Diesel, la commovente storia del cane poliziotto che dopo l’irruzione nel covo dei terroristi di Sant-Denis è andato a morire ai piedi del suo padrone-addestratore.

CUFzvjHWsAEaLyH

Si è sacrificato per i suoi compagni umani, si chiama Diesel il pastore belga di razza malinois di 7 anni che si è lanciato contro i terroristi nel momento dell’incursione delle teste di cuoio nel covo dell’Isis di Saint Denis alla periferia di Parigi.

Diesel è stato investito dalla deflagrazione provocata dalla donna kamikaze che si è immolata nel nome della Jihad. Il sacrificio di Diesel ha salvato le vite ai suoi compagni militari.

L’aspetto più commovente e straziante è stato che Diesel prima di morire è riuscito a trascinarsi sino al suo padrone addestratore per accasciarsi con delicatezza ai suoi piedi.

RIP Diesel.

Diesel, la commovente storia del cane poliziotto che dopo l’irruzione nel covo dei terroristi di Sant-Denis è andato a morire ai piedi del suo padrone-addestratore.ultima modifica: 2015-11-18T13:03:11+00:00da giulia.gossip
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Diesel, la commovente storia del cane poliziotto che dopo l’irruzione nel covo dei terroristi di Sant-Denis è andato a morire ai piedi del suo padrone-addestratore.

    • Il gesto di DIESEL e’ troppo grande per poterlo commentare, chi ama i cani come me ha il cuore gonfio di dolore ed e’ sempre piu’ convinto che la razza umana dovrebbe prendere esempio da quella canina che dona sempre e non chiede MAI.

  1. La notizia di come, ed in nome di cosa, sia morto Diesel, il cane lanciato contro i terroristi a Sant Denise, mi ha commosso. Un’altra assurda vittima di questa che si può solo considerare ” la pazzia collettiva mondiale “.
    Ma quello che più mi fa rabbrividire è l’idea della signora Paola Ferrari, giornalista sportiva della RAI ( oddio giornalista….osignur sportiva….mahhh ) con la brillante idea di sconfiggere il terrorismo aizzandogli contro gli ” ultras “.
    Ma dove stiamo andando, ma perchè non mandarla in un convento di clausura a meditare un pò prima di aprire bocca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.

*