I grafici dei tassi d’inflazione in Italia, Europa, Usa

L’andamento dei tassi d’inflazione in Italia, Europa e USA, i grafici sono tratti da “News finanziarie: notizie economiche di rivaluta” e sono aggiornati in tempo reale all’ultima indagine pubblicata dall’ISTAT.

Cos’è l’inflazione?

L’inflazione è un fenomeno macroeconomico di sensibile e prolungato aumento dei prezzi di prodotti, servizi e materie prime all’interno di un sistema economico.

Il tasso d’inflazione è l’indice economico che misura il valore dell’inflazione. Esistono tre distinti sotto indici che fanno riferimento al tasso d’inflazione:

  1. Tasso di inflazione congiunturale, che esprime la variazione rispetto al mese precedente;
  2. Tasso di inflazione tendenziale, che esprime la variazione rispetto allo stesso mese dell’anno precedente;
  3. Tasso di inflazione annuale, che è la variazione della media dei dodici indici rispetto alla media dei dodici indici dell’anno precedente.

Fra gli economisti non c’è unanimità di giudizio sulle cause dell’inflazione. Esistono sostanzialmente tre teorie contrapposte. La prima teoria ritiene che l’inflazione sia principalmente l’effetto dell’aumento dei costi di produzione. Mentre per la seconda l’inflazione è da attribuirsi all’aumento della domanda da parte dei consumatori. Vi è infine una terza teoria meno nota e ovvia detta della “scuola austriaca” secondo la quale l’inflazione è determinata dall’aumento della massa monetaria in circolazione a causa della politica monetaria espansiva dello stato.

Personalmente credo che tutte e tre le presunte cause contribuiscano a determinare l’inflazione corrente, e che le tre concause si influenzino a vicenda.

Per completezza di trattazione riporto la famosa definizione di inflazione secondo Ludwig von Mises il più illustre esponente della scuola austriaca:

Inflazione significa aumento della quantità di denaro e banconote in circolazione e della quantità di depositi bancari soggetti a controllo. Ma oggi si usa il termine “inflazione” per riferirsi al fenomeno che è una conseguenza inevitabile dell’inflazione, la tendenza all’aumento di tutti i prezzi e gli stipendi. Il risultato di questa deplorabile confusione è che non c’è più un termine per indicare la causa di questo aumento nei prezzi e negli stipendi. Non c’è più alcuna parola disponibile per indicare il fenomeno che, finora, è stato denominato inflazione. Ne consegue che nessuno si preoccupa per l’inflazione nel senso tradizionale del termine.

Mentre facendo seguito alla richiesta del nostro lettore Luigi su cos’è la deflazione, vi segnalo un’ottima definizione di Deflazione elaborata da Leo Gandhi.

I grafici dell’inflazione in tempo reale con lo storico del suo andamento nell’ultimo anno. I tassi dell’inflazione in Italia, Europa e USA. Fonte dati ISTAT in tempo reale. Cos’è l’inflazione? L’inflazione è un fenomeno macroeconomico di sensibile e prolungato aumento dei prezzi di prodotti, servizi e materie prime all’interno di un sistema economico. Il tasso d’inflazione è l’indice economico che misura il valore dell’inflazione. Esistono tre distinti sotto indici che fanno riferimento al tasso d’inflazione: 1. Tasso di inflazione congiunturale, che esprime la variazione rispetto al mese precedente; 2. Tasso di inflazione tendenziale, che esprime la variazione rispetto allo stesso mese dell’anno precedente; 3. Tasso di inflazione annuale, che è la variazione della media dei dodici indici rispetto alla media dei dodici indici dell’anno precedente. Fra gli economisti non c’è unanimità di giudizio sulle cause dell’inflazione. Esistono sostanzialmente tre teorie contrapposte. La prima teoria ritiene che l’inflazione sia principalmente l’effetto dell’aumento dei costi di produzione. Mentre per la seconda l’inflazione è da attribuirsi all’aumento della domanda da parte dei consumatori. Vi è infine una terza teoria meno nota e ovvia detta della “scuola austriaca” secondo la quale l’inflazione è determinata dall’aumento della massa monetaria in circolazione a causa della politica monetaria espansiva dello stato. Personalmente credo che tutte e tre le presunte cause contribuiscano a determinare l’inflazione corrente, e che le tre concause si influenzino a vicenda. Per completezza di trattazione riporto la famosa definizione di inflazione secondo Ludwig von Mises il più illustre esponente della scuola austriaca: “Inflazione significa aumento della quantità di denaro e banconote in circolazione e della quantità di depositi bancari soggetti a controllo. Ma oggi si usa il termine “inflazione” per riferirsi al fenomeno che è una conseguenza inevitabile dell’inflazione, la tendenza all’aumento di tutti i prezzi e gli stipendi. Il risultato di questa deplorabile confusione è che non c’è più un termine per indicare la causa di questo aumento nei prezzi e negli stipendi. Non c’è più alcuna parola disponibile per indicare il fenomeno che, finora, è stato denominato inflazione. Ne consegue che nessuno si preoccupa per l’inflazione nel senso tradizionale del termine.” Mentre facendo seguito alla richiesta del nostro lettore Luigi su cos’è la deflazione, vi segnalo un’ottima definizione di Deflazione elaborata da Leo Gandhi.

I grafici dei tassi d’inflazione in Italia, Europa, Usaultima modifica: 2008-12-11T10:27:00+01:00da giulia.gossip
Reposta per primo quest’articolo

17 pensieri su “I grafici dei tassi d’inflazione in Italia, Europa, Usa

  1. Cari commentatori Avv. Luigi Gentile e Franco Leggedri,ora che vi siete sfogati con reciproche invettive e turpiloqui, puntualmente censurati da questo blog, vi prego di spostare il binario della vostra oratoria su argomenti costruttivi e propositivi, non tesi a gettare fango sull’antagonista.Questo blog non effettua alcun genere di censura a patto che si rimanga sul piano dell’educazione e del rispetto delle opinioni altrui.Mentre qualsiasi offesa, ingiuria o minaccia sarà puntualmente censurata e l’intero commento cancellato, rendendo dunque del tutto inutile l’intervento scritto con tanto fervore.Grazie, per la vostra attenzione e a presto.

  2. continuo a non capire per quale motivo tu che sei argentino odi berlusconi…..che t’importa della politica italiana? e della mafia? mica stanno da te….tu hai la fortuna di vivere in un paese ricco, prospero e con un sistema politico efficiente e lontano dalla corruzione…..dovresti essere felice!

  3. A Fiorenzo.Questo è un blog indipendente, apolitico e apartitico. Quanto scrivi bene s’addice a molti servizi finanziari e blog, ma poco a questo.Se non condividi alcune delle definizioni e analisi pubblicate sul blog invito te come tutti i lettori a esporre il proprio punto di vista. Saranno sempre accolte con favore e mai censurate o modificate.Ciao

  4. oggi si parla tanto di rischio deflazione, a mio avviso sarebbe interessante un approfondimento su questo tema e sui presunti effetti negativi che produrrebbe sull’economia reale…..

  5. Troppo spesso si danno definizioni di economia in modo errato. Probabilmente è per questo che l’economia mondiale è sempre ammalata. Per favore le definzioni economiche incominciamo a dire tutto non solo quello che fà piacere a tizio di destra oppure a caio di sinistra, poi li vomitiamo nei circoli culturali e sui media.

  6. L’inflazione ha allentato la morsa! In Italia come in tutta Europa e negli USA l’inflazione sta ripiegando a grandi passi. Merito della crisi finanziaria che tanti disastri ha fatto ma che un cosa buona l’ha portata: il crollo vertiginoso del prezzo del petrolio. In questo post troverai i grafici dell’inflazione aggiornati in tempo reale relativi all’Italia, all’Europa e agli Stati Uniti. Sempre nello stesso post si spiega cosa è l’inflazione e quali sono le supposte cause del fenomeno.

  7. L’inflazione ha allentato la morsa! In Italia come in tutta Europa e negli USA l’inflazione sta ripiegando a grandi passi. Merito della crisi finanziaria che tanti disastri ha fatto ma che un cosa buona l’ha portata: il crollo vertiginoso del prezzo del petrolio. In questo post troverai i grafici dell’inflazione aggiornati in tempo reale relativi all’Italia, all’Europa e agli Stati Uniti. Sempre nello stesso post si spiega cosa è l’inflazione e quali sono le supposte cause del fenomeno.

  8. Noto con piacere che avete inserito sul vostro sito i grafici creati dal nostro TEAM relativi all’inflazione.Sarebbe opportuno ed elegante inserire la fonte tramite un linkLa ringrazioDaniele MarranaTEAM managerwww.rivaluta.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.