Inps, Numero Verde call center servizio assistenza pensioni

inps-numero-verde-call-center-servizio-assistenza-contribuente.jpgIl numero verde messo a disposizione dall’Inps per l’assistenza ai cittadini è:

803 164

Il call center dell’Inps è operativo:

- dalle 8 alle 20 dal lunedì al venerdì

- dalle 8 alle 14 il sabato

Il servizio è totalmente gratuito.

Servizi offerti

Ci si può rivolgere al centro di assistenza e informazione dell’Inps per qualsiasi dei seguenti servizi:

- Informazioni su pensioni, prestazioni temporanee e contributi individuali

- Spedizione di duplicati di documenti e certificati previdenziali ai cittadini assicurati con l’Istituto (estratto conto assicurativo, estratto versamenti, certificati di pensione, CUD)

- Spedizione di duplicati di documenti e certificati previdenziali ai lavoratori autonomi: artigiani, commercianti e coltivatori diretti (estratto conto assicurativo, estratto versamenti, situazione debitoria, pagamenti, …)

- Chiarimenti e informazioni sulla situazione debitoria, avvisi bonari e cartelle esattoriali

- Iscrizione on-line per lavoratori parasubordinati, domestici e casalinghe

- Invio bollettini di pagamento, simulazione del calcolo dei contributi per i lavoratori domestici

- Informazioni e invio copia della ricevuta di pagamento online dei contributi per lavoratori domestici, versamenti volontari, riscatto laurea e ricongiunzioni contributive

- Rilascio del PIN (codice personale di identificazione)

- Variazioni indirizzo di residenza

- Acquisizione e informazioni sulle domande di Disoccupazione

- Stato delle domande e dei pagamenti delle prestazioni

- Stato delle richieste e dei rinnovi della Carta Acquisti

- Indirizzi e orari degli Uffici Inps

- Supporto tecnico per gli utenti internet: cittadino, aziende, consulenti e professionisti, enti pubblici e previdenziali, patronati, associazioni di categoria e CAF

Il numero verde del call center dell’Inps che fornisce i servizi di informazione e assistenza ai contribuenti italiani.

15 pensieri su “Inps, Numero Verde call center servizio assistenza pensioni

  1. E’ da aprile del 2012 che sto lottando contro l’INPS per avere l’assegno sociale avendo tutti e tre i requisiti richiesti. Solo perchè nella sentenza di divorzio del 1998 c’è scritto che il mio ex mi deve dare l’assegno divorzile (mai avuto) mi viene respinto. La prima volta mi scrivono che mi sarà riconosciuto dopo aver fatto atto esecutivo contro il mio ex. L’ho fatto e mi viene respinto perchè le condizioni non sono cambiate. Da tener presente che se rinuncio all’assegno divorzile l’INPS non mi riconosce l’assegno sociale. Ah….dimenticavo il mio ex percepisce assegno sociale che l’INPS gli ha accettato il giorno prima del compimento del suo 65° compleanno.Sono disperata non so cosa fare e come scontrarmi contro un muro di gomma

  2. salve sono interesata a sapere se mio marito che ora prende disocupazione da ottobre 2012 potrebe fare la richieste per la nuova disocupazione di che e iniziata dal genaio 2013 mini….non so siguro dell nome

  3. ….buon giorno.. mi chiedevo .. in relazione alle recenti modifiche in seguito all’entrata in vigore della legge sulla stabilita’ 2013, io avendo prestato servizio militare come volontario nell’esercito tra il 1987 e il 1991 e dal 1991 a tutt’ora impiegato in fs-rfi spa.che ha come ente previdenziale l’inps, volevo sapere se la ricongiunzione avverrebbe automaticamente come previsto dalla legge o sarei obbligato a fare “domanda” ,premetto che prima del 2010 non ho prodotto nessuna domanda ..ringrazio anticipatamente .. distinti saluti

  4. @margarita ha scritto venerdì, 16 novembre 2012ciao margarita, ti consiglio di rivolgerti all’ufficio Inps più vicino a te. Il personale verificherà la tua cartella previdenziale e valuterà il da farsi.Nella nostra comunità chi più aiuta più è aiutato: dai una mano anche tu a un lettore o segnala la nostra iniziativa tramite i tuoi blog, siti internet, social network (facebook, twitter, G+, …) o con il semplice passaparola.Più siamo e più possiamo aiutarci a vicenda :) a presto, ciaoNicoletta

  5. salve sono bulgara lavoro come badante nell 2008 ho lavorato presso due famiglie diverse da mese aprile a mese gugnio presso signora tiziana cinque e da mese settembre fino adesso presso signora scogniamilio rosa ho boletti per pagati contributi pero manca informazzione nell compiuter dell Ims risultano solo 4 settimane di mese dicembre invece sette mesi cosa devo fare

  6. chiedo scusa, forse sono sfortunato, mi collego a questo call center, dopo la chiacchierata d’apertura nella quale mi si consiglia di non riattaccare subito per esprimere il mio parere e ripetutamente di non agganciare per non perdere la priorità aquisita, mi connettono all’operatore 6005…………..linea muta per 30 secondi il mio parere:…………..no comments mi è consentito, volevo solo sapere perchè non mi è ancora arrivato il modulo per la dichiarazione dei redditi. grazie

  7. Salve a tutti, volevo sapere se: ho chiesto all’inps di ricongiungere dei periodi in cui ho lavorato come apprendista, (attualmente dipendente statale). Nel 2005, a causa di problemi, ho rinunciato. Posso chiedere di nuovo il ricongiungimento, e quando???Grazie per la risposta.

  8. SALVE A TUTTI, VOLEVO UN INFORMAZIONE.HO MIA MADRE CHE COMPIE 61 ANNI AL 14 DICEMBRE 2011, SECONDO LA RIFORMA MONTI AVENDO LEI 30 ANNI DI CONTRIBUTI, ANDRA IN PENSIONE ? PERCEPIRA’ LA PENSIONE DA APRILE 2012 ???GRAZIE A CHIUNQUE MI ILLUMINERA’ :p

  9. Se qualcuno mi sa rispordere gli sarei grato:Nel 2007 ho avuto dall’INPS il certificato di diritto alla pensione (avevo a dicembre 2007 57 anni e 36 di contributi) Ho continuato a lavorare, e vorrei andare in pensione tra qualche mese.Ora con la riforma fatta da Monti & Compagni, posso andare quando voglio, o devo sottostare alle nuove norme?, e se posso andare avro’ le penalità previste per chi va prima dei 66 anni?Ringrazio anticipatamente.

  10. o contributi misti artigiano e operaio gli ultimi 10 anni lavoravo come operaio edile adesso sono disoccupato da 2 anni circa faccio 65 anni il 5 marzo, pensavo di andare in pensione invece devo aspettase 18 mesi.Adesso soffro di 2 ernie al disco non posso fare piu sforzi, percio dico come campo se non posso piu lavorare e non posso avere una penzione.

  11. @ salvatore ha scritto giovedì, 10 marzo 2011Caro salvatore, purtroppo non ho grandi buone notizie da darti. Mi spiace ma anche tu sei caduto nella morsa della manovra finanziaria 2010. Infatti la riforma pensionistica in essa contenuta ha introdotto la finestra unica di pensionamento detta a “scorrimento” o “mobile” che per gli autonomi si apre 18 mesi dopo il mese successivo al raggiungimento dei requisiti pensionistici. Unico aspetto “positivo” è che il metodo di calcolo dei requisiti pensionistici per il momento non è cambiato. Alla luce di tutto questo, rimane immutata la data in cui si matura il diritto al pensionamento, mentre si allunga a oltre 18 mesi il tempo di attesa del primo “assegno” della pensione.Nel caso specifico, tu maturi il diritto alla pensione il 30 luglio 2011 e riceverai la pensione a partire dal 1 febbraio 2013. Per maggiori dettagli dai un’occhiata ai commenti di questa pagina:http://crisi-finanziaria.myblog.it/archive/2010/05/31/pensioni-manovra-finanziaria-2010-pensionamenti.htmltroverai molte risposte a casi simili al tuo. Spero di esserti stata d’aiuto, ciao :) Lady N.ps: lo spirito di questa comunità è quello di aiutarsi a vicenda, aiuta anche tu un lettore o segnala ad altri l’iniziativa tramite i tuoi social network (facebook, twitter, …), blog, siti internet o con il semplice passaparola. Più siamo e più possiamo aiutarci a vicenda, ciao :)

  12. chi mi può aiutare sono un artigiano pur troppo con un pò di probemi lavoro zero penzione non ne parliamo ,è possibbile che una persona che ha lavorato 40 non può percepire la penione? 26/09/2011 compio 60 anni al 31/07/2011 40 anni di contributi con una quota di cento anni.totali.qalcuno mi può aiutare grazie di cuore.salvatore.

  13. Ciao, ho scoperto per caso questo blog e vi faccio i miei complimenti!!!!!!! Decisamente ricco ed interessante. Considerato che, in momenti di CRISI FINANZIARIA, le preoccupazioni aumentano e quindi è indispensabile viaggiare… perchè non suggerire un sito dove lo si possa fare low cost! Allora si che con pochi soldi si potranno organizzare indimenticabili viaggi!!!Vi andrebbe di scambiare il link col mio blog? http://italy-lowcost.blogspot.com/GRAZIE

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>