Le Aliquote ICI 2010 di tutti i comuni d’Italia. Calcolo Imposta Comunale Immobili 10

dichiarazione-ici-2010-aliquote-modello-istruzioni.pngIl Ministero della Finanze ha messo on-line il database delle Aliquote Ici ’10 di tutti i comuni d’Italia. Il database contiene anche la raccolta delle delibere comunali sull’Ici relative all’anno 2010.

Puoi consultare liberamente il database sul sito del Ministero delle Finanze a questo indirizzo:

Delibere Aliquote Ici 2010

Istruzioni per la consultazione

Per visualizzare le aliquote Ici 2010 di tuo interesse segui questi semplici passi:

1) Clicca qui per visualizzare la pagina delle aliquote ICI del Ministero delle Finanze;

2) Seleziona l’anno 2010 e clicca su [Procedi];

3) Nel campo [Comune] digita il nome del comune di cui vuoi conoscere le aliquote Ici o in alternativa seleziona in successione la [Regione], la [Provincia] e infine  il [Comune];

4) La schermata relativa al comune visualizzerà i seguenti campi: [Nome comune], [Codice comune], [Sigla provincia], [Numero deliberazione], [Data deliberazione], [Estratto deliberazione];

5) Clicca su [Estratto deliberazione] per visualizzare il documento PDF contenente tutte le Aliquote ICI relative al 2010.

Il documento contenente le aliquote può essere stampato o salvato in locale sul tuo pc.

Calcolo Ici

In questa pagina trovi le istruzioni dettagliate per calcolare l’Ici 2010 o in alternativa il software per il calcolo automatico:

Istruzioni calcolo Ici 2010

Aliquote Ici Roma

Per il comune di Roma le aliquote 2010 sono:

– Abitazione principale con categoria castale A1, A8, A9 e relative pertinenze (un solo box o posto auto e una sola cantina o soffitta): 4,6 per mille

(detrazione applicabile di 103,29 euro)

– Abitazioni di proprietà di persone fisiche date in affitto con canone agevolato a inquilini che le utilizzano come abitazione principale con contratti a canone agevolato (L. 431/98, art. 2 comma 3): 4,6 per mille

– Abitazioni date in affitto con contratti a canone agevolato a studenti universitari fuori-sede (L. 431/98): 4,6 per mille

– Abitazioni date in affitto da persone fisiche ad inquilini che le utilizzano come abitazione principale con contratti ad equo canone ancora vigenti per proroga: 4,6 per mille

– Abitazioni per le quali è stata presentata richiesta di sfratto per necessità del proprietario persona fisica, oppure dei suoi parenti ed affini fino al 2° grado: 4,6 per mille

(nei casi in cui non si è ancora rientrati in possesso dell’immobile in seguito a conclusione di contratto o sfratto, l’aliquota da applicare è il 7 per mille)

– Negozi (categoria catastale C1), botteghe (C3) o autorimesse commerciali (C6) in cui il proprietario eserciti l’attività direttamente o come rappresentante legale o amministratore di una società di persone o a responsabilità limitata: 4,6 per mille

(applicabile ad un solo immobile commerciale. La stessa aliquota la possono applicare il coniuge, il convivente more uxorio, i parenti e gli affini fino al 2° grado, comproprietari, oppure le società di persone o a responsabilità limitata, purché l’attività sia svolta dal legale rappresentante o amministratore. Per differenti comproprietari l’aliquota è del 7 per mille)

– Negozi dichiarati di interesse storico con atto del Comune di Roma, in base alle norme stabilite dalla deliberazione n. 139/97: 4,6 per mille

– Terreni ed immobili necessari per lo svolgimento dell’attività agricola dei coltivatori diretti o delle società agricole gestite dal rappresentante legale: 4,6 per mille

(Per i terreni agricoli, il valore ai fini ICI è pari al reddito dominicale iscritto in catasto, aumentato del 25 per cento, moltiplicato per settantacinque)

– Abitazioni di proprietà di Società o Enti date in affitto a inquilini che le utilizzano come abitazione principale con contratti a canone agevolato (L. 431/98, art. 2 comma 3) o date in affitto con contratti a canone agevolato a studenti universitari fuori-sede (L. 431/98) o date in affitto ad inquilini che le utilizzano come abitazione principale con contratti ad equo canone ancora vigenti per proroga: 6 per mille

– Abitazioni sfitte da almeno due anni al 1° gennaio: 9 per mille

(Sono considerate sfitte le abitazioni per le quali non risultano registrati contratti di affitto da almeno 2 anni al 1° gennaio 2010. I proprietari persone fisiche possono avere a disposizione una sola abitazione oltre la eventuale abitazione nella quale abitano. In questo caso, all’abitazione sfitta, applicano l’aliquota del 7 per mille. Quando i proprietari persone fisiche possiedono più abitazioni sfitte, solo una paga il 7 per mille
mentre le altre pagano il 9 per mille)

(Non applicano l’aliquota del 9 per mille le società di costruzione o compravendita di immobili per gli immobili rimasti invenduti)

– Terreni fabbricabili: 9 per mille ad esclusione delle aree per le quali il soggetto passivo dell’imposta si impegna, previa apposita convenzione, a non alienare le medesime prima dei successivi cinque anni (aliquota del 7 per mille). Si ricorda che sono considerati fabbricabili i terreni sui quali si può costruire in base al Piano Regolatore Generale, indipendentemente dall’approvazione dello stesso da parte della Regione e dall’adozione di strumenti attuativi.

Scadenze Ici

In questa pagina trovi le scadenze di presentazione del Modello Ici 2010, le relative modalità e termini di pagamento:

Scadenze Dichiarazione Ici 2010

Modello e istruzioni di compilazione

Qui puoi scaricare  la stampa conforme del Modello Ici 2010 e il manuale della Dichiarazione Ici 2010 con le istruzioni detagliate per la compilazione di tutti i campi del Modulo Ici:

Le istruzioni e la stampa del Modello Ici 2010

Categorie catastali

Qui trovi la tabella delle categorie catastali con le relative rendite Ici aggiornate a quest’anno:

Categorie e rendite catastali 2010

Ravvedimento operoso dell’Ici

Sei in ritardo con la presentazione o il versamento dell’Ici? Hai sbagliato la compilazione del modello Ici o versato solo una parte dei tributi dovuti? Non ti preoccupare, c’è il ravvedimento operoso: qui trovi le informazioni sul ravvedimento operoso dei tributi Ici.

Utili risorse fiscali

Archivio Dichiarazione ICI 2010

Archivio Dichiarazione ICI 2009

Archivio Dichiarazione dei Redditi 2010

Scaglioni e aliquote Irpef 2010

Scaglioni e aliquote Irpef 2009

Scaglioni e aliquote Irpef 2008

Archivio Irpef

Il ravvedimento operoso

Archivio risorse fiscali

Sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrate

Sito ufficiale del Ministero delle Finanze

Tutte le Aliquote Ici ’10 per il calcolo dell’Imposta Comunale sugli Immobili 2010 e i riferimenti per la dichiarazione, le scadenze, le categorie catastali e il modello Ici.

Le Aliquote ICI 2010 di tutti i comuni d’Italia. Calcolo Imposta Comunale Immobili 10ultima modifica: 2010-03-30T01:05:00+02:00da giulia.gossip
Reposta per primo quest’articolo

40 pensieri su “Le Aliquote ICI 2010 di tutti i comuni d’Italia. Calcolo Imposta Comunale Immobili 10

  1. Giorno io abbito a varese per lavoro e ho la residenza se dovrei comprare casa a palermo ho mi sara l’asciata dai genitori potrei fare l’atto ?. e dovrei pagare l’ice essendo la mia prima casa?

  2. vi pongo un quesito: Mia madre è deceduta a fine maggio scorso. Ho ereditato l’appartamento nel quale abitava che non era soggetto al pagamento dell’Ici in quanto considerato “prima casa”. Non sono obbligato alla denuncia dell’Ici e non ho ancora fatto la denuncia di successione. Quando devo iniziare a pagare l’Ici? Dovevo gia averlo dovuto pagare a giugno scorso per un mese di possesso? Se lo dovrò pagare a dicembre devo indicare sette mesi di possesso? Il comune dove è situato l’immobile stabilisce l’aliquota ordinaria del 7 per mille e quella del 9 per mille per Unità immobiliare appartenente al gruppo catastale A, ad esclusione della categoria catastale A/10, non locata, tenuta a disposizione. Quale delle due aliquote dovrò applicare. Grazie per la risposta

  3. @ pietro da Vicenza ha scritto mercoledì, 27 ottobre 2010Caro pietro, purtroppo il comune può farlo… Bisogno però vedere se lo ha fatto a norma di legge. Cosa per nulla scontata. Infatti nello specifico occorre vedere come è giunto a tale rettifica e gli atti attraverso i quali vi è giunto. Per cui non è detto che facendo ricorso tu non possa spuntarla, ma ripeto occorre conoscere nello specifico il caso e le carte del comune. In tal senso la cosa migliore è chiedere il parere tecnico di un professionista e poi procedere di conseguenza.Tienici aggiornati sugli sviluppi, a presto. ciaoNicolettaps: lo spirito di questa comunità è quello di aiutarsi a vicenda, aiuta anche tu un lettore o segnala ad altri l’iniziativa tramite i tuoi blog, siti internet, social network (facebook, twitter, …) o con il semplice con il passaparola. Più siamo e più possiamo aiutarci a vicenda, ciao 🙂

  4. @ ARIANNA ha scritto lunedì, 04 ottobre 2010Cara arianna la questione è controversa… in effetti l’immobile non è stato venduto in sede fallimentare ma in sede espropriativa per cui non dovrebbe spettare a te, tuttavia meglio controllare se è preesistente giurisprudenza in merito mediante ricerca sui siti che offrono il servizio di consultazione delle sentenze legali.Qualcuno dei lettori ha conoscenze di sentenze in merito?Non dimenticare che queste libere informazioni sono il frutto dell’impegno dei lettori del blog ad aiutarsi reciprocamente.Per favore dacci una mano anche tu, aiutando un lettore o segnalando ad altri quest’iniziativa tramite i tuoi blog, siti internet, social network (facebook, twitter, …) o con il semplice passaparola.Più siamo e più possiamo aiutarci a vicenda, grazie.ciao :)Nicoletta S.

  5. Ho ricevuto dal Comune un avviso di ulteriore pagamento dell’ICI per gli anni 2006-2007 per la casa a seguito di un accertamento catastale fatto nel marzo 2010 su richiesta del Comune in base alla legge 662/96. Aggiungo che l’abitazione, prima casa dal 1985 è stata poi venduta nell’ottobre 2007.Il Catasto ha risposto di dover rettificare il classamento con efficacia retroattiva al 2005, anno di costruzione.Può il Catasto esprimere oggi per ieri un tale giudizio, modificando il parere del tecnico o di chi per esso che ha valutato allora l’abitazione, che poi sino al 2007 non ha subito modificazione alcuna?Nel ringraziarVi, saluto cordialmente.

  6. sono curatrice fallimentare, il fallimento è proprietario di un immobile al 50%. tale immobile è stato venduto in sede d’esproprio, nella quale il fallimento è intervenuto (ex art. 107 L.F.), e ha riscosso la quota di sua spettanza a seguito di piano di riparto approvato dalla sezione esecuzioni immobiliari.mi chiedo se io curatore debba provvedere comunque al versamento ici dalla data di fallimento alla vendita, o non spetta a me in quanto l’immobile non è stato venduto in sede fallimentare ma in sede espropriativa.grazie, resto in attesa di un vostro prezioso aiuto.

  7. @ Gianluigi ha scritto mercoledì, 14 luglio 2010Ciao Gianluigi,mediante lo strumento del ravvedimento operoso puoi sanare la tua attuale situazuine di inadempienza fiscale e pagare con una piccola maggiorazione l’ici che non hai pagato lo scorso anno. Affrettati a farlo, primo lo fai e meno paghi ;)Qui puoi trovare alcune informazioni sul ravvedimento operoso, e altri utili link:http://crisi-finanziaria.myblog.it/archive/2010/05/28/ravvedimento-operoso-2010-calcolo-istruzioni-sanzioni-10.htmlNon esserci grato, ma aiuta anche tu un nostro lettore o segnala ad altri l’iniziativa tramite i tuoi social network, blog, siti internet o semplice passaparola. Più siamo e più possiamo aiutarci a vicenda, ciao 🙂

  8. @ Mario ha scritto martedì, 15 giugno 2010Ciao Mario,sì deve pagare l’ici ma solo per relativamente ai mesi in cui è proprietaria dell’immobile.Non dimenticarti di queste libere informazioni, sono il frutto dell’impegno dei lettori del blog ad aiutarsi reciprocamente. Per favore aiuta anche tu un nostro lettore o segnala ad altri l’iniziativa tramite i tuoi social network, blog, siti internet o semplice passaparola. Più siamo e più possiamo aiutarci a vicenda, grazie.ciao 🙂

  9. Per dimenticanza non ho pagato la quota di 1 sesto di un immobile in sellia marina (cz) sia nel 2009 per lo 08 – e 2010 per 09 – come posso fare per sanare tale inadempienza ( la parte di mia competenza ammonta a circa 40 euro/anno)grato per i suggerimentiCordialmente salutoBorroni

  10. Mia moglie a marzo 2010 ha fatto la volturazione della proprietà della casa di sua madre, deceduta nel dicembre 2009, come unica erede. Deve pagare l’ICI 2010?

  11. @ erminia ha scritto sabato, 12 giugno 2010Cara erminia, in questa comunità ci si aiuta a vicenda, aiuta anche tu un lettore o segnala ad altri l’iniziativa (tramite i tuoi social network, blog e siti internet). Più siamo e più possiamo aiutarci a vicenda :)Ai fini del pagamento dell’ICI ciascun mese è computato per intero se l’immobile è posseduto da almeno 15 giorni in caso contrario non si paga nulla per quel mese.Per cui nel tuo caso entro il 16 giugno 2010 devi effettuare il pagamento della prima rata ici considerando per intero il mese di giugno sul 100% della tua proprietà.Non è necessario che tu faccia la dichiarazione Ici perchè la variazione sul’immobile è avvenuta per atto notarile.

  12. Buongiorno, l’ 8 giugno 2010 con atto notarile si è sciolta la comunione indivisa (non ereditaria) che avevo con i miei fratelli.Come devo regolarmi con i versamenti ICI Comune di Napoli) ?Ho sempre versato pro-quota, con possesso 365/365 gg.Da quando o da quale mese dovrò accollarmi il 100% di quanto assegnato a me ?Grazie

  13. @ CITTADINA ha scritto mercoledì, 09 giugno 2010Ciao CITTADINA, il tuo sfogo è comprensibile e legittimo. Molte delle nostre amministrazioni sono espertissime nello sprecare i soldi e offrire scadenti servizi ai cittadini (non so se è anche il caso della tua amministrazione comunale). Per esperienza ti posso garantire che il sud Italia eccelle in questa arte sebbene anche alcuni grandi città del nord non scherzino per nulla…Comunque nel tuo caso eccoti la soluzione, telefona direttamente all’ufficio tecnico del tuo comune, ti daranno tutte le informazioni che cerchi. L’informazione al cittadino è uno dei doveri più stringenti delle amministrazioni comunali :)Eccoti i riferimenti degli uffici di riferimenti di Spoltore:Area VI – “Urbanistica e Territorio”Responsabile dell’Area: arch. Domenico De Leonardis 085 4964203Responsabile del procedimento: geom. Gabriella Luciani tel. 085 4964276GIORNI ED ORARI APERTURA AL PUBBLICO:martedì dalle ore 10,00 alle ore 13,00Area VII – “Edilizia e Politica della Casa”Responsabile di Area: arch. Domenico De Leonardis 085 4964203GIORNI ED ORARI APERTURA AL PUBBLICO:Sportello dal lunedì al venerdì dalle ore 10,00 alle ore 13,00i Tecnici ricevo il martedì e il giovedì dalle ore 10,30 alle ore 13,00 ed il giovedi pomeriggio dalle ore 16,00 alle ore 17,00Infine puoi chiedere anche agli uffici amministrativi del comune.In questa comunità ci si aiuta a vicenda, aiuta anche tu un lettore o segnala ad altri l’iniziativa. Più siamo e più possiamo aiutarci a vicenda, ciao 🙂

  14. il 16 giugno dovrò pagare l’Ici ma il Comune di Spoltore non pubblica le deliberazioni INTEGRALI relative alle aliquote ici 2010. Non si trovano presso nessun sito. L’importante è pagare e attendere le multe tra 2 3 o massimo 5 anni. Il ricorso non sarà possibile perchè non si può dimostrare nulla senza copia integrale delle delibere e il comune ………..abbellisce i siti a nostre spese.

  15. @ Franco ha scritto martedì, 08 giugno 2010Ciao Franco, in questa comunità ci si aiuta a vicenda, aiuta anche tu un lettore o segnala ad altri l’iniziativa. Più siamo e più possiamo aiutarci a vicenda :)Se l’immobile che hai ricevuto in eredità è uso prima abitazione per te allora non devi pagare l’ici, in caso contrario devi pagarla in proporzione alla tua percentuale di possesso (vedi calcolo ici: http://crisi-finanziaria.myblog.it/archive/2010/05/23/calcolo-ici-2010-istruzioni-calcolare-imposta-immobili-10.html).

  16. Ho comprato casa il 21 maggio di quest’anno, devo pagare l’ici per i restanti 10 gioni del mese di maggio, oppure dovrò pagarla l’anno prossimo relativamente all’anno in corso? L’acquisto è stato come prima casa, ma in realtà al momento vivo presso i miei (dove ho anche la residenza) che hanno una casa di proprietà e che risultano a mio carico fiscalmente!Ma L’anno prossimo nell’unico dovrò dichiarare la rendita catastale come reddito della casa acquistata quest’anno? e pagare l’ICI per la casa acquistata in quanto non è considerata come prima casa? In tal caso come posso calcolare l’ICI?grazie

  17. Salve ho da poco comprato la mia casa dove abito e ivi residente ma x pagarmi le spese l’ho affittata con contratto registrato a una coppia che lavora tutto il giorno e io mi sono riservato una camera e l’uso della cucina, come devo comportarmi con l’ICI come abitazione principale?grazie millesaluticleto

  18. mia figlia possiede una casa (la prima ed unica) in un comune diverso dalla sua residenza in quanto per lavoro si è dovuta trasferire.Oran chiedo: è l’abitazione principale? e se si quale aliquota pagare se il comune è quello di Ladispoli (Roma)?Grazie.

  19. carissimi,abito a Roma a titolo gratuiro in un appartamento A/3 che era di mio padre venuto a mancare a fine luglio 2009.L’appartamento va per successione a me, mia madre e altri fratelli.Devo pagare l’ICI ? per quel che ne so, mio padre non pagava nulla per questo appartamento perché era dato a titolo gratuito a un parente in linea retta.ringrazio per la risposta,

  20. @ Giacomo ha scritto domenica, 30 maggio 2010Ciao Giacomo, finalmente il comune di messina ha pubblicato le aliquote ici 2010. Trovi tutto al link di cui le istruzioni.ciaops: in questa comunità ci si aiuta l’un l’altro. Aiuta anche tu un lettore o segnala ad altri l’iniziativa. Più siamo e più possiamo aiutarci a vicenda, grazie 🙂

  21. COSA SCRIVO SUL BOLLETTINO ALLA VOCE DETRAZIONE ABITAZIONE PRINCIPALE SEBBENA USUFRUISCA DELL’ESENZIONE DEL PAGAMENTO. LASCIO LO SPAZIO BIANCO O SEGNO COMUNQUE € 103,29 CHE E’ LA DETRAZIONE PREVISTA DAL COMUNE PER L’ABITAZIONE PRINCIPALE?GRAZIEMICHELE

  22. @ Lisa ha scritti Venerdì, 04 Giugno 2010 Ciao Lisa, di seguito ti indico i dati che ti necessitano per pagare l’ICI nel comune di Rometta Sup.(Me)- Modalità di riscossione ICI effettuata da:Comune tramite c/c postale: 33009853 Intestato a:Comune di Rometta Servizio tesoreria Ici Non dimenticarti che come da Finanziaria 2007, il contribuente ha la possibilita’ di effettuare versamenti ICI tramite modello F24 senza ulteriori spese :).

  23. @ Lisa ha scritto venerdì, 04 giugno 2010Ciao Lisa, devi sapere che in questa comunità ci si aiuta a vicenda. Aiuta anche tu un lettore o segnala ad altri l’iniziativa. Più siamo e più possiamo aiutarci a vicenda, grazie :)In merito al numero di bollettino postale, non è necessario che ti rechi in loco. E’ sufficiente che telefoni al comune di rometta sup. e chiedi di parlare con l’urp o l’ufficio amministrazione o la segreteria o ancora l’ufficio tecnico. Sono tutti uffici che devono conoscere questa informazione.

  24. @ stefano ha scritto giovedì, 03 giugno 2010Ciao stefano, devi sapere che in questa comunità ci si aiuta a vicenda. Aiuta anche tu un lettore o segnala ad altri l’iniziativa. Più siamo e più possiamo aiutarci a vicenda, grazie :)In merito al pagamento dell’ici attenzione a non confondere la prima casa (ai fini dell’imposta iva, registro, …) con l’abitazione principale ai fini ici.Se il proprietario non usa la casa come abitazione principale, anche se è prima casa, occorre pagare l’ici.

  25. @ NinoME ha scritto giovedì, 03 giugno 2010Ciao NinoME, devi sapere che in questa comunità ci si aiuta a vicenda. Aiuta anche tu un lettore o segnala ad altri l’iniziativa. Più siamo e più possiamo aiutarci a vicenda, grazie :)In merito al tuo problema, tranquillo, non è necessario fare la dichiarazione Ici è sufficiente variare l’aliquota Ici in “altri immobili” a 7.00 e sei a posto 🙂

  26. Buon giorno, devo pagare l’ici, di una mia proprietà sita nel comune di rometta sup.(ME)Chiedo a Voi se potete, avrei bisogno del numero di bollettino postale, altrimenti mi devo recare sul posto che mi viene scomodo…Ringrazio anticipatamente e porgo i miei saluti… Piera

  27. Salve , ho bisogno di aiuto; ICI 2010 Comune di Messina possiedo un’abitazione locata dal 2010 con contratto d’affitto senza rifermento alla legge 431. Da qualche giorno sono state pubblicate le aliquote ICI 2010 da applicare nel Comune di Messina ed esattamente:- 5,10 Abitazione principale e pertinenze (detrazione € 103,29)- 3,50 Immobili locati ad uso abitazione principale, a fitto concordato Legge 431/98 Art.2 comma 3- 9,00 Immobili ad uso abitativo non locati da almeno due anni- 7,00 Altri immobiliSecondo Voi quale aliquota devo applicare? Eventualmente devo ripresentare Dichiarazione ICI per la variazione avvenuta nel 2010? Grazie

  28. Io e mia moglie abbiamo comprato e intestato alle nostre figlie una casa ma ancora non entriamo in possesso della casa e loro non hanno ancora la residenza li perchè da accordi presi con il proprietario c’è la lascia a luglio. Dobbiamo fare la dichiarazione ici anche se per loro è prima casa?

  29. no Piero, nessuno di voi deve versare l’imposta se l’ici complessiva (vedi eventuali altri vostri singoli immobili nel comune di riferimento) è inferiore alla soglia d’esenzione.Tuttavia ti consiglio di telefonare all’ufficio Ici del comune per verificare che lo stesso abbia recepito la direttiva, questo per evitare di far ricorso per pochi euro.Ulteriori info in merito le puoi trovare qui:http://crisi-finanziaria.myblog.it/archive/2010/04/26/dichiarazione-ici-2010-scadenza-presentazione-modello-10-mod.htmlciaops: sostieni la nostra iniziativa segnalando questo blog ad altri, più siamo e più possiamo aiutarci a vicenda 🙂

  30. L’importo ici complessivo di un terreno è di 27€. Siamo quattro comproprietari e la nostra quota ici in base alla percentuale di proprietà risulta: 9+6+6+6 euro. Domanda:Visto che le singole quote sono inferiori al valore minimo di 10€(sotto il quale non si paga l’ici) dobbiamo fare i versamenti? Grazie anticipate per una eventuale risposta.

  31. Sì Grazia devi fare la dichiarazione Ici 2010 per il periodo d’imposta da marzo a dicembre 2009.ciaops: sostieni la nostra iniziativa segnalando questo blog ad altri, più siamo e più possiamo aiutarci a vicenda 🙂

  32. Vorrei sapere se e’ giusto fare la dichiarazione ici per l’immobile di mia proprieta’ essendo stato in possesso di mia madre fino al 2 marzo 2009 in qualita’ di usufruttuaria,venuta a mancare in tale data la proprieta’ e’ in mio possesso.Grazie per la risposta che mi invierete tramite email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.