Arancio+ di Ing Direct è garantito dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi?

1230561743.jpgE’ una domanda che ricorre sempre più spesso fra i nostri commentatori e lettori, preoccupati per i loro risparmi investiti nella speciale formula vincolata del Conto Arancio di Ing Direct denominata per l’appunto Arancio+.

La domanda è legittima e purtroppo anche il dubbio dato che non è facile trovare informazioni in merito sul sito di Ing Direct.

Tuttavia in questo caso sbaglieremmo a pensare male. Infatti anche i risparmi vincolati su Arancio+ usufruiscono totalmente della protezione del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi (FITD) esattamente come quelli depositati sul tradizionale Condo Arancio di Ing Direct.

Questo perchè sebbene si vincolino le somme per un determinato periodo, non si sottoscrivono ne pronti contro termini, ne obbligazioni, ne altri pericolosi strumenti finanziari.

In sostanza è come aderire a una delle tante offerte e promozioni di Conto Arancio, pur rimanendo sempre nell’alveo del conto corrente. Da qui segue la protezione ordinaria del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi.

Se qualcuno nutrisse ancora dubbi, può verificare personalmente controllando il tipo di tassazione degli interessi: se si trattasse di obbligazioni o pronti contro termine la tassazione sarebbe del 12,5% mentre in caso interessi bancari la tassazione sarebbe di 27%.

Conti alla mano la tassazione applicata agli interessi di Arancio+ è la stessa di quella del Conto Arancio Ing Direct ossia del 27%.

Per cui almeno di questo si può essere certi: i risparmi investiti su Arancio+ di Ing Direct sono protetti dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi.

Chiaramente la protezione dei 103mila euro (per la precisione sono 103.291,38 euro) del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi è valida per la somma dei depositi complessivi su Ing Direct e non 103mila per ciascuna tipologia di deposito su Ing Direct.

Ossia se sono stati investiti 100 mila euro in Conto Arancio+ e 50 mila euro in Conto Arancio, in caso di default di Ing Direct andranno persi 46.708,62 euro.

Ricordo infine che il Fondo Interbancario di Tutela dei Deposito non è lo spirito santo delle banche e anche questo come qualsiasi altra società può fallire e dunque non tener fede ai suoi impegni. A tal proposito segnalo l’articolo sulla sicurezza dei conti di deposito italiani.

Infine se vuoi conoscere maggiori dettagli in merito alla restituzione dei tuoi risparmi in caso di fallimento bancario puoi consultare modalità e tempi di rimborso in caso di default della propria banca.

 

A pensare male non si sbaglia mai… Forse questa è una delle rare eccezioni, infatti i depositi sul Conto Arancio+ di Ing Direct ricadono nella garanzia del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi. Questa è una domanda che ricorre sempre più spesso fra i nostri commentatori e lettori, preoccupati per i loro risparmi investiti nella speciale formula vincolata del Conto Arancio di Ing Direct denominata per l’appunto Arancio+. La domanda è legittima e purtroppo anche il dubbio dato che non è facile trovare informazioni in merito sul sito di Ing Direct. Tuttavia in questo caso sbaglieremmo a pensare male. Infatti anche i risparmi vincolati su Arancio+ usufruiscono totalmente della protezione del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi (FITD) esattamente come quelli depositati sul tradizionale Condo Arancio di Ing Direct. Questo perchè sebbene si vincolino le somme per un determinato periodo, non si sottoscrivono ne pronti contro termini, ne obbligazioni, ne altri pericolosi strumenti finanziari. In sostanza è come aderire a una delle tante offerte e promozioni di Conto Arancio, pur rimanendo sempre nell’alveo del conto corrente. Da qui segue la protezione ordinaria del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi. Se qualcuno nutrisse ancora dubbi, può verificare personalmente controllando il tipo di tassazione degli interessi: se si trattasse di obbligazioni o pronti contro termine la tassazione sarebbe del 12,5% mentre in caso interessi bancari la tassazione sarebbe di 27%. Conti alla mano la tassazione applicata agli interessi di Arancio+ è la stessa di quella del Conto Arancio Ing Direct ossia del 27%. Per cui almeno di questo si può essere certi: i risparmi investiti su Arancio+ di Ing Direct sono protetti dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi. Chiaramente la protezione dei 103mila euro (per la precisione sono 103.291,38 euro) del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi è valida per la somma dei depositi complessivi su Ing Direct e non 103mila per ciascuna tipologia di deposito su Ing Direct. Ossia se sono stati investiti 100 mila euro in Conto Arancio+ e 50 mila euro in Conto Arancio, in caso di default di Ing Direct andranno persi 46.708,62 euro. Ricordo infine che il Fondo Interbancario di Tutela dei Deposito non è lo spirito santo delle banche e anche questo come qualsiasi altra società può fallire e dunque non tener fede ai suoi impegni. A tal proposito segnalo l’articolo sulla sicurezza dei conti di deposito italiani. Infine se vuoi conoscere maggiori dettagli in merito alla restituzione dei tuoi risparmi in caso di fallimento bancario puoi consultare modalità e tempi di rimborso in caso di default della propria banca.

Arancio+ di Ing Direct è garantito dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi?ultima modifica: 2009-03-08T18:57:00+01:00da giulia.gossip
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “Arancio+ di Ing Direct è garantito dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi?

  1. L’ho aperto.Dal 1 aprile Banca IFIS ritoccherà il tasso di interesse, ma mantiene l’impegno con i propri clienti, confermando Rendimax come il conto di deposito più vantaggioso della categoria. Il tasso effettivo di Rendimax, infatti, continuerà fino al 31 marzo 2009 ad essere il 4,84% (cioè il 4,75% nominale lordo più gli effetti della capitalizzazione trimestrale); successivamente il tasso effettivo di Rendimax diventerà il 4%. Banca IFIS ha deciso di premiare le migliaia di persone e imprese che hanno dato fiducia a Rendimax. Tutti i clienti operativi entro marzo avranno la possibilità di ottenere il 4,75% mantenendo il capitale su Rendimax fino al 30 settembre 2009. Ciao,Mario

  2. Meglio così! Erano poco chiari.Ora sul sito hanno aggiunto:**************************************Arancio+ rientra nelle garanzie offerte dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi (FITD), la cui copertura si estende fino ad un importo massimo di euro 103.291,38 per ciascun depositante. La protezione per ogni nostro cliente è parificata a quella offerta da qualsiasi altro istituto bancario italiano. Con Arancio+ hai un tasso di interesse più alto se mantieni l’importo da te scelto per l’intero periodo selezionato (3 o 6 mesi). I rendimenti di Arancio+ sono al lordo della ritenuta fiscale pari al 27% Gli interessi di Arancio+ iniziano a maturare dal giorno di adesione e sono liquidati sul Conto Arancio allo scadere del periodo scelto, invece che con frequenza annuale al 31/12 Non ci sono penali nè vincoli: sia in caso di prelievo anticipato (parziale o totale), sia in caso di annullamento (chiamando il numero 800.71.72.73), ti sarà applicato retroattivamente il tasso riconosciuto su Conto Arancio dal momento dell’adesione Massima flessibilità: puoi attivare fino a 3 Arancio+ per ogni tuo Conto Arancio; così puoi scegliere le durate e gli importi più adatti alle tue esigenze Il rendimento offerto da Arancio+ non è cumulabile con altre offerte promozionali ********************************Alternative quihttp://crisi-finanziaria.myblog.it/archive/2009/03/08/arancio-ing-direct-fondo-interbancario-tutela-depositi-vero.htmlCiao,Mario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.