Obbligazioni subordinate Banca Etruria, Marche, CaRi Ferrara e Rieti: rimborsate in caso di proposta ingannevole

obbligazioni-subordinate-banca-etruria-marche-cari-ferrara-rieti-rimborsate-proposta-ingannevole

Si accende un lumicino di speranza per i titolari delle obbligazioni subordinate di Banca Etruria, Banca Marche, Cassa di Risparmio di Ferrara e Cassa dei Risparmi di Rieti incappate nella procedura di salvataggio prevista dal decreto salva banche varata dal governo Renzi in data 22 novembre 2015.

La comunità europea ha aperto alla possibilità di compensazione in caso di proposta ingannevole da parte del personale bancario.

Il rimborso parziale o totale del valore delle obbligazioni subordinate avverrà solo nel caso in cui il profilo dell’investitore sia incompatibile con la tipologia dell’investimento e/o vi sia stata promozione ingannevole dei prodotti finanziari da parte del personale bancario.

Obbligazioni subordinate Banca Etruria, Marche, CaRi Ferrara e Rieti: rimborsate in caso di proposta ingannevoleultima modifica: 2015-12-12T05:41:40+00:00da giulia.gossip
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.

*