Investimenti sicuri del 2015: le 3 regole auree per chi investe in titoli finanziari

Ci chiedete aiuto su dove investire i risparmi del 2015 e quali sono gli strumenti finanziari migliori a disposizione di noi comuni risparmiatori.

Investimenti sicuri 2015

Investire i risparmi al sicuro dal cigno nero...Suggerimenti a prova di cigno nero, in grado di resistere alle crisi dei mercati e che consentano di conseguire rendimenti migliori di quelli risicatissimi offerti dai prodotti finanziari tradizionali come i conti correnti (zero interessi), i libretti postali (briciolo più di zero), BOT – BTP (poco più di zero) e i conti di deposito (qualcosa più di zero).

L’obiettivo è sempre lo stesso: un buon rendimento a rischi zero… Proprio così, la moglie ubriaca e la botte piena.

La nostra consulenza finanziaria

Cari amici, fidatevi:

gli investimenti lucrosi a rischi zero non esistono.

Così come non esistono nel mondo reale, non esistono nemmeno nel mondo economico e infine in quello finanziario del quale è sua diretta derivazione.

Investire per sua ontologia significa prendersi carico di un rischio di qualche genere. E’ proprio grazie alla presenza di un rischio che possiamo trarne un premio, il famoso e tanto agognato rendimento.

Dunque non si può fuggire dal rischio ma occorre saperlo gestire. Chi è più capace a gestirlo più guadagna (o meno perde in caso di eventi avversi).

Le tre regole auree

In ragione di quanto sopra esposto, non daremo un elenco di titoli azionari o obbligazionari su cui impiegare i propri risparmi ma 3 semplici consigli.

Tre regole auree per investire in modo accorto e intelligente, che non precludono un buon rendimento e  garantiscono un sereno sonno indipendentemente dal frangente macro-economico:

1) Non investire mai tutti i tuoi risparmi su un unico prodotto o in un unico settoredifferenzia sempre sia per tipologia che per possibili scenari macroeconomici futuri (vedi il post: Come investire in modo sicuro).

2) Prima di investire qualsiasi somma analizza attentamente le tue condizioni d’investimento, ossia le tue esigenze di carattere economico (di quanto hai bisogno) e temporale (entro quando). Altrettanto peso va dato all’influenza della tua “emotività” sull’investimento. Più sei emotivo e minore deve essere il rischio intrinseco dell’investimento. E anche se ti consideri scarsamente emotivo mai tirare troppo la corda… La finanza è sempre imprevedibile e punisce pesantemente le scelte avventate.

3) Applica sempre il tuo senso critico ai consigli che ti vengono suggeriti, e se il consiglio è “interessato” sii critico al cubo. Meglio un’occasione persa che una fregatura presa. Nel tempo le occasioni ritornano sempre, i soldi persi mai.

Speriamo che queste tre semplici linee guide siano d’ispirazione alle tue scelte finanziarie o quantomeno rappresentino dei termini di confronto e paragone al tuo stile d’investimento.

In bocca al lupo per i tuoi investimenti e se hai dubbi o esperienze che vuoi condividere scrivile nei commenti a questo articolo.

Utili risorse sugli investimenti finanziari

Come e dove investire

Investire nell’oro

Investire durante la crisi

Rischio obbligazioni Grecia e Irlanda

Archivio rendimenti bot

Archivio investimenti

Investimenti sicuri del 2015: le 3 regole auree per chi investe in titoli finanziariultima modifica: 2015-01-05T14:45:00+00:00da giulia.gossip
Reposta per primo quest’articolo

18 pensieri su “Investimenti sicuri del 2015: le 3 regole auree per chi investe in titoli finanziari

  1. Avete bisogno di un prestito?
    Siete alla ricerca di Finanza?
    Siete alla ricerca di un prestito per allargare la vostra attività?
    Penso che siete venuti nel posto giusto.
    Offriamo prestiti a basso tasso di interesse.
    Le persone interessate devono non esitate a contattarci su
    Per una risposta immediata alla vostra applicazione, gentilmente
    rispondere a questa e-mail qui sotto solo

    INFORMAZIONI PRESTITO DOMANDA DI PARTECIPAZIONE
    Nome:
    Secondo nome:
    Data di nascita (aaaa-mm-dd):
    Genere:
    Stato civile:
    Spesa totale necessaria:
    Tempo Durata:
    Indirizzo:
    Città:
    Stato / Provincia:
    Zip / Codice postale:
    Nazione:
    Telefono:
    ID Email …..
    Mobile / cellulare:
    Reddito mensile:
    Occupazione:
    Quali siti sapevi di noi …..
    (johnparkerloaninstitute@gmail.com)

  2. Se i BTP che hai preso sono questi: BTP-1AG23 4.75 ora sono a 91,8 e ha gia una bella perdita in conto capitale,per i diamanti pensaci bene ed informati PRIMA in caso li volessi POI rivendere.

  3. ho comprato il 25 08 2011 50k di btp-prezzo 96,25 scad.2023 perc. netta 4,16% se porto alla scadenza il btp quando guadagno,oppure se il btp tra un’anno vale più di cento mi conviene venderlo, vorrei anche investire un 20k in diamanti me lo consigli,grazie della risposta,Roby

  4. ho comprato il 25 08 2011 50k di btp-prezzo 96,25 scad.2023 perc. netta 4,16% se porto alla scadenza il btp quando guadagno,oppure se il btp tra un’anno vale più di cento mi conviene venderlo, vorrei anche investire un 20k in diamanti me lo consigli,grazie della risposta,Roby

  5. Grazie per la risposta.Un’ulteriore domanda…. Ma è verosimile che questa persona lavoro per una società svizzera e che questa società gli dia la possibilità di mettere soldi in azienda a tasso molto alti???????? La società si occupa di compravendita di energia……

  6. @Neofita ha scritto lunedì, 08 agosto 2011Ciao Neofita, innanzitutto se il capitale è di 20k€ e l’interesse liquidato è di 5,6k€ l’anno in percentuale l’interesse annuale è del 28% e non del 70%.E’ comunque una cifra fuori mercato, non esiste attività economica o finanziaria in regola che possa garantire simili percentuali di interesse senza rischi.Ragion per cui è una fregatura tipo schema ponzi o piramidale… i primi godono e anche molto ma gli ultimi rimangono fregati e perdono tutto…Meglio stare alla larga ;)ciaops: lo spirito della nostra comunità è quello di darsi una mano a vicenda, aiuta anche tu un lettore o segnala ad altri l’iniziativa tramite i tuoi blog, siti internet, social network (facebook, twitter, …) o con il semplice passaparola. Più siamo e più possiamo aiutarci a vicenda, grazie 🙂

  7. Ciao a tutti.E’ la prima volta che mi avvicino alla finanza e vorrei un consiglio….Sono un pò in imbarazzo perchè credo di essere di fronte ad un imbroglio colossale e vorrei capire meglio.Mi hanno raccontato una storia: una società ( di cui non posso fare il nome ) permette ai propri dipendenti di depositare del denaro e di ottenere degli interessi talmente alti che sembra l’eldorado…..In pratica questa persona ( dipendente di questa società ) mi ha proposto di ‘dare a lui ‘ una somma di denaro di 20000 euro e lui ogni 3 mesi mi ritorna una somma di 1400 euro. Il capitale posso ritirarlo quando voglio.Posso anche optare per darne meno e lui metterebbe il resto per arrivare a 20000 ( ovviamente ricalcolando l’interesse sui tre mesi per differenza ).Io mi domando però…..non sono interessi del 70% ????? Esistono queste formule ?Ho pensato che possano esistere forme simili per i dipendenti di grandi aziende e che questa persona ( a me molto vicina ) mi stia proponendo un ‘affare’……Mi sembra tanto assurdo che non voglio crederci…che ne pensate ?Grazie.

  8. @ pollux ha scritto sabato, 20 novembre 2010Ciao pollux, in merito alla solidità di Rendimax: è mediamente buona rispetto al panorama delle banche di factoring e leasing italiane e all’interno dell’attuale sistema finanziario italiano.Però da qui a dire che Rendimax non può fallire ne passa… ma anche per Mediobanca, Unicredit o Banca Intesa nessuno può dire a priori che non possano fallire.Per quanto riguarda le obbligazioni, se vuoi la sicurezza scegli i bund tedeschi o gli oat francesi mentre se vuoi il rendimento i btp sono sicuramente meglio, ma anche il rischio è di gran lunga maggiore. Un buon compromesso possono essere le obbligazioni francesi pluriennali, ma in ogni modo i rendimenti sono molto bassi…Personalmente ti consiglio di fare un pensierino anche sugli etf dei mercati emergenti come ad esempio l’etf India o quello Brasile. Credo che valga il rischio investire una piccola parte dei propri risparmi in questo settore.Infine come ha scritto sin dal 2008 Crisi Finanziaria c’è l’oro. Pur essendo un “bene difensivo” chi avesse investito allora in oro oggi avrebbe in portafoglio più del doppio di quanto investito. E anche solo avendo investito nell’oro quest’anno si avrebbe guadagnato oltre il 20%. Qui trovi ulteriori info:http://borsa-finanza.myblog.it/archive/2010/03/22/oro-2010-previsione-quotazione-andamento-investimento-sicuro.htmlBuon investimento pollux, ciao :)PS: amici non perdete la nuova promozione Fineco che premia con 50 euro ogni apertura di conto corrente. Zero costi di apertuta, gestione e chiusura 😉 Dura ancora pochi giorni:http://www.fineco.it/mgm/?cp=AA2554573Il mio Codice Amico Fineco è: AA2554573

  9. Vorrei delle opinioni/suggerimenti in merito:1) conto deposito RENDIMAX: quanto è solida la Banca IFIS (sede vidcino a Venezia, le sue attività principali sono il factoring e il leasing)? Chi ha avuto esperienze col RENDIMAX non vincolato, che al momento da il 2,1% lordo? la banca abbassa il rendimento e dopo quanto tempo?2) per investire qualche migliaia di euro a max 3-4 anni, con rischio medio-basso (possibimilmente no defoult dell’emittente) ma “guadagnadoci” qualche cosina:cosa ne dite di:- BTP Italia- Titoli Germaniaquali obbligazioni societarie consigliate?Grazie

  10. Ciao a tutti, avrei una domanda da porvi…ma come è possibile che alcune Banche riescano a dare sul conto corrente anche il 3% mentre su un qualsiasi conto deposito ora come ora si riesce ad avere al max il 2,25%??

  11. @ aldao ha scritto giovedì, 14 ottobre 2010Caro Aldo, innanzitutto ti consiglio di tenere bene a mente le tre regole auree di Crisi Finanziaria illustrate in questo post. Sono semplici, chiare e soprattutto funzionano ;)Dopo di che ti consiglio anche questo post e la discussione dei lettori che ne è conseguita:http://crisi-finanziaria.myblog.it/archive/2010/01/12/investimenti-2010-dove-come-investire-on-line-risparmio.htmlFatto ciò se fossi in te io mi orienterei su obbligazioni governative (sia high yeld, che triple A), sull’oro e magari un po’ di valuta “rifugio”. Ad esempio un po’ di dollari attorno a 1,5 eur/usd potrebbe rivelarsi un buon investimenti sul medio e anche in caso che il dollaro continuasse a scendere comunque avresti una differenziazione valutaria utilissima nei periodi di crisi. In tutti i tre i casi fai attenzione alle commissioni applicate dalla tua banca, in particolare sulla valuta: alcune banche se ne approfittano in modo vergognoso.In Italia le commissioni bancarie più economiche sui piccoli volumi le offre Fineco. Se la tua banca ha commissioni alte ti consiglio di aprire un conto Fineco. Tanto non ha costi ne di apertura ne di chiusura e quelli di gestione sono abbattibili a zero se approfitti della promozione codice amico Fineco. La promozione è periodica, e anche se attualmente non è disponibile ti basta cliccare periodicamente su questo link:http://www.fineco.it/mgm/?cp=AA2554573In bocca al lupo per i tuoi investimenti, tienici aggiornati sulle tue scelte, sugli sviluppi e non dimenticare che queste libere informazioni sono il frutto dell’impegno dei lettori del blog ad aiutarsi reciprocamente.Dai una mano anche tu, aiutando un lettore o segnalando ad altri quest’iniziativa tramite i tuoi blog, siti internet, social network (facebook, twitter, …) o con il semplice passaparola.Più siamo e più possiamo aiutarci a vicenda, grazie.ciao :)Leo G.(blog personale: http://borsa-finanza.myblog.it)

  12. Buongiorno a tutti, in quanto, le mie competenze nel settore sono veramente minime, vorrei chiederVi un consiglio.Vorrei investire circa 15.000 euro a novembre 2010 (medio-lungo termine).Cosa mi consigliereste?Ringrazio anticipatamente.Aldo

  13. io ci dico ma nonè che ali volte ci potete di publicarci quelo che ci fa silvio con linvestimenti sè ci sta la crisi ? pirche dato chè lui è una volpe dela finanza se ci dicesse cosa fare noi saprebbimo cosa fare e ci potrebbimo diventare ricchi e ci faciamo finire tutti la crisi neli itaglia dai se non ci profitiamo noi tagliani di averci silvio alora chi ci profitta vivva silvio forza itaglia forza milan

  14. Ciao Chiara,stiamo preparando proprio un aggiornamento del post sull’investimento obbligazionario, per questo l’abbiamo ritirato. Nel frattempo ti consigliamo la lettura di questi utili articoli sul tema:http://crisi-finanziaria.myblog.it/archive/2010/01/12/investimenti-2010-dove-come-investire-on-line-risparmio.htmlhttp://crisi-finanziaria.myblog.it/archive/2009/12/09/credit-default-rating-investimenti-obbligazioni-alto-rischio.htmlhttp://crisi-finanziaria.myblog.it/archive/2009/07/12/rischio-paese-default-obbligazioni-bond-venezuela-turchia.htmlBuona lettura e per qualsiasi cosa scrivi sui commenti, la nostra comunità ti risponderà :)ciaops: lo spirito di questa comunità è quello di aiutarsi a vicenda, aiuta anche tu un lettore o segnala ad altri l’iniziativa tramite i tuoi blog, siti internet, social network (facebook, twitter, …) o semplice passaparola. Più siamo e più possiamo aiutarci a vicenda, ciao 🙂

  15. Ciao, sto scorrendo il sito da un paio di giorni, e mi sto facendo un po’ un’idea.Ma considerate un giovane imprenditore, ai suoi primi investimenti. Ho difficoltà ad ottenere informazioni di base. Supponiamo ad esempio di pensare a fare un investimento in obbligazioni, da dove si parte?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.