Notizie Unicredit: le ultime news sul gruppo bancario Unicredit

unicredit-group-notizie-oggi.jpgQuesto post è dedicato alla raccolta delle notizie di oggi sul gruppo Unicredit. Per essere sempre aggiornati sulle news più importanti e recenti del primo istituto di credito italiano.

Tutte le notizie selezionate sono tratte dalle principali fonti di informazione on-line, in particolare dai siti web di quotidiani e agenzie stampa italiane e internazionali*. Le notizie sono aggiornate in tempo reale via RSS Feed. Per caricare le news più recenti che fai click sul pulsante aggiorna (reload) del tuo browser.

Inoltre, al termine della rassegna stampa, trovi i commenti del focus group su Unicredit aperto al contributo di tutti i lettori.

Puoi anche consultare la raccolta di tutti gli articoli su Unicredit presenti in questo blog o effettuare una ricerca estesa sull’argomento mediante il form posto in alto sulla colonna di destra sotta la scritta “Cerca con Google”.

Salva questa pagina nei preferiti del tuo web-browser e/o social bookmark per averla sempre a disposizione.

* Fonte Google News

A seguire il commento a tutte le news su Unicredit curato dal nostro gruppo di discussione. Intervieni anche tu. Dicci la tua, l’utilità di questa pagina è proprio nel confronto e nalla condivisione delle riflessioni del maggior numero di persone.

Buongiorno, consulta in tempo reale le ultime notizie su Unicredit Banca. Qui trovi le news dal mondo su borsa, economia, finanza e risparmio. Tutte le notizie selezionate sono tratte dalle principali fonti di informazione presenti sulla rete, dai siti web dei quotidiani e dalle agenzie di stampa italiane e internazionali. Le notizie sono aggiornate in tempo reale mediante il servizio web RSS, puoi cliccare sul pulsante aggiorna (reload) del tuo browser per caricare la rassegna stampa più recente. Inoltre, al termine della rassegna stampa, puoi trovare i commenti del focus group su Unicredit aperto al contributo di tutti i lettori del nostro blog. Puoi anche consultare la raccolta di tutti gli articoli su Unicredit presenti in questo blog o ancora, effettuare una ricerca estesa sull’argomento mediante la funzione di ricerca posta in alto nella colonna di destra. Rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie del gruppo bancario Unicredit!

Notizie Unicredit: le ultime news sul gruppo bancario Unicreditultima modifica: 2010-04-09T16:09:00+00:00da giulia.gossip
Reposta per primo quest’articolo

89 pensieri su “Notizie Unicredit: le ultime news sul gruppo bancario Unicredit

  1. Hi, this weekend is nice in support of me, for the reason that this time i am reading this enormous
    informative paragraph here at my home.

  2. Cappero Giovanni! E’ successo anche a me, anche se per importi inferiori!Dunque non sono solo io l’unico che c’è cascato…Comunque io ho chiuso il conto e son passato ad altra banca. W il libero mercato e w la libera informazione! Grazie Crisi Finanziaria.PS: di Unicredit l’unica banca che ancora si salva è Fineco, ma anche lei da quando è stata acquisita è meno conveniente.

  3. Se trattano i loro clienti come hanno trattato me, chiuderanno molto presto.Per due volte per un mio errore mi aprono la scopertura d’ufficio e non mi chiamano.Si sono fregati due volte circa 800 euro di spese………strozzini

  4. Bene Massimo, è importante avere le idee chiare. Se poi ti piace speculare in modo aggressivo ti consiglio il natural gas. Sul mio sito è da tre giorni che segnalo l’acquisto del levgas sul breve e in tre giorni chi l’ha fatto si è portato a casa oltre il 30% dell’investimento.Non male, altro che unicredit 😉

  5. ti ringrazio,ma sono troppo legate al mercato azionario,che direzione prenderanno,up o down,comunque dietro tuo consiglio e’ meglio stare alla porta per questo anno,e vedere che direzione prendono.Grazie.

  6. ciao Massimo,dopo i repentini cali dovuti alla crisi in Dubai, questo è il momento giusto per un recupero. La situazione a Dubai è in fase di consolidamento e salvo sorprese il peggio è passato.Ma fai attenzione Massimo, Unicredito rimane un titolo critico, ha ottime performance se i mercati internazionali recuperano ma alla prima incrinatura dello scenario è fra i titoli a risentirne di più a piazza affari.Ti consiglio di affiancare sempre a questo genere di investimento anche l’investimento in obbligazionario “sicuro” a doppia o tripla A.

  7. La scorsa settimana le azioni Unicredit sono scese a 2,1.Ci sara’ una discesa ancora piu’ marcata?,visto che oggi sono tornate a salire.Stavo aspettando un momento propizio per acquistarle ad un prezzo piu’ conveniente,un vostro consiglio e’ da comperare adesso che sono abbastanza basse?aspettare?Grazie per qualsiasi opinione.

  8. Ciao Massimo, in questa pagina trovi una selezione delle notizie su unicredit, aggiornata in tempo reale. Trovi notizie sulla Roma perchè in questo momento è la notizia del momento in relazione ad Unicredit. Ma non necessariamente è la notizia che interessa tutti. Analogo discorso vale per le azioni unicredit, di sicuro interesse per te ma per altri lettori non costituisce l’argomento principale. Chiaro che le notizie su Unicredit sono le più disparate essendo il primo gruppo bancario italiano. Questa pagina rappresenta un compromesso fra le varie esigenze, vedila come una sorta di panoramica su Unicredit aggiornata in tempo reale. A te selezionare le notizie di tuo interesse e approfondirle cliccando sui titoli che ritieni più utili.Inoltre puoi usare lo spazio dei commenti per aprire discussioni o chiedere specifiche informazioni.Qui tutti cercano di aiutarsi a vicenda, ciascuno in funzione delle proprie competenze e conoscenze. E’ lo spirito della nostra comunità.Più siamo e maggiore è l’aiuto che riceviamo.Linka le nostre pagine, contribuirai ad affinare questo meccanismo diffondendo conoscenze ed esigenze 😉

  9. I problemi della Roma non sono interessanti con la banca Unicredit.Gradirei che il sito dedicato, sia piu’ tecnico,riguardo alle future mosse della Banca e notizie piu’ approfondite sulle azioni dell’UnicreditGrazie

  10. Caro Luca,chi non risica non rosica! In bocca al lupo!Facci sapere in qualsiasi caso se ti va… è interessante… io ho un profilo meno rischioso (per ora), ma non per questo voglio chiudere occhi e orecchie…Ciao,Mario

  11. Ciao caro Mario,io ho sempre creduto in unicredit e sul fatto che il tracollo fosse totalmente ingiustificato.Ho investito piccole cifre a diverse ondate perchè credevo in unicredit, purtroppo il mercato non la pensava altrettanto perchè il titolo è continuato a scendere.Con l’ultimo acquisto ci sto guadagnando alla grande ma con i restanti ancora no.Complessivamente ci sto ancora perdendo, ma confido che recupererò e non vendo nulla!!!Chi la dura la vince, abbasso questo mercato folle e stupido!!!

  12. Ciao Luca,qualche problemini nell’Europa dell’Est dovrebbe esserci…Certo col senno di poi sarebbe stato un buon investimento, tu le avevi comprate? Credi davvero che serebbe stato possibile prevedere quest’andamento? (oltre all’AD che forse lo sapeva…. forse….)Credi poi che il trend continuerà così? oppure è un andamento altalenante… (utile per gli speculatori… no?)Ciao,Mario

  13. Ehm tanto rumore per nulla, che vi avevo detto… Tutti a dire che Unicredit fallirà, che è già cotta anzi lessa, che è solo questione di tempo, che il titolo scenderà sotto il decimo di euro, unidebit qua, unidebit là…E poi sono bastate un paio di giornate positive in borsa che unicredit è balzata in alto del 30% sino a tornare a toccare quasi quota un euro.Sono tutte speculazioni e giochi di potere a livello finanziario mondiale. Unicredit fa paura e da fastidio a tutte le più grandi borse mondiali perchè praticamente l’unica grande banca mondiale a non essere toccata dai titoli tossici e dai mutui sub-prime.Se aveste investito 1000 euro in azioni Unicredit questo lunedì, oggi vi sareste trovati oltre 1.300 euro. Niente male come investimento… altro che hedge fund o mutui sub-prime ;D

  14. Ieri -7% oggi +4% ;-)http://www.asca.it/news-BORSA__IN_NEGOZIAZIONE_BANCO_POPOLARE_+4_2_PERCENTO__E_ITALEASE_+3_72_PERCENTO_-814139-ORA-.htmlCiao,Mario

  15. Unicredit Unicredit… e poi ecco che “spunta” il Banco Popolarehttp://finanza.lastampa.it/Notizie/0,339226/Il_Banco_Popolare_chiede_i_primi_Tremonti_bond.aspxVediamo se c’è ora un effetto domino… in Italia vediamo questa mossa che effetti ha sul titolo della Banca…. è una pseudo-nazionalizzazione, ma è mascherata… vediamo gli investitori come la prendono…Ciao,Mario

  16. ormai è chiaro o fallisce o viene statalizzata, in entrambi i casi conviene sbarazzarsi di titoli e obbligazioni del gruppo.discorso diverso per i conti correnti, anche se io ho iniziato ad aprire conti correnti a tutto andare e a spalmare i miei risparmi sul maggior numero di conti di depositoe che dio ce la mandi buona, il peggio deve ancora arrivare!!!

  17. Mario, sei veramente un mito. Leggo sempre i tuoi commentiCome avrai visto, io di economia non ci capisco molto (per questo leggo questo blog) ma mi limito a riferire realtime ciò che trovo in giro. Se vuoi esulare da questo campo e prenderti un attimo di svago estetico e creativo, vieni a visitare il mio sito..!have a nice day!

  18. eh eh eh hai ragione Mario, se chi sbagliasse fosse mandato a casa e basta… Probabilmente l’italiano non è ancora culturalmente pronto alla democrazia. Tuttavia continuo ad essere ottimista o meglio a credere che lo spirito di correttezza e costruttività sia l’unica strada per riuscire ad uscire dal tunnel.Certo che mi rendo conto che se si guarda all’infima qualità dell’attuale classe politica si finisce per fare la figura del sognatore utopista ;D

  19. Ciao Luca,se ci credi così comincio a crederci anche io, il problema sono quelli che non ci credereranno mai? ;-)Tempo fa Strisca ha intervistato un studente sul tema delle baronie, alla domanda se tu fossi figlio di X e avessi il posto e la fama assicurati anche senza merito rifiuteresti per lasciare il posto a qualcuno che reputi più meritevole di te? La risposta è stata “No, accetterei il posto!”Luca tu lo rifiuteresti? e Io? …….Attenzione, sono meno ottimista di te sull’essere umano in generale, ma non pessimista al punto di credere che è inutile anelare di uscire dal tunnel/spirale dove siamo finiti italiani e non, chi più chi meno… il pessimismo “pigrone” no ;-)Vedo la mente politica che analizza il tuo suggerimento “valorizzare ciò che funziona e cambiare quello che non va” giusto? Vediamo:Questo funziona e mi rende –> Valorizziamolo di sicuro!Questo non funziona e mi rende –> Lasciamolo così com’è / ValorizziamoloQuesto funziona e non mi rende –> Lasciamolo così com’è se proprio mi da votiQuesto non funziona e non mi rende –> Cambiamolo, dai questi politici prima di me come lavoravano male ;-)Un saluto da un sognatore che svegliano di continuo,Mario

  20. Ciao Mario,mi fa piacere leggere la tua risposta al mio commento. Quando posso leggo sempre questo blog, purtroppo non ho internet a casa e il mio lavoro non mi consente di essere un assiduo lettore come vorrei.Leggo sempre con attenzione i tuoi commenti e ne riconosco un pensiero razionale e analatico.Il modo per uscire dal tunnel è uno solo unità e solidarietà, uniamo le nostre forze per valorizzare ciò che funzione e cambiare quello che non va.Se fossimo tutti uniti e solidali conquisteremmo il mondo e lo salveremmo da questa crisi creata da avidità e ignoranza, disvalori che in definitiva non sono mai appartenuti al popolo italiano…Io ci credo e spero di non essere l’ultimo dei sognatori italiani 😉

  21. dal corriere della sera online:Crisi Unicredit:In linea con l’andamento del settore in Europa e a Wall Street, con il tonfo di Bank of America e Citigroup, Banco Popolare lascia sul terreno il 6,4%, Unicredit (-6%) aggiorna i nuovi minimi storici a 0,9125 euro, Ubi Banca perde il 4,5%, Intesa Sanpaolo il 4,4%. Giovedì il premier Berlusconi ha detto che l’ipotesi di nazionalizzare le banche per dare una risposta definitiva alla crisi e ai titoli tossici è allo studio del G8, precisando però che il sistema del credito italiano è solido e che finora non sono state avanzate richieste di ricapitalizzazione

  22. Ciao Luca,concordo con te, ci credo che Profumo non si fida di Tremonti/Berlusconi, anche io non mi fiderei ;-)Ma ai risparmiatori (non investitori) cosa diciamo? “mattone” con attenzione? Emigrate tutti in Australia?Tutti sbatteremo sul muro della crisi, cerchiamo di trovare un airbag almeno per noi e per i lettori del blog ;-)Ciao,Mario

  23. Sì Mario,hai toccato l’unico tasto dolente di unicredit: l’esposizione sull’est europeo a causa della strategia di espansione decisa 3 anni fa quando di manco si sapeva cosa fosse la crisi subprimesicuramente questo è un problema oggettivo, il vero motivo per cui in borsa sta andando così male. ma non è sufficiente per far fallire una banca il cui baricentro continua a poggiare sull’Europa occidentale e più precisamente Germania e Italiai conti sono a posto, stiamo a vedere la prossima trimestrale ma non mi aspetto sorpreseil vero rischio è il governo italiano, infatti checcè se ne dica, berlusconi e company non si sono ancora resi conto di quanto serio sia il problema e di quanto stia rischiando il sistema paesela domanda non è fallirà unicredit o no, la vera domanda è reggerà il sistema italia oppure noL’Italia non è messa per niente bene abbiamo il debito pubblico più alto d’Europa e la classe politica più incompetente e corrotta d’Europa.Chi crede che il governo può salvare unicredit o il sistema italiano è un illuso, le cose non vanno cosìL’islanda è un chiaro esempio di come vanno realmente le coseAgli italiani che mi leggono dico, smettete di buttare i soldi in cose inutili e futili tipo SUV, rolex d’oro, investite sul vostro lavoro e sul vostro talento questa è l’unica strada per uscire dalla crisi, non consumare bensì lavorare e darsi da fare

  24. Ciao Mario,innanzitutto il management di unicredit è il migliore fra le banche italiane, non sono io a dirlo ma lo dicono i principali esperti del settore ed head-hunter.In secondo grado, l’ultima ricapitalizzazione ha elevato ulteriormente gli indici di solvibilità della banca.L’esposizione ai titoli tossici è minima, per cui non vedo in Unicredit i tipici problemi che invece affliggono le banche d’oltreoceano o le inglesi e le tedesche.Per non parlare delle olandesi, se non c’era il governo olandese a salvare Ing saltava lei e con lei a domino una serie di altre banche e finanziarie.Alla faccia della cassaforte pubblicizzata da Ale e Franz nella pubblicità della Ing…

  25. Ve lo dico io unicredit salta, è messa molto male all’est o trova qualcuno a cui passare il cerino o salta!!!e i risparmiatori italiani ci andranno di mezzo come al solito!!!le parole di berlusconi non contano nulla, lui non ci ha capito nulla della crisi e continua a non capirci…per lui è solo questione di consumi!!!balle! il problema è sistemico e l’italia è messa malissimo!!!

  26. Ciao Luca,io ho un conto Unicredit (Fineco), ha spesso il dubbio che le altre banche non siano “a posto”, ma gli manchi solo la trasparenza che Unicredit e Ingdirect (sempre a valle dei problemi, hanno avuto)… ;-)Dacci qualche informazione (se la hai) del perchè altre banche non sono “a posto”!Ciao,Mario

  27. sì infatti Mario,non ho voluto affondare il coltello nella piaga…oggi a unicredit è andata bene in borsa, l’aumento di capitale gli ha dato una bella boccata d’ossigeno 😉

  28. Ciao Eva,il tuo commento mi ha fatto ridere per 10 minuti, “curiosi” come aggettivo per descrivere la nostra situazione è davvero un bell’eufemismo… ;-)Un saluto a te,Mario

  29. Certo che siamo curiosi noi italiani!!! Unicredit e Fiat sono le uniche due multinazionale rimaste in Italia, la prima lo è diventato con i soldi dei risparmiatori Italiani e la seconda con quelli degli aiuti del Governo italiano.gira e rigira le uniche multinazionali che l’italia ha sono il frutto del nostri risparmi e delle nostre tasse ;Dun saluto a Mario, leggo sempre i tuoi interventi 😉

  30. Ciao,di certo le operazioni corraggiose/spregiudicate vanno valutate/pagate.E di certo è molto probabile che alcuni competitors forse stanno peggio, ma non emerge e non emergerà finchè non sarà troppo tardi, nessuno vuole fare il primo passo, lo farà solo se costretto… (il giorno dopo per quella banca sai quanti prelievi immotivati…?)Almeno il governo olandese e ING hanno avuto il coraggio, qui in Italia le banche non accettano il tasso di Tremonti (per aiutare le banche tutti i governi chiedono un corrispettivo…), col debito pubblico siamo messi male e il clientelismo ci da quella spinta in più verso il baratro…Invece di pensare alla Obama, pensiamo ai vescovi negazionisti, al calcio ed evito di nominare altre cose (per non turbare alcune coscienze) che distraggono l’attenzione dalla crisi….Ciao,Mariop.s. Luigi sei in Brasile col terrorista che Lula non vuole restituirci ?!?

  31. uhm, mah secondo me unicredit è sanissima e sta certamente meglio dei suoi principali competitors.Conosco molti dei manager che sono dentro, e sono tutti di ottima qualità. Non altrettanto si può dire per le altre banche.

  32. Sì Mario, la reazione di Tremonti è veramente inquietante. Credo che il problema per Unicredit sia l’est Europeo. Poco più di due anni fa hanno deciso di investire massicciamente sul mercato bancario est europeo. A qui tempi sembrava ai più un’ottima scelta, la casa giusta da fare, una strategia coraggiosa ma non spregiudicata.Poi sono venuti i sub-prime e la crisi finanziaria.Ora la scelta si sta rivelando avventata e pericolosa…Dannata crisi finanziaria!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.