3 Responses

  1. upnews.it at |

    Ci risiamo i venti della crisi finanziaria hanno ripreso a mugulare impetuosi. Tutto d’acapo, le borse mondiali crollano. Il sistema finanziario inizia a scricchiolare e le banche più esposte una ad una falliscono o vengono salvate dal paese di appartenenza. In questi momenti così bui e difficili per l’economia mondiale segnaliamo l’articolo su “Crisi finanziaria” in cui Ben Bernanke, presidente della FED statunitense, annunciava che con l’adozione dei nuovi provvedimenti anticrisi da parte del governo americano, le tensioni finanziarie sarebbero state normalizzate e la crisi arrestata. Ebbene i provvedimenti richiesti sono stati messi in atto ma nulla di quanto auspicato da Bernanke si è avverato. Leggi con attenzione l’articolo ne vale la pena…

  2. diggita.it at |

    Ci risiamo i venti della crisi finanziaria hanno ripreso a mugulare impetuosi. Tutto d’acapo, le borse mondiali crollano. Il sistema finanziario inizia a scricchiolare e le banche più esposte una ad una falliscono o vengono salvate dal paese di appartenenza. In questi momenti così bui e difficili per l’economia mondiale segnaliamo l’articolo su “Crisi finanziaria” in cui Ben Bernanke, presidente della FED statunitense, annunciava che con l’adozione dei nuovi provvedimenti anticrisi da parte del governo americano, le tensioni finanziarie sarebbero state normalizzate e la crisi arrestata. Ebbene i provvedimenti richiesti sono stati messi in atto ma nulla di quanto auspicato da Bernanke si è avverato. Leggi con attenzione l’articolo ne vale la pena…

  3. isola
    isola at |

    dal corriere della sera online:Crisi: Consob, “Nazionalizzazione banche irrealistica”24 feb 18:10 EconomiaNazionalizzare le banche non e’ un’ipotesi al momento realistica. Questa la posizione espressa dal presidente della Consob Lamberto Cardia, alla fine della riunione delle Consob europee, che si e’ svolta a Parigi. “Lo strumento piu’ idoneo al sostegno delle banche – ha spiegato invece Cardia – e’ una tempestiva messa a disposizione dei cosiddetti Tremonti bonds”

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.