESI(360).GRAZIE a chi gentilmente mi risponde poichè la banca alle mie richieste fa orecchie da mercante.Lo spread è del 2%+2,650 tot.4,650.

  66. Un saluto a tutti.Volevo che qualcuno mi spiegasse come,e da quando si calcola L’EURIBOR a 3mesi/360.Avendo stipulato il 09/06//2009 mutuo variabile,con pagamento rate mensili.Mi è stato applicato un tasso di 2,650% per me alto.Il calcolo che la banca adopera è il seguente.Media aritmetica semplice dei valori medi mensili del parametro di riferimento relativi ai 3mesi precedenti ai mesi di DICEMBRE,MARZO,GIUGNO,e SETTEMBRE. per EURIBOR 3MESI(360).GRAZIE a chi gentilmente mi risponde poichè la banca alle mie richieste fa orecchie da mercante.Lo spread è del 2%+2,650 tot.4,650.

  67. Sì Rhommel, Raffa ha ragionissima vai deciso sul variabile. Hai rimasto così pochi anni di mutuo e su un importo così piccolo che ti consiglio di verificare se ti conviene realmente rinegoziare il mutuo… a mio avviso è troppo tardi, verifica bene.

  68. Rhommel, 33500 di residuo su 6 anni mi fanno pensare che sei quasi alla fine del mutuo. Di conseguenza, l’impatto del tasso sulla rata, visto che la quota interessi sarà molto ridotta, sarà ridotto anch’esso. Comunque, visto che si tratta di 6 anni a mio avviso puoi tranquillamente “rischiare” il variabile – la ripresa che inevitabilmente ci sarà (speriamo 🙂 ) non sarà, a detta degli esperti, così ripida.

  69. Complimenti Jimbo! Hai agito proprio nel migliore dei modi e come consigliamo sempre alla comunità di Crisi Finanziaria.Mai fermarsi alla prima offerta: 9 volte su 10 si dimostra essere la meno conveniente.Mai accettare passivamente le condizioni negative del proprio mutuo, cercare alternative, contro-offerte e vie di fuga.E infine mettere in concorrenza fra loro le migliore offerte raccolte.Così facendo, non solo si spunteranno le migliori condizioni che il mercato può offrire, risparmiando svariate migliaia di euro, ma ci si troverà in una posizione migliore in caso di cambiamenti del mercato o di imprevisti della propria vita.Sembrano tutte cose ovvie ma l’esperienza ci insegna che solo una ristrettissima percentuale si comporta come te ;)Dunque bravo Jimbo e se sei d’accordo vorrei pubblicare questa tua testimonianza nella prima pagina del blog come esempio e supporto morale per i lettori che sono in situazioni analoghe alla tue ma sono scettici che si possano migliorare le condizioni del proprio mutuo 🙂

  70. Ciao a tutti Ho iniziato a pagare il mutuo 6 anni fa: 20 anni tasso variabile con cap 7.50% (spread 1.30%) con floor a 3% legato all’euribor a 6 mesi.All’epoca erano le condizioni migliori possibili, il tasso fisso veniva offerto compreso lo spread a circa il 6.5-7% e gli spread delle altre banche erano più alti.All’inizio di quest’anno ho iniziato a chiedere offerte ad altre banche per la surroga.Nella totalità dei casi le condizioni erano più favorevoli rispetto al mutuo che avevo. Allora sono andato nella mia banca chiedendo chiarimenti.Mi hanno subito tolto il floor e hanno ridotto lo spread al 1.15%, purtroppo non hanno potuto far niente riguardo al cap.Dopo un po’ di mesi ho comunque fatto la surroga ad un mutuo a tasso variabile con cap 5.50% (spread 1.1%) senza floor e riferimento all’euribor ad un mese che comunque storicamente ha un indice sempre minore rispetto all’euribor a 6 mesi. Oggi la la differenza è (0.55%).In media negli ultimi anni l’euribor ad 1 mese è stato inferiore di 0.2% rispetto all’euribor a 6 mesi. Quindi sommando 0.2% della differenza dell’indice a 0.3% dello spread ho raggiunto un tasso di interesse inferiore rispetto al mio mutuo precedente di 0.5 %, più il vantaggio di avere un cap massimo inferiore di 2 punti percentuali. In questo modo conosco a grandi linee la massima rata da pagare in ogni momento.La mia opinione è di cercare sempre l’offerta più bassa e non pensare mai di avere le condizioni più buone dal momento dell’accensione del mutuo al termine tra 15-20-30 anni.Quindi se ora è più conveniente il variabile, fare il variabile, se tra un po’ si trovano condizioni migliori spostarsi. Poi contrattare sempre con la propria banca.

  71. ciao a tutti, io ho un mutuo fisso fatto nel luglio 2007 al 5.95%: sto cercando una banca per una surroga ma ho un’ ipoteca di secondo grado sulla casa quindi ad oggi ho trovato solo banca Carige che però mi fa uno spread all’ 1.4%. Qualcuno conosce altre banche che surrogano con ipoteca di secondo grado?Grazie e buon anno

  72. Concordo Stefania. Se non sbaglio, MPS ha uno degli spread più bassi con il cap… e, sempre se non ricordo male, dovresti poter riuscire ad abbassarlo aprendo un conto presso di loro a costo zero e una polizza RC casa (di quelle da 60/70 euro anno), prova a sentire e… contrattare 🙂

  73. Grazie Raffa, ma preferisco cercare con Cap solo ed esclusivamente per avere un po più di tranquillità se effettivamente si dovessere alzare nuovamente i tassi come l’anno passato!!!!!!

  74. 1.60 di spread?…mmm… altino… anche se però si tratta di surroga E di cap… tantopiù che hai ridotto la durata.. se ti hanno concesso un pò di tempo, cerca. Ing fa 1,30 – ma senza cap – sulle surroghe

  75. Scusa Gabriele ho omesso un particolare che praticamente da 30 anni di mutuo con rata da 800 € ca per un capitale di 135000 passo a 20 anni di mutuo con rata da 673€ con cap a 5.50% (quindi rata max 900€) per un capitale di 132000!!!! Grazie e scusate!|!!!!

  76. Ciao Stefania,c’è qualcosa che mi sfugge!! Se oggi con un fisso al 5,77% paghi ca 800 Euro al mese come è possibile, nel caso i tassi aumentassero, rischiare di pagare fino a 900 Euro se il cap è è fissato al 5.5%?Ciao e buon anno a tutti!

  77. Ciao a tutti, innanzitutto complimenti per il Vs sito grazie ai vostri commenti sto cercando (e forse trovato )un mutuo o meglio una surroga penso vantaggiosa!ho attualmente un mutuo di 135000 a 30 anni stipulato nel 2008 con un tasso fisso del 5.77% oggi mi sono recata c/o la MPS per farmi fare un preventivo seguendo anche l’esempio di Francesco e mi hanno offerto xò una surroga con un tasso variabile a 2.067% uno spred del 1.60 e un cap massimo al 5.50, tradotto in costi la rata che andrei a pagare ora è di circa 673€ di contro i quasi 800€ della mia attuale banca naturalmente se però il tasso dovesse toccare indici degli anni scorsi la mia rata aumenterà sino a toccare i 900€!!!Sapreste darmi un consiglio in merito?secondo voi dovrei continuare a guardarmi in giro?potrei in qualsiasi caso secondo voi fare anche + surroghe con diverse banche, qual’ora tale banca divenisse cmq svantaggiosa?grazie a tutti e attendo fiduciosa un vs riscontro

  78. Caro Matteo, concordo con Raffa e Stefano lo spread che ti hanno offerto è alto e in questa congiuntura è + conveniente un variabile magari con cap ;)non fermarti al primo preventivo, chiedine il + possibile e sfrutta le offerte on-line che trovi anche in queste pagine.in bocca al lupo, tienici aggiornati 🙂

  79. caro matteo, lo spread è pessimo. troppo alto anche se te lo scontano. consiglio di non fermati alla prima offerta perchè aumentano le possibilità che ti rifilano un mutuo poco competitivo.io ti consiglio il variabili con cap 🙂

  80. 30 anni è un periodo piuttosto ampio entro cui possono realizzarsi le onde finanziarie. A lungo termine, fatta la media, il tasso variabile pareggia (se non migliora) il fisso. Il punto è: puoi sostenere l’aumento di rata nei periodi di crescita? Considera anche che il grosso degli interessi, su cui agisce il tasso, lo paghi all’inizio, avere un tasso fisso sarà poco importante quando avrai ormai 4/5 anni da pagare. Lo spread rimane uguale, sia che si parli di fisso sia di variabile? Al limite, se non troppo oneroso, sceglierei un cap. Ma secondo me a lungo termine non ha importanza

  81. salve a tutti, io dovrei accendere un mutuo di 159.000 € per prima casa, mi è stato proposto l’accollo con un mutuo a tasso variabile (euribor 6 mesi) e stando così le cose oggi come oggi pagherie una rata d circa 630,00 €, mentre se lo facessi fisso sarebbe di circa 900,00 €siccome l’atto dovrò farlo il mese di marzo cosa mi consigliate? mutuo tasso fisso o variabile o variabile con cap?per ora mi ha detto che lo spread è del 1,5% trattabile (trattabile di circa uno o due virgole percentuali, quindi minimo è 1,3)siccome è 30 anni io ero più orientato verso un cap o verso un fisso perchè ch lo sa da qui a 30 anni cosa succede?

  82. Nonostante gufi e uccellacci del malaugurio, l’euribor continua ad essere sui minimi. Oggi l’Euribor 3mesi è tornato a scendere a 0,715% da 0,716% di ieri!Faccio notare che le previsioni del sole 24 ore a ottobre davano il tasso euribor 3m di dicembre a 0,825%… Oltre un decimo di punto percentuale di differenza… non male.Come al solito previsioni dei così detti esperti vengono puntualmente smentite dai fatti.Il tasso variabile continua ad essere il più conveniente in un’ottica a 5 anni. Oltre non è possibile sapere.

  83. Arrivata la risposta dalla banca BNL; Il mutuo è stato accettato.Adesso dobbiamo scegliere definitivamente se “variabile o fisso”…..visto che il 16/12 ci sarà il rogito con il notaio!!!ciao a tutti

  84. Anna, caspita, uno spread oltre il 2% ancora non l’avevo mai sentito! Capisco il cap, ma la proposta, è proprio il caso, è indecente… Soprattutto su un nuovo mutuo.Con questo spread e con l’euribor di oggi penso tu possa crearti un buon cuscinetto che possa sostituire quel cap così costoso. Certo, come scrive Gabriele, nessuno è in grado di prevedere se e per quanto tempo il variabile sforerà quel tetto. Se ti basi sul pregresso (e, attenzione, è solo una analisi ma non una condizione che si verificherà necessariamente) difficilmente e per poco tempo l’euribor è andato oltre il 5%. Chiaramente, con uno spread del 2,05 il cap è imposto, ma se trovi uno spread intorno all’1 ecco che hai già eguagliato o quasi il cap.Segui il consiglio di Gabriele, sicuramente troverai condizioni migliori di quelle appena esposte.

  85. Ciao Anna, non esistono risposte certe alle tue domande sebbene siano ragionevolissime. Ma attenzione che rischi di partire dai presupposti sbagliati. Per prima cosa le offerte che hai trovato non sono un granchè in termini di spread. Ci credo che dici che tra surroga e primo mutuo non c’è differenza… ti hanno subito proposto spread da surroga! Dai un’occhiata ai mutui offerti qui sopra, in generale quelli non surrogati hanno tutti spread più bassi del tuo. In secondo grado il cap è comunque più conveniente di una surroga, il problema al limite è capire nell’arco della durata del tuo mutuo di quanto l’euribor sforerà il cap e per quanto tempo… Questa è la vera incognita a cui nessuno potrà risponderti con certezza.Il mio consiglio è: fai bene a scegliere il variabile con cap, ma cerca condizioni migliori, senti con il maggior numero banche e verifica tutte le offerte online che trovi, come dice cf è una scelta che ti porterai avanti almeno per 15 anni, vale la pena pensarci bene e cercare la più conveniente 🙂

  86. ciao a tutti, anch’io affronto il dilemma mutuo: variabile puro o variabile con Cap al 5,50? per il variabile puro l’offerta migliore che ho trovato è mutuo arancio (Taeg 1,78, di cui spread 1,30) mentre per quello con Cap l’offerta migliore è MPS (2,5 Taeg, di cui spread 2,05). Quello con Cap suona più sicuro nel lungo periodo (anche se la differenza come rata mensile è di circa 70 euro/mese…e in più ci sono tutte le spese per accendere il mutuo, mentre Conto Arancio è a zero spese…). Ma il mio dubbio vero al momento è capire se questo Cap è uno specchietto per le allodole o è davvero conveniente (nel senso che non si sa quando e di quanto aumenterà l’Euribor, e con la facilità con cui si possono surrogare i mutui oggi, vale davvero la pena sostenere da subito spese più alte per garantirsi un Cap massimo?? Oppure conviene spendere poco subito e vedere come si muoveranno le cose e prevedere fin d’ora di cambiare mutuo diciamo tra 3/4 anni?) Molto indecisa…. Per favore ditemi cosa ne pensate (questo mi sembra un forum serio finalmente 🙂

  87. Ciao, giusta l’analisi di Raffa. Concordo con lei e CF, Sofia ha ottenuto una gran surroga. Meno bene Mario, ma non ti scoraggiare di questi tempi le promozioni di mutui on-line fioccano, non avrai difficoltà a trovare di meglio, l’importante è non fermarsi alla prima proposta e non fissarsi con una banca in particolare. Siamo ancora nel libero mercato, sfruttiamo la concorrenza, no?

  88. Sofia, aggiungo i miei complimenti a quelli della Redazione.Per Mario – lo spread di 1,1 non credo sia fuori della media. Vero, potresti trovare qualcosa in meno, ma considera che con un Euribor così basso oggi rispetto a 1 o 2 anni fa le banche hanno alzato il loro spread. Di sicuro sarebbe molto buono se fosse una surroga, ma per un mutuo ex-novo cerca ancora 🙂

  89. Ciao Sofia, complimenti hai fatto una surroga realmente migliorativa. ci fa sempre piacere trovare lettori che riescono a spuntare mutui favorevoli. Questo lo è certamente considerando le condizioni precedenti.In valore assoluto il nuovo spread non è certamente dei più bassi, ma dato che si tratta di una surroga, oltretutto a partire da un mutuo con condizioni sfavorevoli, l’1,1 di spread risulta essere uno spread di tutto riguardo.

  90. ciao Mario, la prima opzione ha uno spread altino, in giro ci sono spread sotto il punto percentuale, mentre al secondo manca lo spread, il cap è ottimo, l’assicurazione un modo per prendersi dei soldi. Senza lo spread della seconda offerta è impossibile confrontarle, ma ti consiglio di vedere le offerte di altre banche perchè con quel primo spread e l’assicurazione obbligatoria vedrai che ti troverai meglio con altre banche (vedi i mutui offerti qui sopra e le offerte on-line).

  91. Ciao a tutti, sono intenzionato a chiedere un mutuo a 15 anni con tasso variabile euribor a un mese con rata costante a uno spread del 1,10 La banca in alternativa mi propone un variabile puro con cap al 4% a condizione di stipulare un assicurazione a copertura del credito. il costo dell’assicurazione è di 2500 euro.Secondo voi cosa mi converrebbe fare? variabile con rata costante o variabile puro con CAP pagando 2500 euro di assicurazione?Grazie in anticipo per la risposta e complimenti per l’iniziativa ai creatori del blog:)

  92. Ciao a tutti io ho appena surrogato il mio mutuo a tasso fisso sono passata dal 5,7 ad un variabile senza tasso minimo con uno spread del1,1. euribor ad 1 mese e con un tetto massimo del 5,5. Cosa ne pensate sono buone condizioni?

  93. ah ok Gianluca ho frainteso la tua richiesta, ti ringrazio per la precisazione.Dunque per quanto concerne cos’è l’euribor all’inizio di questo articolo troverai la sua esatta definizione e il significato dell’acronimo.Per quanto concerne la differenza fra 1m, 2m, … è riferito alla durata su cui si calcolano gli interessi applicati. Dunque nel caso dell’euribor 3m si tratta della media degli interessi applicati agli importi che le banche si prestano a 3 mesi, analogamente l’euribor 1m rappresenta la media fra gli interessi applicati dalle banche per i prestiti a un mese.Spero di aver dato l’informazione che cercavi, ricordati di linkarci per fare in modo che la risposta alla tua domanda si diffonda fra il maggior numero di persone, grazie ciao.

  94. scusami ma io volevo sapere in poche parole cosa vuol dire euribor 3 mesi ,non volevo prevedere il futuro ma capire 1mese 3 mesi ecc eccsaluti e grazie ancora della risposta

  95. Caro Gianluca ma secondo te, se esistesse un metodo per poter calcolare l’euribor futuro le opposte fazioni fra mutuo fisso e variabile avrebbero senso?Non esiste alcun modo di calcolare l’euribor perchè il suo valore non è determinato da una formula ma dalla sacra legge di mercato della domanda e dell’offerta.Sarebbe come chiedere come calcolare il valore delle azioni Fiat fra un mese o cinque mesi…Dunque non esistono metodi per calcolare l’euribor futuro. Esistono solo previsioni più o meno affidabili, che, come tali, sono puntualmente smentite dai fatti ;)Detto ciò non ti scoraggiare, tieniti informato, acquisisci conoscenze sull’argomento, in questo modo sarai in grado di fare valutazioni oggettive e credibili.In bocca al lupo, ricordati di linkarci per dare una mano alle persone che si pongono la tua stessa domanda 😉

  96. ciao mi daresti una mano su un quesito?ho un mutuo tasso variabile bloccato da prima della crisi ,a marzo 2010 mi si aggiorna al tasso attuale ed io lo vorrei ri-bloccare per i prossimi 5 annila domanda è…….oggi l’euribor 3M è a 0,72 circa , come calcolo che euribor avro a marzo/aprile 2010 con l’euribor 3M?spero di essermi spiegato ,mi potresti inviare una risposta sulla mia mail???grazie Gianluca

  97. Ciao Michele,circa due mesi fa ho rinegoziato il mio mutuo, già a tasso variabile, per i prossimi cinque anni e ho scelto di nuovo lo stesso tasso….. fai come ti è stato suggerito con un piccolo fondo d’accantonamento e guarda che quello che puoi risparmiare oggi non è detto che si presenti anche domani… noi abbiamo fatto così!!!

  98. ciao ragazzi, siete forti ho trovato questa comunità con una ricerca su internet e ora vi seguo sempre, consigli utilissi.Sono d’accordo con Raffa, è una buona idea mettersi da parte mese per mese la differenza fra fisso e variabile, in questo modo se i tassi aumentano si utilizzano le riserve mentre se tutto va come deve andare alla fine del mutuo ci si ritrova anche con un capitale extra da utilizzare magari per la casa dei propri figli

  99. Michele, ripeto… dovessi optare per il variabile, creati un cuscinetto per i momenti “duri”, magari con il sistema che ti dicevo io; all’inizio volevo farlo direttamente sul mio conto, ma ho visto che non riesco a gestirlo: quindi ho aperto un conto separato a zero spese, non per la remunerazione (che è ridicola) ma proprio per impormi “Quei soldi servono SOLO per quando il variabile salirà!” 🙂 E comunque dovessi avere una qualche emergenza seria diversa dal mutuo, li avresti comunque disponibili.E ripeto ancora: mia opinione – una guerra tra chi difende a spada tratta l’un tasso rispetto all’altro è solo stupida.

  100. complimenti michele per le condizioni che ti sono state offerte! veramente buone. se fossi in in te non esiterei a prendere il variabile, chiaro che salirà dagli attuali valore ma lo storico prova che il variabile batte il fisso sul lungo periodo.

  101. La banca che mi offre quello spread è la BNL.[Per Raffa] Anch’io avevo pensato un pò come te ad essere sincero e c’è chi mi ha detto questo: Se riesci a sopperire ad un’aumento del 15/20% sul tasso variabile nel corso degli anni, puoi orientarti sul tasso variabile, ed io con onestà sono molto indirizzato per quello, ovvio che la paura fa 90 come si suol dire.Magari è una mia mal interpretazione, però vedendo i tassi Euribor degli anni passati, non ho mai visto degli innalzamenti così paurosi e duraturi nel tempo….Boh, sono onestamente nel dubbio, mi rimangono 15gg per decidere, quindi chiunque se la senta di consigliarmi meglio, accetto molto volentieri!Saluti

  102. Michele… che dire, secondo il mio modestissimo parere, in 30 anni le oscillazioni del variabile vanno a compensare il fisso. Vedo che lo spread (ottimo) è uguale in entrambi i casi… io sceglierei il variabile, ma senza andare a spendere i soldi oggi risparmiati, magari mettendo la probabile differenza col massimo tasso stimato in qualche conto a parte, remunerato, tipo Conto Arancio, da cui attingere nei momenti di tasso alto.

  103. Io mi sto accingendo all’apertura di un mutuo per 30 anni.La banca mi propone due possibilità:*La prima* Tasso fisso a 4.84% con uno spread dello 0.90%*La seconda* Tasso variabile a 1.66% sempre con uno spread dello 0.90%Sono ovviamente indeciso perchè il fisso è molto buono come tasso che mi hanno applicato, ma con il variabile avrei una rata molto inferiore, cosa che non guasta…almeno per adesso!in giro, parenti, amici, amici che lavorano in banca mi hanno già dato alcuni consigli….e voi cosa mi consigliate?Grazie in anticipo.

  104. ciao andrea, uhm che strnz la tua banca… non ti obbligano a scegliere l’euribor che vogliono loro… e poi lo spread è da vampiri… va bene che è una surroga e quindi non ci si può aspettare lo spread di un mutuo ex-novo ma 1,7% è altino. Alla fini passi da un fisso del 5,7% (comunque già alto in partenza) ad uno variabile che attualmente ha interessi al 2,7% quando la media del variabile attualmente si aggira attorno al 1,8%. Se io fossi in te surrogherei con un’altra banca senza pensarci 2 volte, perchè sti qui ti prendono in giro…

  105. Carissimi io ho rinegoziato il mio tasso fisso 5,68 per 25 aa dell’agosto 2007 a un variabile con euribor 6 mesi+1,70 di spread con antonveneta!non mi hanno concessso euribor 1 mesevoi fareste una surroga??

  106. Cara Luisa, attualmente lo scenario di breve sul mutuo variabile non potrebbe essere migliore.Tutti gli indicatori macro di novembre continuano a giocare a suo favore. L’euribor stesso è tornato sui minimi di tutti i tempi.Questo nonostante molti economisti quest’estate avevano profetizzato che da fine anno (novembre-dicembre) l’euribor avrebbe preso a crescere prima lentamente e poi sempre più rapidamente.Per il momento sono stati tutti clamorosamente smentiti, l’euribor non solo non sta risalendo ma segna nuovi minimi.Ottimo segno dunque per tutti i sottoscrittori di mutui variabili.In generale novembre, dicembre e gennaio sono mesi storicamente di rialzo dell’euribor.(vedi nostro archivio sui tassi euribor degli scorsi anni: http://crisi-finanziaria.myblog.it/tag/storico%20euribor )Dunque non resta che attendere gli indicatori di dicembre, saranno quelli ad anticipare se l’euribor continuerà a ristagnare sui minimi o inizierà a salire come molti uccelli del malaugurio vanno prevedendo da tempo 😉

  107. Sono d’accordo con Stefano, il mutuo variabile è molto più vantaggioso del fisso e lo sarà ancora per un bel po’.Sii serena cara Luisa, sta risparmiando un bel po’, l’importante è rimanere sempre vigili e pronti ad annusare l’odore del vento del cambiamento.Magnifico blog, complimenti e w Saviano!

  108. Le previsioni Euribor sono comunque, si di un aumento, ma graduale…euribor 3 mesi (fonte sole 24 ore)dicembre-09 0,825 marzo-10 1,015 giugno-10 1,285 settembre-10 1,590 dicembre-10 1,905 marzo-11 2,150 giugno-11 2,375 settembre-11 2,560 dicembre-11 2,750 marzo-12 2,890 giugno-12 3,025 settembre-12 3,135 Se andrà così, ci si guadagna comunque rispetto al fisso….tranquilli ragazzi nella media 10/20 anni il risparmio è assicurato!!! Risparmiate comunque gli Eurini adesso che poi ne serviranno di più, non spendete tutto in I-PHONE e scarpe di PRADA…

  109. Ciao Crisi ho visto i dati aggiornati sull’Euribor….. E’ incredibile!!!! Cosa dobbiamo fare? Goderci la rata aspettandoci….. Cosa ne pensi? La tua opinione è sempre gradita. Saluti

  110. Ciao a tutti !Oggi, nella dichiarazione del presidente della BCE Trichet che annuncia l’ invariabilità dei tassi di interesse, tra le altre cose asserisce che ” Il sostegno delle banche centrali all’economia non puo’ durare in eterno. Lo ha detto il presidente della Banca centrale europea, Jean-Claude Trichet, durante una conferenza stampa, inviando un segnale sulla ‘exit strategy’ dalle misure straordinarie anti-crisi.” http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/economia/2009/11/05/visualizza_new.html_994147022.html.Amici miei, qualcuno mi sa dire di concreto quale sia in realtà ” il sostegno delle banche centrali all’ economia, ovvero quali manovre ha messo in atto la BCE a sostegno dell’ economia?Scusate la mia ignoranza ( forse non mi basta navigare per 3 ore circa al dì nei siti di informazione economica ), ma l’ unico sostegno all’ economia che la BCE ha messo in atto, per quello che io so, è solamente la riduzione dei tassi di interesse ( operazione obbligata per il salvataggio delle banche ).Chiaritemi questo dubbio, poichè se non vi sono in atto altre manovre per il salvataggio dell’ economia da parte della BCE, al “SIRE Trichet” mi sentirei obbligato a concedergli la mia consorte per qualche serata come si faceva nell’ epoca feudale, per ringraziarlo dei tassi bassi sul mio mutuo variabile prima casa.

  111. Ciao a tutti !Oggi, nella dichiarazione del presidente della BCE Trichet che annuncia l’ invariabilità dei tassi di interesse, tra le altre cose asserisce che ” Il sostegno delle banche centrali all’economia non puo’ durare in eterno. Lo ha detto il presidente della Banca centrale europea, Jean-Claude Trichet, durante una conferenza stampa, inviando un segnale sulla ‘exit strategy’ dalle misure straordinarie anti-crisi.” http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/economia/2009/11/05/visualizza_new.html_994147022.html.Amici miei, qualcuno mi sa dire di concreto quale sia in realtà ” il sostegno delle banche centrali all’ economia, ovvero quali manovre ha messo in atto la BCE a sostegno dell’ economia?Scusate la mia ignoranza ( forse non mi basta navigare per 3 ore circa al dì nei siti di informazione economica ), ma l’ unico sostegno all’ economia che la BCE ha messo in atto, per quello che io so, è solamente la riduzione dei tassi di interesse ( operazione obbligata per il salvataggio delle banche ).Chiaritemi questo dubbio, poichè se non vi sono in atto altre manovre per il salvataggio dell’ economia da parte della BCE, al “SIRE Trichet” mi sentirei obbligato a concedergli la mia consorte per qualche serata come si faceva nell’ epoca feudale, per ringraziarlo dei tassi bassi sul mio mutuo prima casa.

  112. Restiamo con i piedi perterra….. mai esagerare con l’euforia ma nemmeno fasciarsi la testa senza averla rotta… crisi finanziaria ci tiene informati e il sole24 non ripora niente di nuovo o preoccupante…

  113. Ciao ragazzi non mi sono dimenticata di voi…. vi controllo quasi tutti i giorni ma oggi merita un brindisi!!!!! E fin che si può è giusto festeggiare…. chi è con me alzi la mano!!!!

  114. Ho parlato con un amico direttore di banca (non ho il mutuo con loro, o meglio non l’ho più con loro…cambiato alla prima possibilità di surroga un anno e mezzo fa da variabile a fisso, ora da 6 mesi siamo di nuovo al variabile però in un’altra banca…questo per dirvi che non aveva nessun secondo fine) e mi diceva che non conviene passare al fisso in questo momento perchè il tasso è molto alto ed anche lo spread è molto alto, ma lo status in cui conviene farlo è sempre quando l’euribor è in crescita a quel punto l’euris diventa competitivo e anche le condizioni delle banche ….Perciò lui diceva che passare al fisso adesso non è per niente una mossa furba…di più nin so 😉

  115. sì cari corrado e maria,la serenità è importante e fate benissimo a perseguirla. abbiamo mentalità differenti, per mia indole cerco sempre il meglio e a mio avviso per quanto riguarda i mutui non c’è storia il muto variabile batte il fisso a parità di spread.Poi come dice giustamente corrado, chi vivrà vedrà :)in bocca al lupo amici, teniamoci in contatto 🙂

  116. quoto le parole di corrado, non so quale sarà alla fine la formula di mutuo più conveniente, ma una cosa la so: la serenità non ha prezzo. Per cui w il tasso fisso o fesso che dir si voglia e poi ne riparliamo tra qualche annettoper il momento mi tengo informata sempre pronta a rivedere la mia scelta se avrò la certezza che c’è di meglio in giro :)complimenti agli ideatori e ai partecipanti di questo insostituibile blog

  117. x Paolodipenderà da tante cose…..e se lo spazio per scrivere ci verrà concesso, ci ritroveremo sicuramente su questo blog a commentare gli andamenti fra diversi anni…..nessuno sa quale sarà la strada giusta nè ora nè domani…tempo al tempo!!!!hai scritto:Chi ha il fisso paga già praticamente il massimo e ne è pure soddisfatto, ci credo che le banche stanno facendo affari d’oro… contenti voistavo a tal proposito sottoscrivendo un mutuo variabile con cap al 5.5% con Montepaschisiena ed ero in un brodo di giuggiole….mi sono informato sul funzionamento di quel mutuo e ….viaaaaaaaaa. Non conoscono il prodotto nemmeno gli impiegati ed i funzionari del MPS…se non fosse stato per internet ed i forum che hanno sviscerato le problematiche…sarei stato appeso in croce — si partiva con 550 euro al mese ( certo…che figata!! ora però ) per finire ad una rata massima di 879 euro in caso di soglia al 5,5 %……son matti!!!! preferisco il mio bel fisso di 739 euro e ciao……..

  118. grazie Luisa x l’infox Corrado io non sono d’accordo con le tue previsioni sebbene siano ben circostanziate. Io sono del parere che peggio di così può andare eccome e che i tassi bassi dureranno ancora un bel po’ se non caleranno addirittura… E mentre il popolo dei mutui fissi (io li chiamo mutui fessi) paga la mega rata al 5 – 5,5% ogni mese che il buon Dio ci dona io ne pago una all’1,75%non male direi, ed è così già da parecchi mesi e sono certo che lo sarà ancora a lungo. certamente arriverà il momento che i miei tassi saliranno, ma intanto io mi godo questi bassi tassi e poi quando arriverà quel momento deciderò il da farsi. Ogni mese che passa per me è un mese guadagnato rispetto al tasso fesso. Inoltre se leggi in alto i commenti, la serie storica dell’euribor non è mai andata più in alto del 5,2%.Chi ha il fisso paga già praticamente il massimo e ne è pure soddisfatto, ci credo che le banche stanno facendo affari d’oro… contenti voi.

  119. Quoto Stefano a tutti gli effetti….. qui non è una gara per vedere chi ha fatto la scelta migliore ma è un punto di riferimento per condividere informazioni. Detto questo da dove arrivano queste previsioni… che sono sempre previsioni cmq. Meno male che c’è libertà di scelta e se poi è quella sbagliata il te l’avevo detto non serve a risolvere i pasticci. Caro Corrado da dove arriva tutto il tuo pessimismo e astio nei confronti di chi ha voluto rischiare???????

  120. x Stefanonessuno ha la sfera di nostradamus….ma peggio di coì non puo’ andare. I tassi non possono che risalire, e stipulrae ora un variabile puro, secondo me è follia A MENO CHE non si abbia tanto tempo libero a disposizione per star dietro a far surroghe, giri per le banche alla ricerca della nuova convenienza, e chi + ne ha + ne metta. Personalmente, ho scelto il fisso, bloccando secondo me un buon tasso (5.10%), decidendo di non pensare piu’ al mutuo ed ai suoi risvolti, e dedicare il resto della giornata extra lavorativa ai miei cari, le mie passioni e quello che piu mi piace. Rata fissa e…. ciao! Se la mia scelta è stata sensata ve lo potro’ scrivere fra 30 anni, non ora!Ciao

  121. mi unisco alla domanda di Stefano a Corrado. Hai elementi solidi per suffragare quanto asserisci o è semplicemente pessimismo apocalittico?forza ragazzi, vi seguo giornalmente. siete il mio fare nelle nebbie della finanza moderna

  122. Scusa Corrado, mi puoi spiegare da che fonti hai attinto per dire: ……ne vedremo delle belle a prestissimo.Oltre a fare queste sparate alla “Nostradamus” cita anche dove hai letto queste avvisaglie……grazie

  123. Sì Luisa il ragionamento fila perfettamente per quanto concerne la stabilità, ma non per la convenienza infatti il bce è all’1% mentre l’euribor è attorno allo 0,75%.Inoltre per il futuro il bce è destinato solo a crescere (a meno di nuovi terremoti finanziari), mentre l’euribor ha ancora delle oscillazioni negative seppur ridotte.Per cui in un discorso a breve, meglio l’euribor, a medio meglio il bce, a lungo impossibile fare una previsione razionale.

  124. Ciao Paola,l’idea di ridurre il mutuo utilizzando la cessione del quinto è percorribile tuttavia mi spiace dirtelo non è economicamente conveniente. Perchè?Perchè gli interessi praticati con la cessione del quinto sono più alti di quelli del mutuo. In sostanza succede che apri un nuovo debito per pagare parte di un debito vecchio ma gli interessi del nuovo debito sono più alti del vecchio…Per chiarire meglio le cose ti invito a chiedere un po’ di preventivi (per iniziare utilizza le offerte on-line che sono già molto competitive e veloci da richiedere) e di verificare i tassi di interessi praticati rispetti a quello del tuo mutuo. Anche se i due tassi non sono perfettamente comparabili (per via delle durate e delle modalità di calcolo degli interessi) tuttavia danno un’idea di massima sull’effettiva convenienza dell’operazione 😉

  125. Se dovessi scegliere adesso vorrei un mutuo legato all’andamento del tasso bce….. sai come sarebbe più stabile rispetto all’euribor…. prima di avere variazioni tutti i componenti della comunità europea dovrebbero essre d’accordo….. e decisamente non è una cosa facile…. Ciao crisi il ragionamento fila?

  126. Ciao a tutti, mi accingo ad acquistare casa e mi servono “solo” 120.000 € 🙂 . Il mio stipendio è 1600 euro mensile; rata max che mi posso permettere è sui 750 euro. Cosa mi consigliate?…non vorrei nè star dietro maniacalmente a controllare gli indici nè tantomeno pagare un fisso e buttr giu’ solo interessi…scelta impossibile?

  127. Ciao ragazzi! Anch’io sono di nuovo a caccia di info utili…e ovviamente mi rivolgo di nuovo a voi! Dopo aver deciso di tenermi il mio mutuo a tasso variabile…e vabbeh! Ho pensato ad un’altra via: volevo provare a chiedere la cessione del quinto per abbattere il valore del mutuo… Vi ricordo: 135.000 in 25 anni tasso variabile spread 1,40….cosa ne pensate?

  128. Cara Luisa, l’euribor 3m a 0,83% per fine anno a cui ti riferisci tu, in realtà non è propriamente un’attesa ma è legato al future dell’euribor 3m.Condivido l’ordine di grandezza magari non proprio il valore, già un po’ di tempo fa ho scritto che i valori dell’euribor sono talmente bassi che lo stesso non può continuare a scendere e dopo una fase di stabilizzazione è inevitabile che riprenda a salire non fosse altro perchè il tasso BCE è all’1%.Premesso questo, lo 0,83% è l’indicazione frutto dell’attuale contingenza. Ossia se sul panorama economico non interverranno importanti novità è molto probabile che quello sarà un valore attorno al quale l’euribor 3m si aggirerà a fine anno, anzi molto probabilmente sarà anche un poco più alto. Ma basta che i venti di crisi riprendano a spirare e vedrai che il movimento di risalita si arresterà e l’euribor riprenderà a scendere.Per questo ti dico che la partita è ancora tutta da giocarsi, io come altri lettori del blog crediamo che entro fine anno in borsa ci sarà un ampio storno dai massimi del periodo. Se sarà più marcato del previsto vedrai che l’euribor non solo arresterà la sua risalita ma tornerà a scendere sino a quando non tornerà un po’ di ottimismo sui mercati finanziari.

  129. Ok grazie per il chiarimento ora però volrrei farvi notare l’articolo su MUTUI24 che parla di un progressivo rialzo dell’euribor…. si attende il tasso al 0,83% a tre mesi ma non riesco a trovare riscontro…. Crisi tu confermi?????

  130. Cara Luisa, i 3 mesi sono riferiti alla durata delle rate. Il tasso euribor è il tasso di interesse base tipicamente usato per prestiti variabili con rate trimestrali. Spero di essermi spiegato chiaramente

  131. Ciao a tutti i mutuati variabili…… avete sentito che in Australia hanno fatto risalire dell’0,25% i tassi….. dal 3 al 3,25%….. con questo non voglio gufare sulle previsioni e sulla situazione mia e come di tanti altri ma io mi sono fatta un piccolo fondo di accantonamento…. meglio non scherzare con il fuoco…..Certo che se le rate del mutuo fossero state come nel 2007 col cavolo che potevo fare una cosa del genere……

  132. Sì Sami, se l’interesse esplicito del contratto è del 8,25% questo non può essere cambiato. Hai scritto 8.25€, immagino volessi scrivere 8.25%…Ma attenzione occorre che tu ti legga con attenzione il contratto perchè sono sempre previsti interessi di mora in caso di mancato pagamento delle rate o ritardi di pagamento (non so se sia il tuo caso)…Inoltre se gli interessi sono variabili ossia legati al tasso euribor quello che fa fede è lo spread.In sintesi le banche difficilmente si comportano diversamente da quello che c’è scritto nel contratto.Cara Sami, in generale con le banche l’inganno non è nel fare qualcosa di diverso da quello scritto sul contratto ma averti fatto firmare il contratto dicendoti cose differenti da quello che c’è scritto…

  133. Grazie grazie!!!Pertanto se a contratto era stato deciso un interesse del 8.25€ ora la banca non può passarlo autonomamente al 8.65%….giusto?Scusate l’ignoranza, ma le banche ci provano sempre…

  134. Ciao Sami,L’interesse può essere esplicito se le parti hanno concordato un tasso percentuale indicato nel contratto, oppure implicito quando è già compreso nell’importo da pagare alla scadenza.

  135. Ciao Luisa,tranquilla il nostro blog sostiene appassionatamente la condivisione delle informazioni e lo scambio delle opportunità. Ragion per cui ogni contributo, risorsa, link o sito che vuoi segnalare è ben accetta 😉

  136. Ciao Piero dato che non sono molto afferrata in mteria informatica ti posso solo dire di guardare il sito del sole e scendere fino ai dossier dove trovi informazioni sui mutui….. mutuo24 appunto spero di essere riuscita ad aiutarti. Buona domenicaAnzi spero di non avere creato dei problemi avendo citato un sito diverso da questo. (per Crisi finanziaria: mi scuso in anticipo se ti fossi offeso e spero di non essere bannata )

  137. Ciao Luisa, ho letto i tuoi dubbi. Complimenti per la coraggiosa scelta ti auguro sia quella giusta, anche io avrei fatto altrettanto. Mi puoi dare il link dell’articolo di mutui24 di cui parlavi qui sopra? grazie

  138. Ciao Crisi Finanziaria grazie per il commento sono consapevole che si ritornerà a un tasso variabile più alto solo spero che non succeda come in passato di ritrovarsi con la rata aumentata di parecchio mese per mese…… comunque se faccio un ragionamento credo che se dovessero aumentare ancora parecchio i tassi sicuramente l’economia vacillerebbe di nuovo….. come fanno le imprese a riprendersi se le banche aumentano i tassi e quindi come farebbe tutto il sistema a ritornare nella norma??? Be questo è solo un mio pensiero,che non so nemmeno se sono riuscita a spiegare, comunque continua a tenermi aggiornata perchè in caso voglio poter correre ai ripari in tempo…. buona giornata

  139. Cara Luisa, non ti accigliare. Sarebbe stato più preoccupante se la discesa non si fosse arrestata… perchè il sistema sarebbe arrivato inevitabilmente a un nuovo punto di rottura. I tassi interbancari a breve sotto l’1% sono un’anomalia finanziaria che non può durare ad infinitum.Ora l’importante è che a risalite seguano nuove discese e viceversa, ossia che il sistema finanziario si assesti su un punto di equilibrio stabile. Chiaramente il più prossimo agli attuali valori, ma non sarebbe male anche se fosse attorno al punto percentuale, in questo frangente non sono importanti tanto i decimi di percentuale di differenza nel punto di equilibrio quanto la durata e la stabilità dell’equilibrio.

  140. L’euribor sale per la seconda seduta consecutiva. Tasso 3 mesi a 0,753% da 0,75% di ieri. E’ in corso la tanto temuta inversione di tendenza?Calma e sangue freddo, l’euribor non poteva continuare a scendere ogni giorno senza pause e senza tregua. E’ ancora presto per dire che siamo all’inversione di tendenza e fortunatamente le variazioni sono minime. Certo è che, come scriviamo da tempo, prima o poi l’inversione avverrà. E’ fisiologico che ci sia nel momento in cui la crisi sarà alle spalle.L’importante è che l’inversione non sia impetuosa e repentina ma lenta e graduale. La famosa exit strategy deve operare proprio affinchè non vi siano nuovi terremoti ma il progressivo ripristino delle condizioni di mercato precedenti alla crisi finanziaria.

  141. Ciao a tutti, questo post è per Paola: chiedi alla tua banca di aggiustarti lo spread nel caso tu voglia passare al fisso: So che si può fare e so per certo che Banca intesa applica lo 0,90 per recuperare tutti i clienti persi quindi minaccia la banca di andartene tanto tu non avresti costi nel farlo. Ho capito che se ti mostri intimorita davanti a questa gente è peggio….. fatti valere e falli lavorare per te!!!!

  142. Michele da Bari ha scritto mercoledì, 23 settembre 2009:“Ciao crisi finanziaria, posso chiederti una cortesia?C’è la possibilità di inserire nello storico dell’ euribor anche il 12 mesi?Ho un mutuo variabile euribor 1 anno e mi piacerebbe tenerlo sotto stretto controllo.Ti ringrazio di vero cuore e ti auguro BUONA GIORNATA !!!”Crisi finanziaria, me la dai una risposta, negativa o positiva che sia !!!!GRAZIE !!!

  143. Povera Paola, ti capisco bene, io invece non ce l’ho fatta. Alla fine ho capitolato e a gennaio di quest’anno sono passata al fisso. Sì ci sto perdendo, ma ora sono molto più serena. Ma tu non mollare Paola, ora la situazione è molto favorevole, resisti!

  144. Grazie Crisi Finanaziaria,il concetto è proprio quello, alla fine dello scorso anno non riuscivo più a dormire la notte.. attualmente la rata del fisso sarebbe il massimo a cui posso pensare di far fronte da sola e la tranquillità… beh, in certi momenti della vita non ha prezzo!Grazie mille ancora, per ora seguirò il tuo consiglio e aspetterò tenendo d’occhio i mercati… almeno per un pò 😉

  145. Cara Paola,chiaramente il rischio da te paventato esiste concretamente.La dinamica di correlazione eurirs-euribor è molto complessa ma è probabile che quando l’euribor inizierà a salire anche l’eurirs ne risentirà. Tuttavia come vedi ogni mese che passa risparmi oltre 200 euro, inoltre il tuo spread fisso è fortemente penalizzato rispetto allo spread variabile (che comunque non è dei migliori sul mercato…).Quello che farei io è aspettare ancora un po’ di mesi e cercare di tenermi aggiornata sull’aria che tira nei mercati finanziari, senza scartare nemmeno l’ipotesi di rimanere con il variabile (se leggi i nostri post precedenti e vedrai che non è un’ipotesi peregrina).Poi chiaro che se non hai tempo per farlo e hai bisogno di certezze il fisso è l’unica opzione possibile.Per cui io riformulerei la tua domanda nel seguente modo: 200 euro al mese di risparmio valgono “l’impazzimento” di stare in campana sull’argomento e cercare di essere il più possibile aggiornati?A te la risposta 😉

  146. ma se aspetto ancora, non rischio che la rata del mutuo a tasso fisso (che sarebbe pari ad € 841 mensili contro una rata attuale di € 633 mensili con il mutuo a tasso variabile) possa ulteriormente alzarsi?per inciso lo spread del fisso è 1,75 -l’aveva fissato la banca da contratto nel 2004-contro quello del variabile (rinegoziato l’autunno scorso) dell’1,40 scusate il mare di dubbi, ma sono appena rimasta da sola e l’idea di arrivare a pagare più del mio stipendio da impiegata di mutuo mi terrorizza, soprattutto perché poi non riesco ad essere attenta alle variazioni del mercato e temo di perdere il momento buono…

  147. Cara Paola,concordo con Matteo da Bologna, anche per te valgono i ragionamenti fatti con Luisa. Oltretutto nel tuo caso la variazione di mutuo lo puoi fare quando vuoi anche se una volta sola.Per questo motivo valuta razionalmente se non sia il caso di aspettare almeno ancora un po’…Al momento le indicazioni dalla Fed americana sono che i tassi variabili rimarranno bassissimi ancora per un annetto come minimo e dunque perchè non sfruttare ancora per un po’ l’attuale contingenza a te favorevole?

  148. Nuovo minimo di tutti i tempi dell’Euribor: 0,741% l’Euribor a tre mesi! Mai così basse le rate dei mutui variabili ;)”LONDRA, 25 settembre – Prosegue, seppure più lentamente, il cammino di discesa a nuovi minimi dei tassi Euribor a più lunga scadenza. Oggi il tre mesi , considerato tasso chiave dei prestiti interbancari, ha toccato il nuovo record storico di 0,741% dallo 0,743% di ieri e quello a sei mesi è stato fissato all’1,020% dall’1,021%.Sale allo 0,349% dallo 0,348% la scadenza ad una settimana che copre lo scavallo del trimestre.” Fonte Reuters

  149. Ciao Paola,uhm la rata fissa è abbastanza alta, personalmente me ne starei con il variabile dato l’elevato spread del fisso.Non so cosa ci prospetterà il futuro, ma certamente i ragionamenti di Crisi Finanziaria e di Michele da Bari per il caso di Luisa si adattano bene anche alla tua situazione. Ti consiglio di dargli un’occhiata sono subito qui sopra.Forza Paola! E non essere troppo timorosa del futuro, sinora la tua scelta di tenere il variabile si è dimostrata la scelta giusta, perchè cambiare? proprio ora che l’euribor è ai minimi, mentre l’eurirs è già altino e c’è aria che i tassi variabili si conserveranno bassi ancora a lungo.

  150. Ciao, io ho un mutuo a tasso variabile dal novembre 2004 con la possibilità di passare al fisso una sola volta nell’arco dei 25 anni di durata del mutuo, adesso vorrei passare al tasso fisso con un tasso del 5,73. Ho una rata un pò altina, ma secondo voi ne vale la pena?

  151. Brava Luisa, come mi ha già risposto anche crisi finanziaria, “chi non rischia non rosica”.Stai tranquilla, per i prossimi 5 anni sono sicuro che non arriveremo a tassi onerosi come nel passato.Non mi faccio infinocchiare dalle “chiacchiere” che la crisi sta passando, come già postato anche da crisi finanziaria la timida ripresa economica altro non è che l’ ennesima bolla speculativa di un sistema, che per me altro non è che una “fibrillazzione pre-mortem” e il G-20 oggi è riunito proprio per trovare nuove regole nel campo economico prima del grande crac.

  152. complimenti Luisa, hai fatto la scelta non solo più coraggiosa ma anche quella più intelliggente Michele da Bari e Crisi Finanziaria hanno scritto cose sacrosante, vedrai che hai fatto la migliore delle scelte possibili ;)BRAVA LUISA

  153. Mi sono tenuta il variabile….. se l’economia dovesse riprendersi da paura e itassi aumentare vedrò cosa fare….. ci sono già passata sono arrivata a pagare il 6,70% da un 3,65% con cui ero partita e sono ancora qui!!!!! Adesso è il mio momento e non voglio rinunciarci. Incoscienza,coraggio non ve lo so dire…. staremo a vedere. Per ora vi ringrazio e continuerò a cliccarvi per restare informata. In bocca al lupo a tutti quelli che ne hanno bisogno.

  154. Ciao a tutti e grazie per la collaborazione…. Il mio mutuo dura 20 anni di cui 5 sono già trascorsi e lo spread del tasso è del 1,5… domani è il gran giorno…. fatemi ancora sapere qualcosa prima pleaseeeeee……

  155. Ciao crisi finanziaria, posso chiederti una cortesia? C’è la possibilità di inserire nello storico dell’ euribor anche il 12 mesi?Ho un mutuo variabile euribor 1 anno e mi piacerebbe tenerlo sotto stretto controllo.Ti ringrazio di vero cuore e ti auguro BUONA GIORNATA !!!

  156. Ciao Michele da Bari,la tua analisi è sicuramente valida e certamente l’attuale contesto fa propendere per il tasso variabile.Ma mi preme anche sottolineare che nelle tue valutazioni dai per assodato due aspetti che invece non lo sono e che hanno un’elevata valenza destabilizzatrice sull’impianto del tuo ragionamento:1) Attualmente è possibile spuntare mutui fissi a circa il 5% finito. Certo occorre darsi un po’ da fare a trovare le offerte giuste ma se vai nel nostro post sui mutui a tasso fisso troverai numerose testimonianze di sottoscrittori al 5% e in alcuni casi anche a meno:http://crisi-finanziaria.myblog.it/archive/2009/03/04/irs-eurirs-oggi-tasso-anni-5-10-15-20-25-30-andamento-mutuo.html2) Non è affatto escluso che nel medio lungo termine il massimo storico del tasso variabile venga non solo raggiunto ma anche superato. L’attuale politica monetaria delle banche centrali sta creando i presupposti per una nuova bolla del credito e se non si adotterà una exit strategy sufficientemente intelligente e avveduta esistono concreti rischi di iper-inflazione che potrebbe portare l’euribor ben oltre il 5,5% nell’arco dei prossimi 10 anni. Con conseguenti tassi varriabili oltre il 7%.Premesso questo, la tua argomentazione che può essere sintetizzata con l’adagio popolare “chi non risica non rosica” è del tutto corretta e condivisibile, l’importante è però riconoscere che il rischio esiste e che nessuno ha in tasca la certezza ora per allora su cosa sia meglio fare ;)Spero continuerai ad arricchire le nostre discussioni con i tuoi interventi, complimenti

  157. Ciao crisi finanziaria, i calcoli su descritti sono ricavati da esperienze personali avute nell’ ultimo decennio (2 compravendite di case con 2 relativi mutui variabili, ultimo sostituito con un fisso poichè preso dal panico dei tassi in rialzo e dopo 1 anno, accortomi del grande errore, risostituito con un variabile a opzione annuale di cambio al fisso ).Certo e sono d’accordo con te, queste operazioni bisogna calcolarli in base alle proprie esigenze ed è soggettivo per ognuno di noi ed è anche vero che nessuno ha la sfera magica per prevenire il futuro.Ma credo che, anche nel mondo economico, bisogna fare delle supposizioni-previsioni seppur azzardate, su come può essere il futuro a lungo termine dell’ economia in generale, purchè ragionate sulle esperienze del passato e non calcolate a vanvera.Un caloroso saluto e a presto.

  158. Ciao Luisa,partiamo dal presupposto che nessuno può dire se per i prossimi 20 anni sarà più conveniente avere il fisso o il variabile. Non è possibile dirlo neanche per i soli 10 anni. Mentre qualcosa si può dire per i prossimi 5 anni, per i quali con buone probabilità il variabile vincerà sul fisso.Diffida di chiunque ti dica che si possono fare previsioni o considerazioni oltre i 5 anni. Lo dice per interesse personale o per profonda ignoranza delle dinamiche finanziarie in gioco.Premesso ciò, occorre fare un discorso non assoluto ma particolare, legato alla tua situazione ed esigenze.Se hai bisogno di serenità, certezze o stabilità nelle rate allora non vi sono dubbi che il mutuo fisso è la scelta giusta.Mentre se questi aspetti non sono per te prioritari e preferisci rischiare un po’ e cercare un maggiore risparmio allora il variabile è la tua scelta.Infine ti invito a riflettere su due aspetti, in merito ai quali non ci hai dato informazioni ma che penso siano molto importanti, la durata residua del mutuo e il nuovo spread che ti sarebbe offerto in caso di variazione del mutuo.Infatti se il tempo residuo è ridotto (es 5-10 anni) allora varrebbe proprio la pena rischiare un po’.Per lo spread se rimane lo stesso del variabile sarebbe gran cosa perchè 5 anni fa in media gli spread erano più contenuti rispetto che a ora ;)Facci sapere quale sarà la tua decisione definitiva e in ogni caso in bocca al lupo ;)PS: ricordati di linkarci il più possibile, aiuterai la nostra iniziativa e altri nella tua stessa situazione 😉

  159. Ciao Barbara, sei davvero convinta che passare al fisso sia stato per te perdere solo ” un pò di soldini ? “.Faccio un esempio: mutuo di 150.000E. a 30 anni tasso fisso finito di spreed che ad inizio anno era al 6% sviluppa una rata di 900E. circa.Stessa ipotesi, variabile euribor 3 mesi tasso finito di spreed che ad inizio anno era al 3% (attualmente ancora più basso), sviluppa una rata di 700E. circa.Risparmio di 200E. circa.Ammettiamo che l’euribor aumenti nei prossimi 6 anni e che arrivi ai massimi storici di Ottobre 2008 al tasso finito di spreed del 6-6.50% (questo è il tasso finito di spreed che stai già pagando adesso dall’inizio dell’ anno ). Calcolando che il risparmio attuale con il variabile si abbassi con l’aumentare dell’ euribor, avremo :1° mese 200E., 2°mese 195E., 3°mese 190E. ecc., sino al risparmio di 4000E. circa in 2 anni scarsi.Dopo questo periodo di risparmio ti troverai a pagare una rata al 6-6.50% circa ( massimo storico dell’euribor ) che è l’equivalente del fisso di oggi. In questo approssimativo calcolo non si tiene in considerazione che dopo il picco massimo si va verso una discesa dei tassi euribor ( fattore ciclico ogni 6 anni ) e che gradatamente la rata scende arrivando nuovamente ai minimi storici con abbassamento degli interessi come su illustrato.Questo andamento in 30 anni di mutuo fa si che il risparmio su descritto si ripeta almeno per 5 volte, con una differenza : ad ogni ciclo, abbassandosi la quota capitale si abbassa anche la quota di interessi versati e quindi risparmiati, con un calcolo approssimativo che può essere il seguente: primi 5 anni 4.000E., secondi 5 anni 3.000E., terzi 5 anni 2.000E., quarti 5 anni 1.000E., quinti 5 anni non li calcoliamo neanche essendo irrisoria la cifra risparmiata. Risparmio su tutta la durata del mutuo : 10.000E. circa.Questo è il ” pò di soldini risparmiati “.Meditiamo gente , meditiamo…….!!!!!!

  160. Luisa non essere avida e scegli per la sicurezza, il tasso fissa ti da una certezza che nessuna formula di variabile conveniente ti potrà dare.io ho il fisso e quando l’euribor i è impennato dormivo benissimo la notte 😉

  161. ciao Luisa,non esiste una regola generale valida per tutte le banche, io ti capisco cara Luisa… hai bisogno di maggiore protezione e da questo punto di vista il fisso è la soluzione migliore.io sono passata al fisso all’inizio di quest’anno. sì forse in questo momento avrei guadagnato un po’ di soldini rimanendo col variabile, ma volete mettere la tranquillità psicologica di non avere sorprese alle rate del mutuo?

  162. Ciao Luisa, non tutte le banche applicano il variabile con cap o il tipo “reflex”, sono alcuni dei tanti prodotti che le banche mettono a disposizione della clientela.Se il tuo mutuo è un variabile puro, capisco la tua “paura” per i prossimi 5 anni, c’è da prendere una saggia decisione !!!Io al tuo posto continuerei a stare con il variabile, purchè vi sia la garanzia di poter decidere fra 5 anni per passare ad un eventuale fisso.Dico questo perchè ammesso che da domani mattina ci sia la tendenza a un rialzo dei tassi, la risalita sarà così lenta che per assurdo fra 5 anni l’ euribor a 3 mesi sarà a non più del 4-4.50% che sommato allo spreed del tuo mutuo (quest’ultimo presumo sia intorno al 1.50%), darà un totale di tasso effettivo del tuo mutuo al 5.50-6%.Se adesso passi al fisso, calcolando i tassi eurirs a 20 anni che sono intorno al 4% + 1.60% circa di spreed (di questi periodi lo spreed è aumentato specie sul tasso fisso), il risultato che ti troveresti è quello di pagare un tasso uguale a quello che pagheresti tra 5 anni.In tutti i casi, prendi le mie supposizioni con le dovute “pinzette” non essendo un esperto del settore (di questi periodi neanche gli analisti dell’economia fanno previsioni al di la dei 2 anni), ti parlo solo per esperienza personale.Calorosi Saluti !!!

  163. Buongiorno a tutti e grazie per le risposte…. Il mio mutuo è di tipo rinegoziabile ogni cinque anni nel caso io non mi presenti in banca le condizioni restano tali e quali a quelle già in vigore.Ho valutato l’idea del fisso per avere un po più di stabilità anche a costo di una rata maggiore anche se ad ora sono molto tentata di restare sulla mia scelta passata. Vorrei sapere se ogni banca prevede un tasso variabile con un tetto massimo eventualmente con l’allungamento del periodo finanziato. Se non mi concedono questa clausula come posso fare a garantirmi un minimo di tranquillità restando con il variabile?

  164. Ciao Luisa, sono d’ accordo con federico da Bari ma mi chiedo: perchè vorresti rinegoziare il tuo mutuo? Lo prevede una clausula contrattuale del tuo mutuo o sei tu che hai chiesto la rinegoziazione?Credo sia per quest’ultima ipotesi visto il timore dei rialzi dei tassi.In entrambi i casi io opterei sempre per un variabile con tetto cap (anche se poi le banche se lo fanno pagare con uno spreed alto, o meglio ancora uno con opzione biennale di cambio dal variabile al fisso e viceversa.Quello invece con uno spreed un pò più basso, lo puoi trovare con il mutuo del tipo reflex (variabile puro a rata costante con allugamento o accorciamento della durata del mutuo in caso di oscillazioni dei tassi di interesse).Le tre suindicate ipotesi le puoi stipulare tramite surroga a costo zero o con la tua stessa banca ( ipotesi molto remota) o con altra banca.Buona fortuna !!!!!!

  165. Ciao Luisa,mi spiace ma non sono per nulla d’accordo con la tua scelta. Come fai a cambiare da variabile a fisso proprio ora?Ma hai fatto un po’ di conti prima di fare questo passo? L’euribor ora è bassissimo e non passa giorno che segna nuovi minimi storici… hai resistito sino ad ora, e adesso che è arrivato il momento di cogliere i frutti della tua scelta coraggiosa abbandoni la nave?Mah… mi spiace dirtelo ma per me sbagli alla grande 🙁

  166. Ciao a tutti, la prossima settimana dovrò rinegoziare il mio mutuo… sono indecisa se passare al fisso o mantenere il variabile come sto già facendo da cinque anni…Se guardo il presente resto così,se guardo il passato ci sono stati dei momenti un po’ complicati se guardo il futuro tanta incertezza…. accetto commenti. Grazie a tutti.

  167. Ciao raf5353,l’analisi di Michele da Bari è corretta. Il muto che hai sottoscritto è veramente ottimo se non nasconde trabocchetti come assicurazione vita oscena, costi e/o condizioni accessorie vessatorie, etc etcPer il tasso euribor, se fai caso al nostro aggiornamento quotidiano, quasi ogni giorno da ben oltre un mese a questa parte segna il minimo storico. Sono variazioni impercettibili dell’ordine del millesimo di punto percentuale… Ma rimane il fatto che che sono variazioni negative a partire da un valore già storicamente bassissimo. Per cui complimenti, dormi sonni tranquilli ;)Caro Raf anche a te ricordo di dire sempre la banca o l’istituto finanziario che ti ha offerto il mutuo, in questo modo dai una mano ai lettori in cerca di buoni mutui. E il tuo è certamente un buon mutuo ;)il reciproco aiuto è lo spirito che anima questo blog e la comunità che lo seguegrazie, ciao 😉

  168. Caro raf5353, per il mio modesto sapere hai stipulato un “signor” mutuo.Uno spreed del genere lo trovavi circa 3 anni fa, adesso per i vari tipi di variabile lo spreed si aggira dal 1.50 al 1.90.Se poi gli aggiungi che il tetto cap attualmente la maggior parte delle banche lo fissano intorno al 5.50, il tuo mutuo mi sembra irreale!!!Non è che ti hanno chiesto una polizza vita, non obbligatoria, da circa 4-5000E.o ti hanno fatto acquistare una serie di azioni della banca con cui hai contratto il mutuo?L’ eccesso che supererebbe il tetto cap, lo rimette la banca oppure si allunga la durata del mutuo?Se tutto ciò non esiste, complimenti per l’eccellente mutuo che hai stipulato !!!Per i tassi euribor anch’ io poco tempo fa mi preoccupavo per una loro risalita, ma credo che ancora dovremo vedere il loro minimo storico.La risalita sarà poi così lenta che non hai da preoccuparti poichè hai un tetto cap che ti protegge.In bocca al lupo per tutto !!!!!

  169. Salve a tutti,ho contratto un mutuo per 20 anni a tasso variabile euribor 360 a un mese + uno spread dell’1,10 con una protezione “cap del 5,20”.Che ne pensate ho fatto una sciocchezza?Ho notato che sono alcuni giorni che il ribasso dell’euribor si è arrestato, non è che si è invertita la tendenza?” perdonate gli errori a volte la fretta fa brutti scherzi

  170. Salve a tutti,ho contatto un mutuo per 20 ani a tasso variabile euribor 360 a un mese + uno spread dell’1,10 con una protesione “cap del 5,20”.Che ne pensate ho fatto una sciocchezza?Ho notato che sono alcuni giorni che il ribasso dell’euribor si è arrestato, non è che si è invertita la tendenza?

  171. Immancabile anche oggi il nuovo minimo di tutti i tempi dell’euribor! L’euribor 3 mesi è stato fissato a 0,829% da 0,834%! Un’altro giorno di giubilo per i mutuatari a tasso variabile, più scende l’euribor e più impiegherà a salire e più bassa sarà la rata 😉

  172. ciao ragazzi, mi unisco alle domande di Michele da Bari. I suoi dubbi sono anche i miei. La mia sensazione è che il peggio sia passato, ma da qui a dire che tutti i problemi sono stati risolti ce ne passa. Per cui?Per cui non sono per nulla certo che l’euribor torni a salire velocemente come è sceso…

  173. I tassi euribor sono stabili da circa una settimana, gli eurirs sono leggermente in aumento!!!Mi chiedo: sarà finita davvero per noi mutuatari la “cuccagna”? (specie per chi ha un mutuo variabile senza protezioni varie! ).Davvero la crisi economica sta passando, considerato che sta aumentando di nuovo il petrolio e quant’ altro dei beni di prima necessità?O è solo speculazione prima del grande tonfo economico che si prevede per il prossimo inverno?Io credo a quest’ultimo, visto che viene percepito dalla maggioranza della gente e viene avvallato da varie previsioni ( futuro crak delle carte di credito per insolvenza, ricorso massiccio alle cessioni del quinto dello stipendio, ulteriori ricorsi alla cassa integrazioni per migliaia di lavoratori previsto per il prossimo autunno, ecc.).Voi che ne pensate ?

  174. se dovete fare un mutuo vi consiglio:1 girate fra piu’ banche 2 chiedete espressamente un tasso variabile a rata costante con euribor a 1 mese 360 ( e il piu’ basso in assoluto )3 cariparma lo fa’,penso che in giro qualche altra banca ci sia, anche se’ da tre mesi a questa parte ha aumentato lo spread4 siete sempre in tempo a fare la surroga a costo zero per me’ e gia’ la 2^ volta.5 scegliete un tasso variabile a rata costante perche’ da ottobre in poi i tassi aumenteranno (e non sono io che lo dico )e cmq non aspettate di portare a termine il mutuo cercate di estinguerlo prima, bastano 5 anni prima per evitare gli interessi alla fine per effetto dell’innalzamento dei tassi,cosi pagherete solo il capitale residuo ed eviterete di pagare gli interessi alla fine,sotto forma di rate.spero di essere d’aiuto a qualcuno ,cmq chiedete sempre e come si dice …….domandare e lecito rispondere e cortesia.io lo fatto e non mi sono trovato male prevedo che per i prossimi 5 anni mi saro tolto ben 44700 euri di capitale.ciao

  175. Ottimo samantha, allora vedrai che già dalla rata del 31 luglio avrai un certo giovamento del ribasso dei tassi degli ultimi mesi.In agosto sarà ancora più sensibile ;)In bocca al lupo per il tuo mutuo, torna presto a leggerci e ricordati di fare un link alle nostre pagine, grazie 😉

  176. Ciao cara samantha,non esiste una regola generale sui tempi di applicazione dei tassi di riferimento, tutto dipende da quanto indicato sul tuo contratto.Per cui ti consiglio di leggere attentamente il documento sintetico del tuo mutuo, se non trovi menzione allora controlla direttamente sul contratto che hai sottoscritto lì sono certamente indicate modalità e tempi di pagamento delle rate. Purtroppo spesso il contratto è abbastanza impegnativo e “oscuro” rispetto al documento sintetico.Se trovi difficoltà nella comprensione degli articoli contrattuali di interesse allora puoi rivolgerti direttamente al servizio mutui della banca con cui hai sottoscritto il contratto.Queste sono informazioni che l’erogatore del mutuo è tenuto a dare per legge 😉

  177. ciao a tutti ancora dopo 2 anni e mezzo di mutuo e due surroghe ci capisco poco.Perciò vi chiedo con l’ultima surroga (del 20/6/09) siamo tornati al tasso variabile euribor 6 mesi + 1 di spread vorrei capire i continui cali di luglio in quale rata mi si manifesteranno? scusate ma il mio cervello si rifiuta di incamerare il dato 🙂

  178. sì Mass, l’attuale congiuntura gioca sicuramente a favore dell’euribor. La dinamica economica manterrà l’euribor sotto il 2% per qualche anno, ma il rischio che nel medio lungo termine risalga oltre il 3% è elevato.Per il momento hai ottenuto un bel risparmio e questo è quello che conta, ma non mollare la presa, tra un po’ di anni potrebbe tornare ad essere più conveniente il fisso e dunque sarà importante cambiare il mutuo al momento giusto 😉

  179. sono sempre mass.dopo 5 mese che ho cambiato il mutuo da fisso a vriabile con euribor 1 mese e spread 1.15 ,sono molto contento sto risparmiando al circa 380 euro al mese ainsi sto pagando un sacco di capitale .x me passare dal fisso al variable e tutto un vantaggio .perche con il fisso la sicurezza la paghi molto cara .

  180. eh eh indovinate un po’ come è andato l’euribor oggi… Nuovo minimo di tutti i tempi: il tasso Euribor a tre mesi è stato fissato a 0,969% da 0,979%!La ola del popolo dei mutui continua indisturbata giorno dopo giorno…Ma a metà della prossima settimana sono in arrivo novità che potrebbero cambiare le carte in tavola.

  181. La discesa dell’euribor è senza fine!Oggi il nuovo record di tutti i tempi, l’euribor a 3 mesi sotto alla soglia psicologica del punto percentuale: Euribor 3M = o,996%L’interesse su base annua delle banche che si prestano soldi a 3 mesi da oggi è inferiore al punto percentuale.8 mesi fa sarebbe stato inimmaginabile, l’euribor a 3 mesi era oltre il 5%!Già solo questa da la misura della scossa tellurica inferta dalla crisi finanziaria e della gigantesca cantonata delle banche centrali mondiali.In agosto dello scorso anno il tasso BCE era appena stato alzato a 4,25% con il benestare del presidente Trichet che vedeva come unico pericolo economico il rischio inflazione.E ciò che è ancora più assurdo e inquietante è che Trichet come la stragrande maggioranza dei suoi colleghi siano ancora seduti sulla loro poltrona…

  182. Altro nuovo minimo di tutti i tempi dell’euribor, non passa giorno che l’euribor non cali ulteriormente, approfittane ora più che mai:EURIBOR, FIXING 3 MESI 1,044% DA 1,048%, 6 MESI A 1,261% DA 1,268%, UNA SETTIMANA 0,434% DA 0,435%

  183. Evviva!!! Con sommo piacere di tutti i sottoscrittori di mutui variabili, l’euribor di oggi è al nuovo minimo storico: il 3 mesi è a 1,099%.La crisi si fa ancora sentire e flagella euribor e inflazione.

  184. Ho ricevuto la rata semestrale relativa al 2° semestre 2009. Al fine di verificare se la mia banca sta applicando il giusto tasso di interesse.Ho un mutuo quindicennale variabile con tasso euribor semestrale. Lo spread pattuito è del 1,05% annuo.Domanda: – Lo spread nella rata semestrale si dimezza?- qual’è il tasso che devo pagare senza lo spread?Grazie

  185. Ciao Massimo, i mutui variabili a rata costante sono mutui indicizzati all’euribor 1 mese, 3 mesi, 6 mesi, in funzione dell’offerta contrattuale.Avendo rata costante ma essendo a tasso variabile hanno la durata variabile ossia se i tassi scendono la durata del mutuo cala se viceversa i tassi aumento la durata del mutuo aumenta.Anche per questa tipologia di mutuo l’unico parametro per valutarne la convenienza è lo spread, minore è maggiore sarà la convenienza. Spread attorno all’1% sono interessanti al di sopra rendono il prodotto meno appetibile.

  186. Ciao Massimo, ho letto il tuo intervento ma non ci ho capito molto. Comunque andando sulle condizioni del mutuo non mi sembra un gran chè ti consiglierei di provare a rinegoziarlo o meglio ancora fare una bella surroga con un’altra banca.se guardi le offerte qui e altrove ti accorgerai che in giro c’è di molto più conveniente ;)ciao

  187. leggendo i commenti a questa pagina mi è caduta una delle poche certezze che avevo in ambito economico.Sono sempre stato un fervente sostenitore, anzi credente, del mutuo a tasso fisso.Ma ora dopo le indicazioni di Stefano e Gianluca anche questa punto fermo è saltato!!!In effetti se i numeri di Stefano sono corretti, il variabile è insuperabilmente più conveniente del fisso.Ma esiste una fonte “sicura” dove poter consultare questi dati?Grazie a tutti, questo blog è utilissimo. Lo consulto sempre per qualsiasi decisione in ambito economico e fiscale.

  188. ringrazio anticipatamente per l’ottimo servizio che ci offrite(almeno voi!).Io ho un mutuo rata costante variabile a tre mesi con ingresso complessivo del 5.65 (170+euribor 3mesi) stipulato in data 2006 per un importo di 140mila per 30 anni. pagando una rata di euro 685,00 con gli aumenti istat annuali. Ad oggi o per meglio dire al 2008 il mutuo mi era aumentato di circa cinque anni pagando cosi’ solo interessi. Ho richiesto il piano di ammortamento ed ho riscontrato che il mutuo mi si era abbassato di circa 17 anni.potrei avere delucidazioni in merito al prodotto mutuo rata costante e alla mia suddetta situazione. grazie

  189. Se a qualcuno interessa per l’ Euribor 6m la media dal 1999 ad oggi e 3,4% su irs 20y è 3,97%…..L’unico FISSO CONVENIENTE a questo punto e riuscire ad accenderlo con un tasso del 3,4/3,6 (spreed 1%)….quasi un sogno!!!! e chi c’è l’ha lo tenga….

  190. Mi unisco al caro Stefano nel ringraziare Gianluca. Ha dato un ulteriore elemento di valutazione.Il mutuo variabile assume una valenza ancor più interessante. Peccato per gli spread che in questa fase sono decisamente alti… (guarda caso)va detto che il discorso degli spread vale sia x fisso che x variabile, in effetti il mutuo variabile non è niente male ma occorre avere una certa tranquillità finanziaria per sottoscriverlo in modo da poter affrontare senza problemi eventuali impennate come è successo in autunno dello scorso anno.sempre grande Crisi Finanziaria!!!grazie a tutti 😉

  191. Grazie gianluca per il calcolo della media Euribor e proprio quello che stavo cercando!!Devo accendere un mutuo di 200.000,00 Euro ed ero quasi propenso per il FISSO, ma ad oggi andrei a pagare 1.400 al mese…..(4.20 irs + 1.20 spreed + spese)TROPPOPer il variabile 1.050 (euribor 6m + 1.00 spreed), se la media e 4.2 pagherei “in media” 1233 per 20 anni!! Decisamente + conveniente…..

  192. Ovviamente non si può scegliere il tipo di mutuo per i prossimi venti o trent’anni in base a come varia l’euribor da un giorno all’altro … Non è facile dire se è meglio il tasso fisso o il variabile, nemmeno ora.Tutto dipende dalle vostre esigenze.Ovviamente, il fisso è e rimane obbligato se c’è il rischio che, in base al tuo stipendio, alle tue spese e ai risparmi che hai, basta che la rata di un mese aumenti e tu rischi di non arrivare in fondo al mese. Poiché non riuscire a pagare la rata alla banca è una cosa assolutamente da evitare, in questi casi è bene scegliere il fisso.Se invece si può riuscire a pagare, per diversi mesi, anche rate molto elevate, allora l’alternativa fisso-variabile esiste.Sintetizzando alla grande – ci sono interi libri su questo – l’euribor (e quindi le rate del mutuo variabile), aumenta quando vi sono rischi di inflazione, e cioè, per esempio:1) quando l’economia va molto bene;2) quando aumentano i prezzi delle materie prime importate, innanzitutto il petrolio;3) quando vi sono forti aumenti salariali.Purtroppo sono cose difficili già da capire per i “comuni mortali” (anche perché non basta vedere che succede in Italia ma bisogna considerare l’Europa …), figuriamoci da prevedere … Quindi l’andamento dell’euribor oltre 1/2 anni, come giustamente detto da altri in questo forum, non si può proprio prevedere.Ho fatto una statistica dell’andamento dell’euribor a un mese, dal gennaio 1999 a oggi: in questi 10 anni e più, l’euribor è arrivato al massimo al 5% (settembre 2008) mentre il mese scorso, per la prima volta, è sceso sotto l’1%; come a dire che negli ultimi mesi vi è stato un autentico crollo … Ma, ripeto, per fare un mutuo per i prossimi venti o trent’anni non ci si può fare influenzare da ciò che è successo negli ultimi mesi, che per molti aspetti è eccezionale.Ho calcolato che in media dal 1999 a oggi l’euribor è stato il 3,2%, perciò dovendo prevedere quanto sarà l’euribor medio nei prossimi venti anni (per esempio), con tutte le incertezze del caso, si può forse far riferimento al 3,2%, ma non certo all’1% del mese scorso …Per esempio, se oggi prendo un mutuo a tasso variabile di 100.000 € a 20 anni, con rate mensili, con uno spread dell’1%, e prevedo un tasso variabile medio nei vent’anni pari al 4,2% (1% di spread + 3,2% previsto), avrò una rata media di 606 € (per questi calcoli si possono usare strumenti disponibili gratis in internet), da confrontare con quella che invece pagherò con certezza in caso di tasso fisso.Ma, ripeto, con il tasso variabile il rischio c’è sempre: quando ci fu la crisi petrolifera degli anni ’70, le rate dei mutui variabili raddoppiarono …Gianluca

  193. Ieri ulteriore nuovo minimo di tutti i tempi dell’euribor 3M a 1,237% (arrotondato a 1,24%).Oggi il primo stop alla mirabolante discesa. Fortunatamente è solo un assestamento e non un rimbalzo.Alle ore 11.oo l’Euribor 3M è stato fissato a 1,244% (arrotondato a 1,24%).E ora stiamo a vedere cosa farà la BCE alla prossima riunione 😉

  194. Nuovo record di sempre!!!! Oggi alle 11.oo è stato fissato il nuovo minimo di tutti i tempi dell’euribor a 3 mesi, per la precisione: 1,25% da 1,26% di ieri.La discesa sembra proprio non avere limiti, in realtà lentamente ci stiamo avvicinando al fondo del barile ;)Per la finanza europea e mondiale è un ottimo segnale perchè l’euribor avvicinandosi ai tassi BCE indica che le tensioni finanziarie e l’avversione delle banche a prestarsi denaro reciprocamente si sta allentando.Di conseguenza ottimo segnale anche per l’economia europea e per il principio dei vasi comunicanti per l’intera economia mondiale.Speriamo che si continui per questa strada, siamo ancora nel tunnel ma i primi bagliori di luce si vedono sempre più nitidamente.

  195. Se è per questo la discesa non è ancora finita… ecco il dato di oggi fresco fresco fonte Reuters:”Scende ancora il tasso chiave a tre mesi a cui si effettuano i prestiti interbancari registrando nuovi minimi storici.La scadenza Euribor a tre mesi è stata fissata indicata a 1,291% dall’1,299% del fix di ieri.”Sicuramente il mututo variabile attualmente è incredibilmente conveniente, ma il fisso ha ancora un tasso ottimo e offre certezze che il variabile non può offrire…meditate gente, meditate

  196. L’euribor a un mese è a meno di 0,9%!!! impressionante, molto meglio fare il mutuo variabile ed eventualmente surrogarlo se gli scenari mutano…io rogiterò a fine giugno e farò un mutuo variabile a 15 anni!!!

  197. Sì, siamo a livelli record di massima convenienza!!! E sembra che durerà così ancora per un po’. anche per me conviene approfittarne subito.Da maggio iniziano le nuove offerte on-line sui mutui e ce ne sono di incredibilmente convenienti, robe impensabili neanche 8 mesi fa, che economia pazza!!!

  198. Amici miei, euribor a 3 mesi 1,36%!!! Euribor a 1 mese 0,94%!!!Molto meglio fare il mutuo a tasso variabile, per me per almeno 5 anni sarà complessivamente + conveniente sull’attuale eurirs, poi si vedrà, anche nel peggiore dei casi si potrà rinegoziare o chi potrà tirerà ancora un po’ avanti e poi lo estingue anticipatamente.

  199. Ciao Egidio,quelli qui esposti sono i tassi Euribor ufficiali.Il fatto che i conti non tornano può essere dovuto all’euribor di riferimento come vedi dalla tabella esiste l’euribor 360 e quello 365, e per ciascuno di questi ci sono i vari euribor a un mese, 2 mesi, …Oppure al fatto che il giorno di riferimento dell’euribor non sia lo stesso di quello indicato nel prospetto, delle volte succede.La cosa migliore è chiedere lumi al servizio informazioni della banca erogatrice. E’ un informazioni che debbono dare e spiegare chiaramente.

  200. ciao a tutti ragazzi, io sono nuovo di questo forum ma avrei un quesito da porvi. io ho controllato il contratto della mia banca con cui ho stipulato il mutuo ma proprio non riesco a trovare dove prendano il loro tasso. nel senso che io controllo il tasso euribor indicato su internet e poi quello che mi viene applicato sulla rata e ” casualmente” quest’ultimo mi risulta sempre più alto. qualcuno sa dirmi dove posso prendere il vero tasso ufficiale applicato dalle banche? oppure sapete dirmi da cosa sia dato il differenziale che c’è tra quello che vedo su internet e quello che mi trovo sua rata? preciso che sono stato ben accorto nel selezionare il mutuo nel giorno giusto indicato dal contratto

  201. avevo un tasso fisso 4.75+spred 1.00 a tasso varriabile col euribor un mese 1.06+ spread 1.15 ho guadagnato al circa 350 euro al mese.la mia dmanda vale la pena o no? grazie

  202. Ciao anais,per me sei nel migliore momento per decidere, e io deciderei per il variabile.Se leggi i precedenti interventi c’è gente che lo farebbe a 25-30 anni o chi lo consiglia vivamente per i 10-15 anni. Mentre tu hai solo 3 anni…Ma dopo il mutuo finisce o puoi nuovamente scegliere quale tipologia di tasso?

  203. ho un mutuo misto e adesso posso decidere se per i prox tre anni mantenere il tasso fisso o cambiare per il variabile. Sarei tentata dal variabile, anche se so bene che se la crisi (e speriamo) passa l’euribor potrà crescere molto, ma di quanto rispetto ad oggi? potrà arrivare di nuovo a livelli come 5% nei prossimi tre anni?grazie

  204. Eh eh Andrea, è proprio così. A chi se lo può permettere io consiglio un mutuo a tasso fisso e durata minima tipo 10 massimo 15 anni.Questa è la frontiera del rischio ma anche del maggior guadagno, prima che i tassi variabili tornino a superare i fissi ce ne vorrà di tempo (anni) e nel frattempo è tutto guadagno assicurato.Chiaro che l’ideale sarebbe un mutuo a 10 anni, ma mi rendo condo che non tutti se lo possono permettere, per cui anche 15 non dovrebbe andare per niente male, oltre lo sconsiglio anche io.

  205. Ragazzi non capisco perchè l’euribor continua a scendere mentre l’eurirs a 25 anni sale… Federica avrà pur fatto bene a scegliere il mutuo fisso rispetto al variabile ma tra l’eurirs-25anni e l’euribor-3mesi c’è un differenziale di oltre il 2,5%!Continuerà così?

  206. Grazie ragazzi, alla fine ho deciso di seguire il vostro consiglio mi sono confrontata anche un mio amico che lavora in banca è sicuramente la cosa più corretta da fare e meno rischiosa. Grazie di nuovo e complimenti per l’ottimo servizio

  207. Sì Federica, Luca ha evidenziato un pericolo concreto ed oggettivo. Sebbene attualmente e ancora per circa un paio di anni i tassi variabili sono nettamente più convenienti di quelli fissi, nessuno può fare calcoli affidabili su base decennale e ancora meno su base pluridecennale.Il consiglio che ti do è di fare il variabile solo ed esclusivamente se puoi permetterti di pagare tranquillamente maggiorazioni della rata del 15-20%.Detto questo per me il mutuo più conveniente in questo momento rimane il mutuo a tasso fisso, è relativamente basso se si pensa che rimarrà lo stesso anche quando i tassi variabili inizieranno a salire.E ti garantisco che questo prima o poi avverrà 😉

  208. @ Federica da Bari,è una mossa molto azzardata la tua Fede, se i tassi invertiranno la curva ti ritroverai fra l’incudine e il martello e le banche ti danzeranno sopra la testa e banchetteranno con le tue rate…

  209. Grazie Ferdi, anche io la penso così. Ho già chiesto un po’ di preventivi in giro. Attualmente la differenza è molto alta, con il mutuo variabile risparmio circa 100 euro al mese. Sono 1.200 euro all’anno…La tentazione è alta, ora provo anche i mutui di questa pagina, speriamo siano ancora più vantaggiosi 😉

  210. @ Federica da Barial momento è l’operazione più conveniente… ma fra dieci anni proprio non saprei…ma come diceva il poeta “chi vuol esser lieto sia, del domani non v’è certezza…”, per cui puoi sempre rinegoziarlo e per il momento fare il variabile 😉

  211. Sì probabilmente Gioia si è sbagliata sul tasso del mutuo, però essendo una surroga potrebbero esserci costi extra che elevano il tasso finale. Facci sapere Gioia 😉

  212. Ciao Gioia,uhm c’è qualche cosa che non mi torna nel tuo caso: come fa ad essere il mutuo a tasso variabile a 5,1% se lo spread vale 1,6% e l’euribor a 6 mesi circa a 1,7%?Dovrebbe essere 3,3% è un errore di trascrizione o nel tasso variabile o è lo spread ad essere sbagliato?

  213. Sto pagando un mutuo a tasso fisso a 25 anni, pago quasi il 6,22% di interessi annui. Penso che piu’ alta’ possibile. Ho gia’ pagato per quasi 5 anni (60 mesi).Ora , ho rinegoziato con la banca a tasso variabile a 5,1% (spread 1,6% + Euribor 360 (6 mesi). Il capitale da pagare e’ di Euro 127000 per 20 anni.Ho ancora 20 anni da pagare. Conviene cambiare a tasso variabile adesso o meglio aspettare.Che ne pensate ?

  214. Io sono nella stessa situazione di Gianni, se tutto procede senza intoppi credo di essere in gardo di estinguere il mutuo in 5-10 anni, per cui sono orientato a fare un mutuo a tasso variabile a 15-20 anni.Seguo giornalmente gli aggiornamenti di questa pagina e vedo che l’euribor continua a scendere mentre l’eurirs è molto più stabile.L’euribor continuerà ancora a scendere o siamo arrivati ai minimi?Cosa mi consigliate, di fare il mutuoal più presto o aspettare qualche mese?Vi ringrazio per i vostri consigli e l’ottimo servizio.Ho messo il vostro blog sia nel mio facebook che nel mio netlog, ciao

  215. Ciao Gianni,se non hai problemi a sostenere eventuali aumenti della rata e soprattutto se punti a estinguere il mutuo anticipatamente accendere un mutuo a tasso variabile è la scelta migliore.Ossia la scelta che in questo momento di garantisce un migliore risparmio, ma nel contempo è la scelta più rischiosa perchè sebbene per un paio d’anni il variabile vincerà sul fisso, dopo nessuno lo sa.Inoltre tieni ben presente che come velocemente i tassi sono scesi allo stesso modo possono rapidamente salire, e a quel punto saranno di nuovo dolori per i sottoscrittori del variabile.Se c’è un dato certo che emerge da questa dannata crisi finanziaria è l’estrema volatilità, oserei dire schizofrenia, di tutti i principali indicatori economici e finanziari.Per cui caro Gianni, pondera attentamente la tua scelta e in bocca al lupo per il tuo mutuo!

  216. Salve, complimenti per l’ottimo servizio.Sono orientato a fare un muto a tasso variabile a 20 anni per un valore complessivo di 200 mila euro, ora è molto più conveniente rispetto al fisso, e quando e se cambieranno le cose lo rinegozierò. Non penso di avere problemi a pagare il mutuo anzi probabilmente potrei riuscire ad estinguerlo entro una decina di anni, per cui il mutuo a tasso variabile penso sia proprio quello che fa per me.Come avete previsto l’euribor continua a scendere, ma per quanto ancora e soprattutto sino a quanto si spingerà?Grazie.

  217. se volete un consiglio su mutui andate su telemutuo ed effettuate un preventivo on line.L’offerta l’ho trovata nella pubblicità di questa pagina.

  218. Sì, alla fine questa crisi maledetta sta aiutando chi ha fatto mutui a tasso variabile o chi si accinge a farli.Speriamo però con non li freghi facendogli perdere il lavoro, altrimenti nemmeno all’euribor allo 0% riuscirà a pagare il mutuo!!!Condivido appieno la vostra analisi sul futuro andamento dell’euribor, stiamo a vedere che combinerà questa crisi finanziaria.Fabri

  219. Ciao Maria,difficile sciogliere il tuo dilemma.Diciamo che passando al mutuo variabile sicuramente guadagnerai molto il primo anno, sicuramente guadagnerai qualche cosa il secondo, forse guadagnerai qualche cosa il terzo anno e poi sicuramente non si può sapere altro.In sintesi in questo momento siamo nella congiuntura in cui la forbice fra fisso e variabile è più aperta ed è a tutto vantaggio del tasso variabile, ma le cose sono destinate a mutare più o meno velocemente. Basti pensare che meno di un anno fa era esattamente il contrario…Non è possibile dire nulla di quello che accadrà tra 3-4 anni. In mezzo c’è il nodo gordiano dell’evoluzione di questa crisi finanziaria che sta strangolando lentamente l’economia mondiale.Personalmente ti consiglio di continuare nelle tue ricerca per le migliori condizioni di rinegoziazione o surroga per un paio di mesi.Infatti in questo lasso di tempo l’euribor continuerà a scendere ancora un po’ e nel contempo se ne capirà di più sul decorso della crisi economica.La tempistica sulla fine di questa crisi sarà fondamentale per capire quando i tassi dell’euribor inizieranno a risalire e quanto velocemente lo faranno.

  220. Oh che bello che è tornata la pagina di approfondimento sull’euribor! Io ho un mutuo a tasso fisso, pago quasi il 6% di interessi annui, quando l’ho acceso era in assolutola migliore offerta sul mercato. Seguendo il vostro consiglio ho verificato tutte le offerte on-line e incontrato una decina di agenti di diverse banche.Ora i migliori mutui a tasso variabile sono attorno al 3%, la metà di quello che pago io. Sono tentata a passare al mutuo a tasso variabile, che ne pensate?Grazie per tutto, siete nel mio facebook 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.