L’esercito delle tre scimmie: Bernanke, Trichet e Bush contro la crisi finanziaria

Ci credo che l’economia mondiale sia andata a rotoli. Non siamo stati neanche in grado di cacciare i corresponsabili di tutto questo! Abbiamo continuato a lasciare alla sua guida politica ed economica l’esercito delle 3 scimmie: Ben Bernanke, Jean-Claude Trichet e George W. Bush con il suo segretario al tesoro Henry Paulson.

Hanno sbagliato anamnesi, diagnosi, patologia, terapia, insomma tutto.

Da quando è esplosa la bolla dei mutui subprime, ossia un anno e mezzo prima dell’esplosione della crisi finanziaria, questi “signori”  hanno continuato incessantemente a dire che non c’erano problemi, che andava tutto bene, che non ci sarebbe stata recessione, che gli Stati Uniti avrebbero continuato ad essere il motore economico del mondo…

E così il generale al comando del sistema bancario europeo, Jean-Claude Trichet il presidente della BCE, dall’alto del suo trespolo europeo continuava ad alzare i tassi d’interesse mentre l’Europa iniziava ad avvitarsi nella recessione! Tanto che l’ultimo rialzo del tasso BCE sino al 4,25% è avvenuto in agosto 2008 alla vigilia del catastrofico bimestre di settembre e ottobre. Sì, proprio alla vigilia della presa di coscenza dei mercati mondiali che la crisi finanziaria si era trasformata in  crisi economica quando tutte le borse mondiali sono cadute disastrosamente a picco al termine di un anno di continua ed incessante discesa! Ebbene sì, nonostante un anno di continuo crollo dei mercati  la BCE ha aumentato i tassi d’interessi alla vigilia della catastrofe finanziaria, incredibile ma vero! Poi quando quelli della BCE si sono avveduti di aver contribuito a portare sul baratro la nostra economia, Trichet si è deciso ad abbassare frettolosamente il tasso BCE al ritmo di mezzo punto alla volta e oltre… Urlando al lupo al lupo la crisi è arrivata, chiudete le porte e rifugiatevi in casa!!! E giù i tassi d’interesse: nell’arco di tre mesi sono scesi di 1,75 punti facendo una marcia indietro che entrerà nella storia dell’economia mondiale come la più ridicola fuga dalle proprie responsabilità, robe che pure in America latina si vergognerebbero di fare. Se questa non è una politica economica miope per non dire cieca, non so proprio cos’altro si possa definire tale.

Per non dire delle dichiarazioni del prima e del dopo settembre 2008. Sapete cosa Trichet diceva mentre aumentava in continuazione i tassi di interesse? Negava tutto: “Recessione… quale recessione? Crisi… quale crisi? L’economia dell’Europa è solida e sana, il problema è l’inflazione. Gli USA hanno problemi finanziari, l’Europa no…” E così vai con il valzer dei rialzi dei tassi d’interesse! A causa degli aumenti dei tassi della BCE l’euro è salito per tutto il 2007 a valori proibitivi per la competizione delle nostre aziende, le quali oltretutto pagavano tassi d’interesse sul loro debito sempre crescente…

Poi ad ottobre 2008 le tre scimmie si sono svegliate, all’improvviso, alla stessa ora. Hanno realizzato che siamo nel bel mezzo della crisi più cupa e più grande degli ultimi 70anni e hanno deciso di abbassare all’unisono di mezzo punto il tasso d’interesse! E di proseguire a questi ritmi sino a portare i tassi di interessi a valori più consoni ad una crisi economica.

Alla buon’ora Mr Non Vedo, Lord Non Sento e Messere Non Faccio!

Il mondo vi aveva messo lì per guidarci verso una società migliore e non per mandarci alla rovina con la vostra benedizione e bonomia! Complimenti per il lavoro svolto!

Ben BernankeJean-Claude Trichet George W. Bush

Ecco i corresponsabili della più cupa e ottusa crisi dei nostri tempi! Governo USA, FED, FMI, BCE, Wall Street, la lista è lunga ma la colpa è una sola: avidità! Ci credo che il mondo va in ronvina. Continuiamo a lasciare alla sua guida politica ed economica l’esercito delle 3 scimmie: Ben Bernanke, Jean-Claude Trichet e George W. Bush con il suo segretario al tesoro Henry Paulson. E’ da quando è esplosa la bolla dei mutui subprime, ossia da quasi un anno e mezzo, che questi “signori” ci dicono che non ci sono problemi, che va tutto bene, che non ci sarà recessione, che gli Stati Uniti continueranno ad essere il motore economico del mondo… E così la scimmia Trichet dall’alto del suo trespolo europeo continuava ad alzare i tassi d’interesse mentre l’Europa iniziava ad avvitarsi nella recessione! Tanto che l’ultimo rialzo del tasso BCE sino al 4,25% è avvenuto in agosto 2008 alla vigilia del disastro bimestre di settembre e ottobre 2008 quando tutte le borse mondiali sono cadute a picco. Poi quando si è avveduto di aver contribuito a portare sul baratro anche l’econimia europea si è deciso ad abbassare frettolosamente il tasso BCEa ritmo di mezzo punto alla volta… Se questa non è una politica economica miope, non so cosa possa essere. E Trichet cosa diceva mentre aumentava in continuazione i tassi di interesse? Negava tutto: “Recessione… quale recessione? Crisi… quale crisi? L’economia dell’Europa è solida e sana, il problema è l’inflazione.” E così vai con il valzer dei rialzi dei tassi d’interesse! A causa degli aumenti dei tassi della BCE l’euro è salito per tutto il 2007 a valori proibitivi per la competizione delle nostre aziende, le quali oltretutto pagavano tassi d’interesse sul loro debito sempre crescente… Poi ad ottobre 2008 le tre scimmie si sono svegliate, all’improvviso, alla stessa ora. Hanno realizzato che siamo nel bel mezzo della crisi più cupa e più grande degli ultimi 70anni e hanno deciso di abbassare all’unisono di mezzo punto il tasso d’interesse! E di proseguire a questo ritmi sino a portare i tassi di interessi a valori più consoni ad una crisi economica. Alla buon’ora Mr Non Vedo, Lord Non Sento e Messere Non Faccio! Il mondo vi aveva messo lì per guidarci verso una società migliore e non per mandarci alla rovina con la vostra benedizione! Complimenti per il lavoro svolto!

L’esercito delle tre scimmie: Bernanke, Trichet e Bush contro la crisi finanziariaultima modifica: 2008-10-10T18:05:00+02:00da giulia.gossip
Reposta per primo quest’articolo

8 pensieri su “L’esercito delle tre scimmie: Bernanke, Trichet e Bush contro la crisi finanziaria

  1. in effetti Salvatore, siamo governati da un branco di incompetenti ed incapaci. tuttavia credo sia giusto indignarsi e denunciare chi sbaglia. magari sul breve non succede nulla ma alla fine la verità viene sempre a galla. come diceva indro montanelli, il tempo è sempre galantuomo.Ad esempio alla fine a Trichet non sarà rinnovato l’incarico…

  2. ora io chiedo se dopo tutto quello che hanno combinato i nostri politici in tutti questi anni (votati da noi)non siamo stati capaci a sostituirli con gente affidabili e capaci per il bene del nostro paese ,come possiamo pretendere di farlo a livello europeo?

  3. dal corriere della sera online:Crisi: Giappone, Pil quarto trimestre 2008 -12,7%16 feb 07:51 EconomiaTOKYO – Il Pil giapponese nel trimestre ottobre-dicembre 2008, e’ calato del 12,7%, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. E’ il terzo trimestre consecutivo che il Pil perde terreno in termini reali, mentre in tutto il 2008, l’economia nipponica ha ceduto lo 0,7%, per la prima volta in nove anni. A commento dei dati, il ministro dell’Ecomomia, Kaoru Yosano, ha definito la crisi economica la peggiore dalla fine della Seconda Guerra Mondiale. (Agr)

  4. Non conosco massmile,ma quello che ha scritto è più ragionevole delle parole di Berlusconi che tra una discoteca e un party in villa tenta di tranquillizzarci dicendoci che le banche non falliranno.Qui la prima a saltare per aria sarà l’Italia, siamo la seconda nazione più indebitata del mondo, le banche in confronto al nostro paese sono una roccaforte di stabilità…Vabbè non mi voglio dilungare troppo su queste disquisizioni, dico solo che mi sono ritrovato perfettamente nelle parole di massmile, che ringrazio di cuore per il suo coraggio.Credo che questa crisi ci costringerà ad aprire gli occhi e a capire che corruzione, avidità e prepotenza alla fine ci hanno condotto al fallimento.Credo che gli stadi non basteranno più come valvola di sfogo della rabbia popolare, credo che a quel punto la nostra vergognosa classe dirigente inizierà a vedere i sorci verdi!!!

  5. Ormai sono stanco di leggere idee e concetture… Ho la nausea dell’Italia e delle sue stronzate!!!Sono contento che qualcuno abbia ancora la forza di lottare, ma mi chiedo: Fin quando durerá? Ormai la cancrena sta divorando l’intero paese e prima poi lo stesso cadrá in un tonfo sordo e buio dove si sentirá solo disperazione e puzza di sangue.Non dico ció per essere disfattista, ma quanta gente muore per mancanza di medicinali? Chi non abita nei quartieri poveri non ne ha neppura idea!!! Quanti ragazzi cresciuti in comunitá fittizie vengono buttati per strada dopo i 18 anni? Sono un’infinitá, e tutti fanno una brutta fine lasciandosi alle spalle, sovente, storie di sangue!! Quante persone troppo stressate da infinite ore di lavoro mal pagate concludono la loro vita, o quella degli altri, in un giorno di straordinaria follia? (Incidenti stradali, sanguinolenti omicidi inaspettati… eppure tutti dicevano: “Strano, sembrava una persona per bene, un lavoratore…”)Non dico che di tutte le piaghe mentali ne é la colpa la classe dirigente, ma nessuno mi toglie dalla testa che la stessa ne é la maggiore produttrice!!! Ed é inutile che continua coi ripetuti lavaggi del cervello per farci credere diversamente… gli Italiani non siamo STUPIDI!!! Ai comizi televisivi ripetono che non lo siamo -stupidi- ma credono il contrario, bene, é ora che comincino a mettersi nella posizione reale che non siamo stupidi!!!.. Semplicemente rasseganti e impauriti… ma sino a quando le folle crescenti resisteranno in tale posizione?Io mi sono laureato nel 1995 e non sono riuscito a fare una sola ora di supplenza a scuola!!! Ho vissuto la mia vita inseguendo una flessibilitá fatta solo di sofferta e infinita precarietá sinché, adesso, sono scappato all’estero cosí come hanno fatto decine di amici e conoscienti in questi ultimi dieci anni…Posso solo aggiungere due cose:La prima: Ho lavorato quindici anni in palestre e villaggi turistici venendo a contatto con migliaia di persone, e posso garantirvi, secondo chiacchiericci da spogliatoio, che la percentuale che la pensa come me é in crescita rapida ed esponenziale… come per contro lo é anche l’intolleranza dei ricchi… due forze opposte che crescono in rabbia e potenza… spero che non si arrivi alla guerra civile ma credo che, se di stupidi si puó parlare, quelli forse lo sono proprio i dirigenti, vedremo se guerra sará… di certo non si risolve il problema mandando squadroni di soldati a destra e a manca per schiacciare gruppi di persone esasperate e abrutite da una vita che non si sono scelta (malgrado qualcuno faccia di tutto per fargli credere del contrario -ovvero che la loro vita é il risultato del loro libero arbitrio- falso! Falso! FALSISSIMO!!!), questo rinforza solo le energie opposte chiudendole in pericolosissime pentole a pressione… ma a qualcuno i soldi fanno troppo gola per stare a sentire certi discorsi, pazienza.La seconda cosa: Che schifo, Il Paese piú bello del mondo distrutto da quattro arraffoni!! Che SCHIFO!!! CHE SCHIFO!!!

  6. Il famoso articolo sull’esercito delle tre scimmie è il manifesto del dissenso contro la rovinosa politica economica condotta dal trio Bernanke-Trichet-Bush.Esprimiamo tutti il dissenso contro gli errori della politica economica mondiale degli ultimi anni.

  7. Il famoso articolo sull’esercito delle tre scimmie è il manifesto del dissenso contro la rovinosa politica economica condotta dal trio Bernanke-Trichet-Bush.Esprimiamo tutti il dissenso contro gli errori della politica economica mondiale degli ultimi anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.