Prestiti online: previsioni aggiornate al 2010

98625074_d2b735980e_o.jpg

E’ stato messo on-line l’ultimo studio dell’osservatorio prestiti e mutui.

Sì, anche il 2010 sarà un anno positivo per il popolo dei sottoscrittori di prestiti e mutui on-line.

Il tasso di interesse dei prestiti variabili rimarrà sui minimi della serie storica ancora per un po’.

E come nel 2009 anche nel 2010 si prevede che i prestiti e i mutui on-line saranno mediamente più economici di quelli tradizionali.

Gran buona notizia per chi ha prestiti e mutui variabili!

Infatti i ben noti eventi macroeconomici del 2009 hanno schiacciato ai minimi storici la curva dell’euribor e sembra proprio che non abbiano intenzione di dargli tregua anche nel 2010.

Sì, il quasi default di Dubai, la crisi della Grecia, le difficoltà del debito di California, Spagna, Illinois, Irlanda e Inghilterra continueranno con buona probabilità a mantenere compressi i tassi di interesse in Europa anche nel 2010.

Dunque prestiti e mutui on-line ai minimi storici ancora per un po’ 🙂

Le previsioni più accreditate indicano che l’Euribor a 3 mesi non supererà l’1,1% sino a metà del 2010 e toccherà l’1,7% solo a fine 2010.

Ma attenzione quest’anno le previsioni sono state sempre e puntualmente smentite dai numeri reali.

Una manna dal cielo, dato che gli interessi sui prestiti variabili sono sempre stati di sotto delle già basse stime. Merito dell’Euribor che nel 2009 ha toccato più e più volte i minimi di tutti i tempi costringendo analisti e ed esperti a rivedere in continuazione i loro calcoli.

Sarà così anche nel 2010?

Una cosa è certa il 2010 sarà un anno di transizione. Durante il quale potremo fare un bilancio più oggettivo dei danni e dei cambiamenti portati dalla crisi finanziaria e capire meglio gli scenari del prossimo futuro.

Avremo tutti le idee più chiare e magari saremo anche meno poveri di oggi 😉

Tassi Euribor in tempo reale

Per conoscere tutti i tassi Euribor di oggi vai a questa pagina: “I tassi Euribor di oggi aggiornati in tempo reale“.

Tassi Eurirs in tempo reale

Per conoscere tutti i tassi Eurirs di oggi vai a questa pagina: “I tassi Eurirs di oggi aggiornati in tempo reale“.

Altre risorse utili

Previsioni, calcoli e studi sui tassi d’interesse dei prestiti on-line nel 2010. I prestiti online continueranno ad essere più convenienti di quelli tradizionali così come i prestiti variabili saranno più convenienti di quelli a tasso fisso.

Prestiti online: previsioni aggiornate al 2010ultima modifica: 2009-12-11T15:57:00+01:00da giulia.gossip
Reposta per primo quest’articolo

13 pensieri su “Prestiti online: previsioni aggiornate al 2010

  1. non so se la crisi dell’Italia si risolverà presto. In giro vedo sempre più persone costrette a fare prestiti.Chiedono prestiti di ogni tipo da quelli on-line a quelli delle banche e delle finanziarie. Nella mia città gli uffici prestiti delle finanziarie stanno sostituendo negozi e agenzie immobiliari… questo è un gran brutto segno.Tutta colpa della folle politica dei nostri governanti che pensano solo a strangolare di tasse i lavoratori senza aiutarli e senza dare stimoli allo sviluppo. E nel mentre loro vivono nei privilegi e negli agi di ogni tipo…E’ ora di imparare dagli errori e cambiare le cose.

  2. Le previsioni per il 2011 e 2012 non sono delle migliori. La Banca Centrale Europea ha alzato i tassi di interesse dall’1% all’1,25% si attendono nuovi aumenti nei prossimi mesi, portando il tasso BCE a 1,75% prima della fine dell’anno.

  3. Certo Mutui Blog, il rischio c’è sempre come in qualsiasi genere di operazione finanziaria. Ma attenzione, non è andata poi così male a chi ha sottoscritto un mutuo variabile prima della crisi finanziaria…Perchè in generale i mutui variabili prima della crisi finanziaria avevano gli spread più bassi di ora. Arrivata la crisi sia l’euribor che l’eurirs si sono impennati spaventosamente ma per un periodo relativamente molto breve, meno di un anno. Poi sono crollati sino a toccare i minimi di tutti i tempi… E’ da quasi un anno che l’euribor continua a segnare nuovi minimi storici.E l’euribor rimarrà più basso rispetto all’eurirs sicuramente ancora per un paio di anni… poi si vedrà… ma intanto avremo minimo 3 anni di mutui ad un tasso più vantaggioso del fisso.Inoltre se guardi le serie storiche il variabile ha sempre battuto il fisso sia su base ventennale che su base trentennale.Chiaramente occorre disporre della forza economica per fronteggiare eventuali aumenti di rata.Ma questo è un problema personale di gestione del proprio bilancio economico…

  4. Io continuo ad essere convinto che i tassi variabili siano una trappola.Quest’anno è ancora “buono” per questo tipo di operazioni, ma per un prestito sul lungo periodo non ci sono un po’ troppi rischi che accada nuovamente ciò che è successo un paio di anni fa ?G.

  5. ottimo articolo complimentia mio avviso a partire dalla seconda metà di quest’anno la BCE inizierà ad aumentare lentamente i tassi. Euribor ed eurirs volenti o nolenti seguiranno a ruota il BCE e probabilmente lo amplificheranno. imhoun grosso saluto a tutti, w crisi finanziaria!

  6. Il Gruppo Schietti sarebbe la soluzione contro la povertà e il cambiamento climatico?Domenico Schietti è un famoso ecologista ed inventore, che sta promuovendo il Gruppo Schietti per risolvere il problema della povertà e del cambiamento climatico, dando lavoro a centinaia di milioni di persone in tutto il mondo, formando un grande gruppo economico per finanziare progetti ecologici. ( vedi http://domenico-schietti.blogspot.com/2009/08/se-mi-lasciassero-produrre-la.html )Il Progetto però viene boicottato in ogni modo come il suo ideatore, si tratta perciò di un complotto globale per causare povertà, guerra e cambiamento climatico come spiega appunto Schietti nel suo sito?http://domenico-schietti.blogspot.com/2009/10/la-storia-del-potere-in-base-al.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.